storia

Il bene della nazione

….Diciamo ai ministri che fino ad oggi la nazione non è soddisfatta dell’agire di ciascuno di essi…
Diciamo al re che il suo interesse è quello di difendere la Costituzione e che egli non regna se non per il popolo, che la nazione è sovrana e che egli è soggetto a tutte le leggi.
Diciamo all’Europa che se il popolo francese… nonostante la sua potenza e il suo coraggio, soccomberà per difendere la libertà, i suoi nemici non regneranno che su dei cadaveri.
Diciamo all’Europa che, se le corti impegneranno i loro re in una guerra contro i popoli, noi trascineremo i popoli in una guerra contro i re (applausi prolungati). Non applaudite, non applaudite… rispettate il mio entusiasmo: è quello per la libertà!…

Discorso all’ASSEMBLEA LEGISLATIVA del girondino D’Isnard del 29 novembre 1791

Fonte: Anna Rossi su FB

Annunci