mostre, Viaggi

I piccoli musei

IL FUTURO DEL PAESAGGIO: I PICCOLI MUSEI
Ciclo di incontri sulle pratiche didattiche rivolto a operatori culturali, insegnanti e pubblico interessato. 

Dal 17 al 19 ottobre 2014 nel territorio dell’Oltrepò mantovano si svolgerà un ciclo di incontri sulle pratiche didattiche musealidal titolo Il futuro del paesaggio: i piccoli musei, rivolto a operatori culturali, insegnanti e pubblico interessatoOltre alle tavolerotonde, che vedranno la partecipazione di docenti universitari ed esperti di didattica museale, sono previste aperture straordinarie, laboratori, attività pratiche e visite guidate in musei, collezioni e spazi espositivi dell’Oltrepò mantovano.

L’evento è realizzato da DOMInUS – Distretto culturale per l’Innovazione, l’Unicità e lo Sviluppo, gestito dal Consorzio Oltrepo’ Mantovano, promosso e realizzato da Fondazione Cariplo all’interno del progetto Distretti Culturali; in collaborazione conil Sistema dei Musei della Provincia di Mantova, il Museo Galleria del Premio di Suzzara, il Museo Civico Polironiano di San Benedetto Po.

La conferenza stampa si terrà lunedì 13 ottobre 2014, ore 11.00 presso Palazzo della Cervetta, piazza delle Erbe, Mantova. Presentazione ufficiale con autorità – sindaci, assessori dei comuni che collaborano; consorzio, distretto DOMInUS, provincia e sistema museale provinciale.

La scelta del Distretto Culturale DOMInUS di agire massicciamente sul potenziamento dei presidi culturali dell’Oltrepò Mantovano esprime la duplice volontà di riconoscere sia l’importanza di conservare e tutelare i valori che hanno contribuito a formare l’identità culturale locale, sia l’opportunità di fare di questi luoghi privilegiati dei veri e propri mediatori di senso capaci di accrescere il potenziale di intermediazione culturale. Scrigni di un sapere locale altrimenti disperso, i musei locali preservano il patrimonio materiale e immateriale dell’Oltrepò mantovano, ne conservano la storia, la cultura, l’aspetto; per accrescere il senso di appartenenza della popolazione locale e diffondere conoscenza rispetto a fruitori provenienti da altri territori.

Alle soglie di due importanti appuntamenti sul territorio lombardo, quali Expo 2015 “Nutrire il Pianeta. Energia per la vita” e ICOM 2016 “Musei e paesaggi culturali”, il Distretto intende partire dalle tematiche proposte per sviluppare le proprie azioni sul territorio e avviare un processo di trasformazione tale per cui questi presidi possano divenire da culturali a territoriali, protagonisti della società, portatori di innovazione e cambiamento, luoghi di confortevole fiducia nel presente.

musei dell’Oltrepò mantovano si prestano a essere un nodo strategico per l’educazione al patrimonio della cittadinanza e per convogliare il turismo di prossimità, di lungo raggio e straniero, oltre che per lanciare un segnale forte di ripresa in seguito agli accadimenti gravosi provocati dal terremoto. Tali azioni risulteranno esemplificative di un processo di riattivazione positiva su tutti i livelli, stimolo e traino per le realtà più piccole, comunque fondamentali per la diffusione capillare della conoscenza. Si tratta di interventi innovativi che intendono risvegliare la spontaneità delle azioni e del pensiero, l’attenzione sul patrimonio attraverso strumenti e metodi contemporanei, performativi-esperienziali.

Per informazioni e adesioni
331 1473124
dominus@oltrepomantovano.eu
www.oltrepomantovano.eu 

Download comunicato stampa


PROGRAMMA 
TAVOLE ROTONDE:

– Museo Civico Polironiano di San Benedetto Po – p.za Teofilo Folengo

Venerdi 17 ottobre, ore 14,30
Introduzione delle tavole rotonde e breve riflessione a cura dei relatori e conservatori dei singoli musei. 

Venerdi 17 ottobre, ore 15-18
Verso il Museo delle persone. Esperienze, racconti, riflessioni
Con la partecipazione di Carmine Lazzarini, “Libera Università dell’autobiografia” di Anghiari (AR). A cura di Federica Guidetti, conservatore Museo Civico Polironiano e Matteo Rebecchi, responsabile ai servizi educativi.
I territori meritano di essere indagati attraverso il dispositivo narrativo e autobiografico, che permette di porre attenzione alla ‘stra-ordinarietà’ delle storie comuni, storie territoriali in cambiamento, valorizzando i saperi, le narrazioni e le tradizioni locali. Oggi, le storie vengono “salvate” per restituirle alle comunità, alle nuove generazioni, in funzione di un loro uso educativo e di una loro circolazione e condivisione sociale per lo sviluppo dell’intera comunità. Il pomeriggio si articolerà di una parte teorica che prevede la presentazione di esperienze e di casi notevoli (I Paesi della memoria Eco-narrazione) e di un’esercitazione laboratoriale.
Aperto a tutti. Per info: 0376 623050museo@comune.san-benedetto-po.mn.it

– Galleria del Premio Suzzara – via Don Bosco 2/a 

Sabato 18 ottobre ore 9.00-13.00
Happening Donare Venere, con la partecipazione di alcune classi degli istituti superiori di Mantova e Suzzara. 

Sabato 18 ottobre ore 15.00-18.00
Figure dell’appartenenza: il museo come contenitore di frammenti d’identità
Con la partecipazione di Marco Dallari, professore ordinario di Pedagogia Generale e Sociale e direttore del Laboratorio di Comunicazione e Narratività, Dipartimento di Psicologia e Scienze Cognitive – Università degli studi di Trento.
A cura di Marco Panizza, conservatore e responsabile didattico Galleria del Premio Suzzara.
I musei sono riserve straordinarie di potenziale, autentica, figuralità: contengono infatti reperti, immagini, documenti capaci di collegarci con il passato, chiarire il senso del presente e aprirci al futuro. Sono “luoghi di appartenenza”, perché possono svelare e rappresentare il legame che ciascuno di noi ha con il luogo e con la storia. Si tratta solo di attivare queste potenzialità, purtroppo spesso ignorate. L’incontro si avvierà con un happening dedicato al progetto Donare Venere con il coinvolgimento dei presenti.
Aperto a tutti. Per info: 0376 513513 galleriapremio@comune.suzzara.mn.it

– Tru.Mu Museo del tartufo di Borgofranco sul Po – via A. Barbi, 36/b (Località Bonizzo)

Domenica 19 ottobre ore 15.00-18.00
Contaminazioni non nocive
Con la partecipazione di Antonella Bachiorri, responsabile del Centro Italiano di Ricerca ed Educazione Ambientale, Dipartimento di Bioscienze – Università di Parma.
A cura di MASTeR – Mantova Ambiente, Scienza e Tecnologia.
Non è sempre facile collegare ambiti spesso considerati separatamente, quasi in isolamento, come ambiente, scienza, alimentazione, economia e società. E se si cerca di leggerli attraverso un’ottica educativa i problemi aumentano.  Un percorso che esplora possibili connessioni e contaminazioni, viene proposto nell’ambito della tavola rotonda durante la quale dialogheranno la dott.ssa Bachiorri e il prof. Govoni, direttore scientifico MASTeR. A seguire workshop Lo scienziato in dispensa! Aperto a tutti. Per il workshop: max 25 partecipanti, iscrizioni e info: 331 1473124 – dominus@oltrepomantovano.eu

APERTURE STRAORDINARIE, LABORATORI, ATTIVITÀ PRATICHE E VISITE GUIDATE IN MUSEI, COLLEZIONI E SPAZI ESPOSITIVI DELL’OLTREPÒ:

Raccolta del ‘900. Ex Convento S. Maria, Viale Fiera Millenaria, Gonzaga
Ven 17, ore 15.00-18.00 / Sab 18, ore 9.30-13.00 Visita guidata Nani Tedeschi. Una fiera fantastica(gratuito)
Info 0376 58147 biblioteca@comune.gonzaga.mn.it

Pinacoteca civica/ Spazio C’è Arte Qui! Centro Culturale A.Viani, via Cesare Battisti, 44, Quistello
Ven 17, ore 16-19/ Sab 18, ore 9-12Laboratorio di libera interpretazione cromatica Ada Ruberti (gratuito)
Info 0376 619974 biblioteca@comune.quistello.mn.it 

Museo dei burattini – Collezione Famiglia Corniani. Via Albertini 20, Quingentole
Ven 17 / Sab 18, ore 9.00 e 10.00 Visita guidata (5€); ore 11.00-12.00 Laboratorio Storie da vedere e da ascoltare (5€)
Prenotazione consigliata. Info 0386 42382 info@cornianiteatro.it 

Museo dell’Emigrato. P.za Marconi 5, Magnacavallo
Ven 17 / Sab 18 / Dom 19 ore 10.00-12.00 / 15.00-19.00 Visita guidata (gratuito)
Info 038655151 magnacavallo.amm@gmail.com 

Torri medievali. Via Martiri Indipendenza, Ostiglia
Ven 17 / Sab 18 / Dom 19, ore 10.00-12.00 Visita guidata (gratuito)
Info 0386 802119 biblioteca.greggiati@comune.ostiglia.mn.it 

Fondo musicale G. Greggiati. Palazzo Foglia – Piazza Cornelio, 2, Ostiglia
Sab 18, ore 9.30-12.30 Visita guidata (gratuito)
Info 0386 802119  biblioteca.greggiati@comune.ostiglia.mn.it 

Museo civico archeologico. Centro Culturale Livia Bottardi. P.za Vittorio Veneto, Pegognaga
Sab 18, ore 10.30 Visita guidata (gratuito)
Info 0376 5546401 museo@centroculturalepegognaga.it 

Ecomuseo delle Bonifiche.Centro di documentazione, P.za Libertà 7, Moglia
Sab 18, ore 16.30-18.00 Il museo che sarà. Presentazione della progettazione del museo in corso (gratuito)
Info 0376 511411cultura@comune.moglia.mn.it 

Museo del Po e del Mulino natante. Palazzo Ducale, piazza Castello 12, Revere
Sab 18 / Dom 19, ore 14.30-18.00 Visita guidata (gratuito)
Info 038646001 info@comune.revere.mn.it

Museo della Seconda Guerra Mondiale del fiume Po.
 Palazzo Cavriani, P.za Municipio 1, Felonica
Sab 17/ Dom 19, ore 15.00-17.00 Visita guidata (5/3€)
Info 348 3157390 info@museofelonica.it 

Centro di Educazione Ambientale. Ex teleferica. Via Argine Po, Sermide
“Bike Ride Story” percorso ciclabile di Stefania Galegati Shines
Sab 18, ore 15-18 Dom 19, ore 9.00-12.00 Visita guidata La Teleferica e le rive del Po nel 900 mostra fotografica e proiezioni (gratuito)
Info 0386 967000 ambiente@comune.sermide.mn.it

Museo della cipolla. Agriturismo Corte Gardinala. Via Gardinala, 2, Moglia di Sermide
Sab 18 / Dom 19, ore 19.00 Visita guidata(gratuito)
Prenotazione obbligatoria. Info 0386 969853 

Museo delle erbe vive. Agriturismo Corte Nigella. Via Argine Valle, 75, Felonica
Sab 18 / Dom 19, ore 18.00 Visita guidata (gratuito)
Prenotazione obbligatoria. Info 0386 66222 

Museo del salam casalìn. Agriturismo Corte Valle San Martino. Via Valle S. Martino 30/a, Moglia
Sab 18, ore 10.00-11.30 e 18.30 / Dom 19, ore 17.30 Visita guidata(gratuito)
Prenotazione obbligatoria. Info 0376 557943 / 598567 

Museo diffuso Giuseppe Gorni. Viale Europa 58, Nuvolato di Quistello
Dom 19, ore 10.30 Visita guidataGorni per strada (gratuito)
Info 0376 627241 / 347 5214714 ufficiocultura@comune.quistello.mn.it 

CARBONARA DI PO_Villa Bisighini. Str. Prov.le Ferrarese, 35
Dom 19, ore 18.00-20.00 Visita guidata con proiezione (gratuito)
Prenotazione consigliata. Info 320 0455634

 

 

 

 

Annunci
Letteratura

Festival letteratura in streaming

Il Festival in streaming: essere a Mantova da lontano

A Festivaletteratura ritorna Scrittoriinweb, il progetto nato grazie alla collaborazione con Telecom Italia, il colosso che indaga il continuo rinnovarsi del rapporto tra letteratura e nuove tecnologie mettendo la Rete al servizio della divulgazione di contenuti di qualità. Un nuovo modo di vivere sempre connessi al Festival: delocalizzato, fatto di partecipazione, dialogo e interazione in tempo reale. Gli autori non dovranno confrontarsi ‘solo’ con il pubblico presente agli eventi ma anche con le persone a casa, in contatto grazie a social network e chat dedicate.

Si offre così a tutti quelli che proprio non possono allontanarsi dalla scrivania dell’ufficio, a tutti che non hanno trovato il biglietto, che si trovano in altre nazioni, la possibilità di seguire il Festival stando comodamente seduti.

Oltre alle numerose Tracce presenti ogni giorno alla Tenda Sordello, sarà presente un ciclo di 6 incontri trasmessi in live streaming da Piazza Castello su telecomitalia.com. Giovedì potremo discutere dell’articolo 9 con Tommaso Montanari e Salvatore Settis alle 18.30 e avremo la possibilità di confrontarci con Alessandro Bergonzoni alle 21.15; venerdì alle 18.30 incontreremo David Grossman e alle 21.00 ci divertiremo con Lella Costa. Sabato 7 cercheremo una cura alla rabbia contemporanea insieme a Carlo Luccarelli e per concludere domenica 8 alle 15.00 avremo l’occasione di riflettere sul tema della violenza sulle donne con Dacia Maraini.

conferenza

Umanesimo

Festival di Mantova, 6 settembre

15.15 • cortile dell’archivio di stato • € 4,50
Stephen Greenblatt con Nicola Gardini
IL LIBRO RITROVATO
La grande stagione dell’Umanesimo italiano si apre con le avventurose ricerche
dei manoscritti dei classici dell’antichità. Un nucleo di fi lologi entusiasti parte per
i monasteri di tutta Europa nella speranza di ritrovare opere considerate ormai irrimediabilmente
scomparse. Stephen Greenblatt, uno dei più importanti studiosi del
Rinascimento nonché vincitore del Premio Pulitzer 2012 per la saggistica, racconta
forse la più celebre di quelle storie: quella del ritrovamento del De Rerum Natura
da parte dell’umanista Poggio Bracciolini. Insieme a Nicola Gardini (Rinascimento),
l’autore di Il manoscritto mette in luce le infl uenze che la lettura del ritrovato poema
di Lucrezio ebbe non solo sugli intellettuali dell’epoca di Poggio, ma sul pensiero
occidentale nei secoli successivi”

Quando finì la civiltà classica il monachesimo passò un migliaio di anni a conservarne la memoria;  speriamo che, quando finirà la nostra, qualcuno faccia altrettanto.

Letteratura, libri

Alessandro Spina

Tra gli eventi presenti al festival letteratura ci ha colpito uno per la sua singolarità:

Alessandro Spina, nato nel 1927 in Siria, è un particolarissimo scrittore, scrive in un italiano, classico e attuale, attualmente vive in una piccola cittadina vicino a Brescia. Inclassificabile dal punto di vista delle correnti e categorie culturali, lontano e indifferente rispetto all’ avanguardia e al romanzo tradizionale, Spina ha pubblicato romanzi e racconti, che gli hanno valso l’ incondizionato amore di autori quali Cristina Campo, Elémire Zolla o Vanni Scheiwiller, ma non lo hanno sostanzialmente strappato al suo isolamento. Impegnato per lunghissimo tempo nella stesura del ciclo africano di romanzi e racconti, i cui undici tomi sono stati prima pubblicati separatamente e poi nel 2006 riuniti in un solo volume: “I confini dell’ombra” , 1280 pp. € 49 (Premio Bagutta 2007) nei suoi scritti rievoca una società occidentale in età già postcoloniale, sulle rive settentrionali dell’Africa, incontro fra persone di diversa formazione culturale, in un ambiente a tutti estraneo.


“Tempo e corruzione”, Garzanti, 1962
“Storie di ufficiali”, Mondadori, 1967
“Il giovane maronita”, Rusconi, 1971
“Ingresso a Babele”, Rusconi, 1976
“Il visitatore notturno”, All’insegna del pesce d’oro, 1979
“Le notti del Cairo, o L’arte di ereditare”, Scheiwiller, 1986
“La commedia mentale”, Scheiwiller, 1992
“Conversazioni in Piazza Sant’Anselmo e altri scritti. Per un ritratto di Cristina Campo”, Scheiwiller, 1993 (Morcelliana, 2002)
“Nuove storie di ufficiali”, 1994, Ares
“La riva della vita minore”, Mondadori, 1997
“L’oblio. Ventiquattro storie coloniali”, Ares, 2004
“I confini dell’ombra”, Morcelliana, 2006
“Carteggio”, Morcelliana, 2007
“Altre sponde. Tre romanzi brevi”, Morcelliana, 2008
“Diario di lavoro. Alle origini de «I confini dell’ombra»”, Morcelliana, 2010
_____________________________________________________________
Presentazione con l’autore alle 18.15 di domenica 11 settembre nel cortile del Castello di San Giorgio a Mantova.
Condivide la stessa sede (qualcosa vorrà pur significare) giovedì 8 alle 18.30, Gilberto Severini.