biblioteca

Proposte didattiche in biblioteca

Invito alla lettura lunedì 24 settembre 2018 ore 17

Le diverse abilità dell’amore

Disabilità e integrazione culturale e sociale

Presentazione dei libri di Giorgio Salmi “50 Passi; Il filo di An; La scala viola” e delle attività della Cooperativa Sociale I frutti dell’albero
Introduce Elena D’Adda, presidente Cooperativa Sociale I frutti dell’albero
Dialoga con l’autore Federico Di Bisceglie, giornalista.
50 Passi
Guido, persona che ha sempre messo lavoro e ambizione davanti a tutto, approda nell’isola paradisiaca di Boavista, dove incontra Andrea che invece ha sempre collocato l’Amore nel gradino più alto delle priorità. Andrea diventa così la sua guida umana e spirituale che lo porterà verso una nuova consapevolezza: l’amore è la cosa più bella che abbiamo, non sprechiamola.
Il filo di An
Attraverso una lunga lettera d’amore, rivolta alla defunta moglie dell’autore, Giorgio descrive la sua nuova storia d’amore con Ani, la galga spagnola che salva da morte certa. Sì, perché l’amore ha talmente tante sfaccettature che non può essere solo di pertinenza degli esseri umani.
La Scala viola
Storia vera di Giulia che, ancora bambina, incontra l’amore di Elvis e lo idealizza. Una vicenda d’amore e di dolore, di passione e di violenza, speranza e delusione.
A cura della Coop Sociale I Frutti dell’Albero – Ferrara

Incontro con l’autore martedì 25 settembre 2018 ore 17

Silvano Balboni era un dono, anche per la biblioteca

Presentazione del libro di Daniele Lugli

L’autore ne parla con gli Amici della Biblioteca Ariostea
Il racconto della breve, intensa vita di un giovane morto a 26 anni nel 1948 a Ferrara, dove era nato, ripercorre aspetti poco conosciuti della nostra storia,  dalle leggi razziali, alla Repubblica, alla Costituzione. Si tratta del contributo dell’orientamento liberalsocialista nell’esperienza antifascista tra i giovani, dell’avvio della Resistenza e delle diverse tendenze che vi si confrontano. Segue – attraverso l’esperienza del giovane, disertore/obiettore di coscienza, esule in Svizzera e lì internato militare – un quadro dell’intensa attività culturale e politica presente nel paese risparmiato dalla guerra. Il ritorno del giovane Balboni nel 1945 consente uno sguardo alla costruzione della democrazia in Italia. Silvano ne è intensamente partecipe, in un ritrovato contatto con Aldo Capitini. L’impegno nel partito socialista, l’esperienza di assessore comunale, dicono delle speranze, presto deluse, di una più consapevole e partecipata democrazia nella costruzione della federazione europea. In quei pochi anni Silvano è il più stretto collaboratore di Capitini. Anima a Ferrara un Centro di Orientamento Sociale, attivo e diffuso nel territorio. Affianca Capitini nella promozione dei COS, del Movimento di Religione, di un movimento per la pace con a fondamento obiezione di coscienza e nonviolenza. Assiduo frequentatore della biblioteca Ariostea ne promuove l’attività in ogni modo. Lettore, diffusore, autore e direttore di pubblicazioni, a partire dalla clandestinità. Continua è la sua attività con le più diverse iniziative: esperto educatore sociale, lo chiama Capitini.
Con il patrocinio dell’Associazione Amici della Biblioteca Ariostea

Invito alla lettura mercoledì 26 settembre 2018 ore 17

Il volo dell’Ippogrifo

Panoramica sull’attività del Gruppo Scrittori Ferraresi

Intervengono Paola Cuneo, Federica Graziadei, Gina Nalini, Eleonora Rossi, Nicoletta Zucchini, Giuseppe Ferrara, Leonardo Minguzzi, Matteo Pazzi, Edoardo Penoncini
Il primo “Mercoledì dell’Ippogrifo” intende illustrare l’attività svolta in questo anno dal Gsf nel segno della continuità e presentare le iniziative future dell’Associazione. Una giornata quindi fra tradizione e innovazione dove si proporranno letture, immagini e racconti di iniziative realizzate nel corso dell’anno e si anticiperanno le novità del prossimo anno sociale. La giornata intende essere anche l’occasione per rinnovare l’invito a tutti coloro che amano la parola letta e scritta a sostenere l’attività del Gruppo scrittori ferraresi soprattutto con la partecipazione ai prossimi eventi e iniziative (per dettagli www.scrittoriferraresi.com).
A cura del Direttivo e della Redazione del Gruppo Scrittori Ferraresi

Conferenze e Convegni giovedì 27 settembre 2018 ore 17

Maternità e paternità come scelta responsabile

Conferenza di Michela Marzano e Chiara Baratelli

Coordina Micaela Gavioli
Viviamo anni di grandi cambiamenti nei modi di intendere la famiglia. Si sono trasformati i rapporti tra le generazioni.  Le coppie dello stesso sesso hanno ottenuto, in molti paesi, riconoscimento. Le possibilità offerte dalle tecniche di fecondazione assistita hanno determinato nuovi modi di diventare genitori rompendo l’ovvietà del legame biologico tra chi è genitore e chi genera. Le tecnologie hanno trasformato la nascita da evento semplicemente naturale in qualcosa che può essere determinato dalla scienza. Muta così il rapporto tra natura e corpo, fra casualità e scelte, fra necessità e possibilità. Ovviamente, si fa più pregnante e complesso il concetto di maternità e paternità responsabili. Come sempre è accaduto di fronte a innovazioni culturali e di costume di carattere epocale, assistiamo a reazioni di chiusura all’insegna della paura, della nostalgia del passato, qu ando non di condanna. Il dialogo tra la filosofa Michela Marzano e la psicoanalista Chiara Baratelli proporrà una riflessione su cosa significa essere madri e padri in questo tempo. I cambiamenti in corso non riguardano solo il nostro Paese. Le famiglie e le società appaiono sempre più come un caleidoscopio per i continui cambiamenti che le attraversano. L’incontro vuole andare oltre i luoghi comuni che nascondono la complessità delle problematiche delle famiglie di oggi e del futuro, e con l’intenzione di favorire un confronto sereno tra posizioni diverse uscendo ciascuno dalle proprie certezze.
A cura dell’Istituto Gramsci di Ferrara e dell’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara

Invito alla lettura venerdì 28 settembre 2018 ore 17

La poesia dalla parte del lettore

Incontro con Angelo Andreotti, direttore della Biblioteca Comunale Ariostea

Come avvicinarsi al testo poetico e coglierne la voce interiore
Capire una poesia vuol dire gustarla pienamente per la ragione giusta“, sosteneva T.S. Eliot. Quante volte c’è capitato di imbatterci in una poesia e di non riuscire a penetrarne il guscio esterno o di non entrare in sintonia con il suo ritmo? La comunanza con un testo poetico è un fattore individuale, ma l’attitudine di afferrare gli elementi che fungono da chiave di volta dell’intero componimento è una capacità che si può acquisire. L’incontro di oggi è finalizzato a recepire il punto di vista del lettore, cercando di chiarire perché la poesia non va spiegata ma letta ad alta voce, facendo ben attenzione non soltanto al senso ma anche al suono.
Angelo Andreotti dirige da pochi mesi il Servizio Biblioteche e Archivi del Comune di Ferrara, dopo aver diretto i Musei d’Arte Antica e Storico Scientifici, le Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea e Palazzo Bellini di Comacchio. Laureato in Filosofia, si è sempre occupato di linguaggi artistici, scrivendo saggi su arti visive e letteratura e, a partire dalla fine degli anni ’90, si è sempre più dedicato alla scrittura creativa. Tra i suoi ultimi lavori A tempo e luogo (2016) e Il nascosto dell’opera. Frammenti sull’eticità dell’arte (2018).
A cura del Servizio Biblioteche e Archivi del Comune di Ferrara e del Gruppo Scrittori Ferraresi

Didattica

TRA CARTE E LIBRI

Proposte didattiche per l’anno scolastico 2018-2019

A scuola di biblioteche e archivi
Prosegue anche per l’anno scolastico 2018/2019 “Tra Carte e libri, a scuola di Archivi e Biblioteche”, la proposta di attività didattiche del Servizio Biblioteche e Archivi del Comune di Ferrara. Il ricco programma di iniziative, volto a promuovere la lettura e la conoscenza del vasto e prezioso patrimonio libraio e documentario, è rivolto alle scuole di ogni ordine e grado e al pubblico interessato. La proposta, patrocinato dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia di Ferrara, offre complessivamente quaranta attività suddivise fra laboratori di lettura, visite guidate, ricerche bibliografiche e archivistiche, incontri con l’autore, conferenze, attività di animazione ecc.
In particolare continuano anche per l’anno scolastico che sta per cominciare gli  approfondimenti tematici relativi a ricorrenze speciali, come i “500 anni dalla prima edizione dell’Orlando Furioso”; il “Centenario della Prima Guerra mondiale”; “Un teatro, Rossini” e “Le bande musicali”, con il quale si intende valorizzare il patrimonio di documenti e materiale bibliografico relativo  alla storia della musica e del teatro ferrarese. L’elenco delle iniziative è consultabile sul sito del Comune di Ferrara all’indirizzo http://archibiblio.comune.fe.it e potrà essere arricchito dalle proposte di approfondimento provenienti dalle scuole per meglio connettersi alle tematiche delle varie discipline curricolari.
La fruizione delle attività è gratuita e sarà condotta dagli operatori/operatrici del Servizio nelle biblioteche e negli archivi comunali: Biblioteca Ariostea (Via Scienze,17-FE), Biblioteca G.Bassani (Via Grosoli,42-Barco-FE), Biblioteca G.Rodari (Viale Krasnodar, 102-FE), Biblioteca A. Luppi”, (via Arginone, 320 Porotto-FE), Biblioteca D.Tebaldi (Via Ferrariola, 12, FE) e Archivio Storico Comunale (Via Giuoco del pallone,8-FE).
Il calendario e gli orari delle iniziative sono flessibili e verranno concordati direttamente con gli operatori. Per informazioni: Beatrice Morsiani, tel.0532-418213.418242; e-mail: b.morsiani@edu.comune.fe.it

 

Biblioteca Giorgio Bassani

Telefono Tel. 0532 797414 – Indirizzo via Giovanni Grosoli, 42 (Barco) 44122 Ferrara – Email info.bassani@comune.fe.it
Incontro con l’autore Giovedì 27 settembre ore 17,00

Anita : storia e mito di Anita Garibaldi

Presentazione del libro di Silvia Cavicchioli

Einaudi 2017
La storia e la costruzione del mito di Ana Maria de Jesus Ribeiro da Silva, meglio nota come Anita Garibaldi.
Ad Anita Garibaldi è stato dedicato un gran numero di biografie romanzate costruite intorno allo stereotipo della guerriera indomita, compagna dell’eroe romantico per antonomasia, insieme a un ricco corollario di racconti, poesie, ritratti, monumenti, opere cinematografiche e teatrali. Eppure quanto sappiamo realmente di lei? Questo volume colma lo scarto tra l’invenzione romantica e la figura reale di Anita. Esso racconta certo la biografia della donna, rivisitando le vicende dei mesi trascorsi in Europa (marzo 1848 – agosto 1849), dei giorni nella Roma sotto assedio e nell’ultima fuga rocambolesca, che hanno forgiato la sua immagine. Ma il libro, inoltre, per la prima volta in maniera analitica, ricostruisce i molteplici itinerari della conservazione della memoria di Anita: la nascita del mito e la genesi di rappresentazioni destinate a occupare un posto di rilievo nella simbologia patriottica nel periodo che va dall’unificazione italiana al fascismo.

Silvia Cavicchioli (1971) è Ricercatore presso il Dipartimento di Studi Storici dell’Università di Torino, dove insegna Storia dell’Ottocento e del Novecento. È membro del Consiglio Direttivo del Comitato di Torino dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano e socio corrispondente della Deputazione Subalpina di Storia Patria. È stata insignita del Premio per gli studi storici sul Piemonte dell’Ottocento e del Novecento, edizione 1997-1998. Ha pubblicato i volumi L’eredità Cadorna. Una storia di famiglia dal XVIIIi al XX secolo (Carocci 2001, finalista al Premio Acqui Storia, edizione 2002);Fare l’Italia. I dieci anni che prepararono l’unificazione (con Silvano Montaldo e Sabina Cerato, Carocci 2002); Famiglia, memoria, mito. I Ferrero della Marmora (1748-1918) (Carocci 2004). Per Einaudi ha pubblicato Anita. Storia e mito di Anita Garibaldi (2017)

Annunci
biblioteca

Maratona di lettura

BIBLIOTECA BASSANI – Giovedi 16 agosto torna la Maratona di lettura

Sarà dedicata alla pace, al disarmo e alla noviolenza la tradizionale ‘Maratona di lettura di ferragosto’ della biblioteca G. Bassani di Ferrara. Giunta quest’anno alla sedicesima edizione, l’iniziativa si svolgerà giovedì 16 agosto dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.30 nella sede di via Grosoli 42 a Barco.
Il titolo della Maratona “Leggere parole di PACE. Nonviolenza in azione: storie anche ferraresi” vuole in particolare richiamare l’impegno dei ferraresi Silvano Balboni e Pietro Pinna, che hanno dedicato la loro vita contro la guerra, per l’affermazione della pace e della convivenza attraverso la nonviolenza.
Gli stessi nomi di pacifisti che ritroviamo poi protagonisti anche nello spazio espositivo della biblioteca, dove, dal 1°agosto, sono state allestite due mostre raccolte sotto il titolo “Nonviolenza in azione: storie ferraresi. Con Silvano Balboni e Pietro Pinna” a cura di Movimento Nonviolento di Ferrara e Istituto di Storia Contemporanea (visitabili gratuitamente fino all’8 settembre negli orari di apertura della biblioteca: martedì-sabato 9-13; martedì-mercoledì-giovedì 15-18,30; lunedì chiuso).
La partecipazione alla Maratona (consiste nella lettura ad alta voce per la durata di 4/5 minuti di un brano scelto in biblioteca, a casa o in libreria) è libera e senza limiti di età, ma occorre prenotarsi (0532 – 797414) comunicando autore, titolo e orario scelti. I partecipanti dovranno essere iscritti ad una delle biblioteche del Polo Unificato Ferrarese. L’iscrizione è gratuita, potrà essere effettuata direttamente e consente di fruire dei servizi di tutte le biblioteche del sistema.
Per chi desideri preparare un intervento, negli ambienti della biblioteca sono disponibili libri, CD, DVD per adulti e ragazzi (narrativa, saggi, poesie, ecc.) sui temi della Pace, del disarmo e della Nonviolenza.
Immagine maratona: è stato scelto un manifesto tra quelli realizzati con i disegni dei bambini – per il concorso ‘Un poster per la Pace’ in occasione del Weekend della Pace UNESCO 2018 – rielaborati dai ragazzi dell’Istituto Einaudi e gentilmente concessi dal Lions Club Ferrara Estense.

LE MOSTRE: Nonviolenza in azione: storie ferraresi. Con Silvano Balboni e Pietro Pinna”

– 50 anni di Azione nonviolenta

Una copertina per ciascun anno, a partire dal 1964, ripercorre la storia della rivista voluta e fondata da Aldo Capitini della quale Pietro Pinna sempre curò edizione e diffusione e, divenuto direttore responsabile, lo restò fino alla morte.

La rivista, mensile, da qualche anno è divenuta bimestrale con numeri prevalentemente monografici, disponibili anche in versione telematica. Il sitowww.azionenonviolenta.it, attraverso articoli e rubriche, ne costituisce una integrazione più attenta all’attualità.
La mostra offre anche una prospettiva particolare, ispirata alla nonviolenza, su mezzo secolo di storia italiana e non solo.
– Senza offesa – Strategie di opposizione nonviolenta
La mostra consiste di cinque totem e presenta fotografie relative ad azioni del Movimento Nonviolento, fondato nel 1962 da Aldo Capitini e Pietro Pinna, all’indomani della prima marcia Perugia Assisi del 1961.
Il primo, con la riproduzione della testa del corteo della Perugia-Assisi 1961 – tra Italo Calvino e Giovanni Arpino, che reggono lo “striscione”, il cantautore Fausto Amodei – illustra il significato della mostra.
Poi seguono: “Perugia-Assisi. Le marce della pace” (dal 1978 al 2011), “Obiezione di coscienza. Il gruppo di Azione Nonviolenta”, che ricorda l’attività, sotto l’impulso e il coordinamento di Pinna, di un piccolissimo gruppo con l’obiettivo di porre all’attenzione l’obiezione di coscienza e ottenerne il riconoscimento legale, “Antimilitarismo. Le marce. Il 2 giugno e il 4 novembre” documenta alcune delle marce estive condotte in collaborazione con il Partito Radicale dal 1967 al 1976 , “Disarmo War Resisters’ International L’impegno continua”.
Per informazioni: info.bassani@comune.fe.it – tel. 0532 797414 – fax 0532 797417
Tutti sono invitati a leggere o anche al solo piacere dell’ascolto.
Locandina maratona e mostre “Leggere parole di pace”

maratona_e_mostre_2018.pdf

Link alla pagina di CronacaComune
http://www.cronacacomune.it/notizie/34214/agosto-di-pace-alla-biblioteca-g-bassani-di-ferrara.html

mostre

Mostre a Ferrara

La mia gente – Il Polesine

In parete alla Biblioteca Comunale “Giorgio Bassani” le fotografie in bianco e nero, realizzate da Edoardo Terren, già pubblicate nel volume fotografico “La mia gente. Il Polesine.”

  • Dal 1 al 29 aprile 2017

  • Ferrara – Biblioteca Comunale Bassani, via Grosoli 42 – Barco
  • Programma:

    Inaugurazione: sabato 1 aprile, ore 11.00

  • Orari: dal martedì al sabato ore 9-13; martedì, mercoledì e giovedì anche ore 15-18.30.
  • Ingresso: gratuito

Contatti

Biblioteca Comunale Giorgio Bassani – Via Grosoli 42 – Barco – Ferrara

tel. 0532 797414

Andrea Amaducci – Algorithmic

Una nuova primavera sboccia alla Porta degli Angeli con Andrea Amaducci, il quale porta nel monumento cinquecentesco un progetto artistico crossmediale e multidisciplinare dal titolo Algorithmic.

  • Dal 1° aprile al 31 maggio  2017

  • Porta degli Angeli, via Rampari di Belfiore 1, Ferrara
  • Programma:
    Esposizioni collettive
    Enrico Artosi e Pietro Casari (18 aprile), giovani artisti alla prima esperienza espositiva, provenienti dal mondo della street-art e del writing;
    Andrea Penzo e Cristina Fiore (23 aprile), artisti e curatori, scrittori, performer.
    Gli ospiti che hanno accolto l’invito sono parte integrante dell’azione creativa per produrre l’algoritmo artistico di Andrea Amaducci. Tra i partecipanti:
    Virginia Sommadossi (24 aprile), Responsabile della comunicazione di Centrale FIES, Ambienti per la Produzione di Performing Art.
    Per quanto riguarda l’intreccio tra arte e musica, Amaducci coinvolgerà realtà locali e non, ad esempio Jacques Lazzari (19 aprile), giovane pianista e compositore ferrarese. Le improvvisazioni musicali saranno sempre legate ad azioni performative dell’artista.
    Performances
    Andrea Penzo e Cristina Fiore (25 aprile), performance.
  • http://evartassociazione.wix.com/gateportait
  • Orari: La mostra sarà visitabile in occasione degli eventi previsti nel programma oltre che nei seguenti orari: sabato e domenica 16-19
  • Ingresso: tutti gli eventi sono a partecipazione e ingresso gratuito.

Contatti

EVART Associazione per l’arte e la cultura – Gate | Porta – Porta degli Angeli, Ferrara.

tel. 347 2441042; 335 383 915

Lo spazio delle domande: Mostra e giardino intorno all’Ebraismo

L’allestimento si snoda dalla palazzina di Via Piangipane 81 al giardino sul retro e permette di ascoltare le interviste – inedite – realizzate dal regista Ruggero Gabbai a sette ferraresi sulla loro identità ebraica, di conoscere i tempi, le immagini e i suoni del matrimonio ebraico, grazie al lavoro di ricerca di Enrico Fink , di interagire in una strada di botteghe e abitazioni ebraiche, ricostruita in scala, e con i burattini, di fare un gioco all’aperto sui dettami dell’alimentazione ebraica e l’uso delle spezie bibliche

  • Dal 5 aprile al 27 settembre 2017

  • MEIS – Fondazione Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah – Via Piangipane 81 – Ferrara
  • http://www.meisweb.it
  • Orari: la mostra e il giardino sono aperti dal martedì alla domenica: 10 – 13; 16 – 18.
  • Ingresso: 7,00 € il biglietto intero e 4,00 € il ridotto (titolari di MyFE Card e studenti universitari); entrano gratis i minori di 18 anni, gli insegnanti accompagnatori, i portatori di handicap con accompagnatore, i giornalisti e le guide turistiche con tesserino, i membri ICOM, i militari in divisa.
biblioteca

Biblioteca Bassani

Invito alla lettura Sabato 1 ottobre 2016 ore 11

Gruppo di lettura LeggerMente

Roberta De Monticelli, Sull’idea di rinnovamento, Cortina, 2013

Il Gruppo di lettura LeggerMente è costituito da lettori interessati ai saggi di psicologia. L’occasione si propone ai curiosi, ai partecipanti di altri gruppi di lettura e ai cultori della materia; il prossimo incontro è fissato nella giornata di sabato 1 ottobre 2016, alle ore 11, presso la sala raccolte speciali della Biblioteca comunale Bassani, in via Grosoli 42 (Barco) Ferrara

Pretesto del prossimo incontro è il libro: Roberta De Monticelli, Sull’idea di rinnovamento, Cortina, 2013

C’è una parola che sale alle labbra di molti, da tanti anni: rinnovamento. Una parola luminosa e difficile da maneggiare con attenzione: rinnovamento di cosa e rispetto a cosa? L’emergere di tale esigenza nasce anzitutto dall’indignazione per ruberie, mancanza di etica pubblica e di senso delle istituzioni. Progetti di riforma della nostra democrazia non mancano. Lo sfondo di questa riflessione è anzi la presenza nuova sulla scena di un movimento che tenta di attuare una trasformazione radicale della vita politica italiana, da democrazia rappresentativa a democrazia diretta. Ma la questione che il libro affronta riguarda lo strato più profondo di questa diffusa aspirazione al cambiamento. Secondo Roberta De Monticelli, se la domanda di rinnovamento non si fa domanda di verità prima che ricerca di consenso nessun programma politico costituirà davvero un’alternativa. E una domanda di verità &egra ve; tale quando impegna la vita degli individui e la cambia, rovesciando la proporzione tra profondità e superficie, tra banalità e crescita personale.

L’autore

Roberta De Monticelli insegna Filosofia della persona all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Nelle nostre edizioni ha pubblicato, con grande successo, La questione morale (2010) e La questione civile (2011).

Abbiamo letto:
Luglio 2015 Massimo Recalcati, Il complesso di Telemaco, Feltrinelli
Agosto 2015 Massimo Recalcati, Le mani della madre, Feltrinelli
Settembre 2015 Oliver Sacks, L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello, Adelphi
Ottobre 2015 Giorgio Nardone, Cogito ergo soffro. Quando pensare tropo fa male,Ponte alle grazie, 2011
Novembre 2015 Anna Guglielmi, Il linguaggio segreto del corpo, Pickwick, 2013
Dicembre 2015-Gennaio 2016 Aldo Carotenuto, L’anima delle donne, Bompiani, 2001
Febbraio 2016 (II appuntamento) Aldo Carotenuto, L’anima delle donne, Bompiani, 2001
Marzo 2016 Mario Farnè, L’ansia, Il mulino, 2003
Aprile 2016 Mario Farnè, Lo stress, Il mulino, 1999
Estate 2016 Roberta De Monticelli, Sull’idea di rinnovamento, Cortina, 2013

(Immagine e testi tratti dalle pagine web dell’editore)

 

Conferenze e Convegni Giovedì 6 ottobre 2016, ore 17

Re-Incontrando poesia. Laboratorio poetico

Presentazione delle attività. Primo degli otto appuntamenti

Programma degli appuntamenti a cura del Gruppo scrittori ferraresi

Giovedì 6 ottobre 2016
Presentazione dell’iniziativa
socio e rappresentante del Gruppo scrittori ferraresi

Giovedì 13 ottobre 2016
Giorgio Bassani una biografia letteraria. Itinerario dove la poesia domina incontrastata
Claudio Cazzola

Giovedì 20 ottobre 2016
a grande poesia italiana della prima metà del Novecento “la Poesia ermetica”
Riccardo Roversi
                                            
Giovedì 27 ottobre 2016  
Poeti dimenticatiPenne ai limiti del contemporaneo
Matteo Bianchi

Giovedì 3 novembre 2016
Le Forme della BrevitàEpigrammi e haiku
Giuseppe Ferrara

Giovedì 10 novembre 2016
Poesia e metricaCome nasce un testo poetico
Carla Baroni

Giovedì 17 novembre 2016
Poesia. Contenuto e forma
Alessandro Moretti

Giovedì 24 novembre 2016
a scrittura di poesie a tema e l’articolazione ritmata dei versi
Rita Montanari

Data da definire
Reading poetico           
Partecipanti al corso

Pre-iscrizioni: Biblioteca Comunale Bassani tel. 0532.797414
Organizzazione: Claudio Gamberoni, Gruppo scrittori ferraresi

Mostre Sabato 8 – Sabato 29 Ottobre

L’airone tra poesia e pittura. Bassani e gli autori ferraresi nelle opere di Paola Braglia Scarpa

In parete le opere d’arte che hanno illustrato opere di poesia e narrativa

Mostra ad ingresso gratuito negli orari di apertura della biblioteca: martedì – sabato 9-13 e martedì-mercoledì e giovedì 15-18:30

Paola Braglia Scarpa, è nata a Ferrara dove ha frequentato l’Istituto d’arte “Dosso Dossi”, completando gli studi all’Accademia di belle arti di Bologna (scenografia). Ha esordito come pittrice partecipando con l’Accademia alla 3a Mostra Internazionale di Arti figurative di Roma; in seguito ha esposto in numerose personali e collettive in Italia e all’estero, a Roma (Ambasciata di Romania), Firenze (Insegnanti artisti a Palazzo Strozzi), Venezia, Porec, Heidelberg, Ferrara, ecc. ottenendo premi e riconoscimenti. Ha partecipato ai progetti “Orizzonti Europa” e “Ars ad Astra” per la base spaziale di Embrach. Dal 1985 ha aderito al Movimento artistico umanità cosmica realizzando mostre/dialogo di pittura, poesia e musica, anche con le Società Dante Alighieri e Olimpia Morata. Fa parte del Gruppo scrittori ferraresi ed è citata nel Repertorio Incisori Italiani. (Testo a cura dell’artista)

Conferenze e Convegni Giovedì 20 ottobre 2016, ore 17

Giorgio Bassani una biografia letteraria. Itinerario dove la poesia domina incontrastata, di Claudio Cazzola

Re-Incontrando poesia. Secondo di Otto appuntamenti letterari

Programma degli appuntamenti a cura del Gruppo scrittori ferraresi

Giovedì 6 ottobre 2016
Presentazione dell’iniziativa
socio e rappresentante del Gruppo scrittori ferraresi

Giovedì 13 ottobre 2016
Giorgio Bassani una biografia letteraria. Itinerario dove la poesia domina incontrastata
Claudio Cazzola

Giovedì 20 ottobre 2016
a grande poesia italiana della prima metà del Novecento “la Poesia ermetica”
Riccardo Roversi
                                            
Giovedì 27 ottobre 2016  
Poeti dimenticatiPenne ai limiti del contemporaneo
Matteo Bianchi

Giovedì 3 novembre 2016
Le Forme della BrevitàEpigrammi e haiku
Giuseppe Ferrara

Giovedì 10 novembre 2016
Poesia e metricaCome nasce un testo poetico
Carla Baroni

Giovedì 17 novembre 2016
Poesia. Contenuto e forma
Alessandro Moretti

Giovedì 24 novembre 2016
a scrittura di poesie a tema e l’articolazione ritmata dei versi
Rita Montanari

Data da definire
Reading poetico            
Partecipanti al corso

Pre-iscrizioni: Biblioteca Comunale Bassani tel. 0532.797414
Organizzazione: Claudio Gamberoni, Gruppo scrittori ferraresi

Invito alla lettura 15 ottobre 2016 ore 10:30

Gruppo di lettura Fe Is Book : Se non ora quando di Primo Levi

Gruppo di lettura a partecipazione volontaria che discute di letteratura

Nel mese di ottobre leggeremo Se non ora quando di Primo Levi.  Dopo la sua pubblicazione nel 1982 ricevette immediatamente un buon riscontro sia da parte del pubblico che dalla critica vincendo nello stesso anno il Premio Campiello e il Premio Viareggio. Il libro è cronologicamente ambientato tra luglio 1943 e agosto 1945 e narra le drammatiche vicende di quei partigiani ebrei polacchi e russi che combattono per sopravvivere e per ricostruirsi una nuova esistenza in fuga dai loro luoghi di origine. Levi ha affermato di essersi ispirato nella creazione dei personaggi ad alcuni giovani ebrei che si erano aggregati al convoglio ferroviario allestito dai Russi che li avrebbe riportati in Italia.

Conferenze e Convegni Giovedì 20 ottobre, ore 17

La grande poesia italiana della prima metà del Novecento: La poesia ermetica di Riccardo Roversi

Re-Incontrando poesia. Terzo di otto appuntamenti letterari

Programma degli appuntamenti a cura del Gruppo scrittori ferraresi

Giovedì 6 ottobre 2016
Presentazione dell’iniziativa
socio e rappresentante del Gruppo scrittori ferraresi

Giovedì 13 ottobre 2016
Giorgio Bassani una biografia letteraria. Itinerario dove la poesia domina incontrastata
Claudio Cazzola

Giovedì 20 ottobre 2016
a grande poesia italiana della prima metà del Novecento “la Poesia ermetica”
Riccardo Roversi
                                            
Giovedì 27 ottobre 2016  
Poeti dimenticatiPenne ai limiti del contemporaneo
Matteo Bianchi

Giovedì 3 novembre 2016
Le Forme della BrevitàEpigrammi e haiku
Giuseppe Ferrara

Giovedì 10 novembre 2016
Poesia e metricaCome nasce un testo poetico
Carla Baroni

Giovedì 17 novembre 2016
Poesia. Contenuto e forma
Alessandro Moretti

Giovedì 24 novembre 2016
a scrittura di poesie a tema e l’articolazione ritmata dei versi
Rita Montanari

Data da definire
Reading poetico            
Partecipanti al corso

Pre-iscrizioni: Biblioteca Comunale Bassani tel. 0532.797414
Organizzazione: Claudio Gamberoni, Gruppo scrittori ferraresi

Incontro con l’autore Martedì 25 ottobre ore 17

Gina Nalini Montanari, Far filò. Divagazioni fra amiche, Ferrara, Nuove Carte, 2016

Presentazione del libro e incontro con l’autrice

In questa epoca moderna dominata dalle reti sociali e mezzi di comunicazione sempre più sofisticati, che senso può avere “far filò”?
Nei racconti dell’autrice ferrarese tre amiche si incontrano ai nostri giorni e creano le occasioni per parlare, scambiare opinioni, riflettere su temi di attualità e sulla loro Ferrara.
I pomeriggi organizzati a tema, a causa dell’una o dell’altra, vedono intrecciarsi ricordi personali, suggestioni d’arte e di storia, esperienze di vita.
Emanuela, Loredana e Caterina hanno un fardello di anni sulle spalle ormai pesante, ma sono attive, impegnate e combattive nei confronti della realtà spesso drammatica e problematica di questa nostra epoca del “sempre nuovo”.
La folla di eventi, gesti, persone, frasi che le investono e coinvolgono in ogni momento, risveglia e fa vibrare in loro le corde di una visione etica della società, dei suoi problemi e dei suoi drammi.

L’autrice
Gina Nalini Montanari risiede e lavora a Ferrara. Laureata in Lettere Classiche, dopo anni di insegnamento negli istituti superiori approfondisce la ricerca storica, affinando la tecnica del saggio narrato.
Tra le sue pubblicazioni ricordiamo “Dove risorge l’arte, rinasce il paese” (1994), “La Gerusalemme Liberata nei disegni di Mirella Guidetti Giacomelli” (1996), “Pietre in cammino” con grafica di Mirella Guidetti Giacomelli (1998), “Un’altra Costanza Monti Perticari” (2004), “Il coraggio dell’attesa. Anna Sforza fra le dame di casa d’Este” (2007), “Santi e Chiese. Itinerario devozionale a Ferrara” con immagini di sculture e disegni di Mirella Guidetti Giacomelli (2010), “Gino Poletti fra cielo e terra”(2011). All’attività di ricerca alterna il gusto per la narrativa: “Sulla riva del Po. Memorie di storia vera” con incisioni di Marisa Occari Zampini (2003), “Suggestioni natalizie a Ferrara” con disegni di Mirella Guidetti Giacomelli (2006), “Tempo perso” (2012).

Conferenze e Convegni Giovedì 27 ottobre, ore 17

Poeti dimenticati. Penne ai limiti del contemporaneo di Matteo Bianchi

Re-Incontrando poesia. Quarto di Otto appuntamenti letterari

Programma degli appuntamenti a cura del Gruppo scrittori ferraresi

Giovedì 6 ottobre 2016
Presentazione dell’iniziativa
socio e rappresentante del Gruppo scrittori ferraresi

Giovedì 13 ottobre 2016
Giorgio Bassani una biografia letteraria. Itinerario dove la poesia domina incontrastata
Claudio Cazzola

Giovedì 20 ottobre 2016
a grande poesia italiana della prima metà del Novecento “la Poesia ermetica”
Riccardo Roversi
                                            
Giovedì 27 ottobre 2016  
Poeti dimenticatiPenne ai limiti del contemporaneo
Matteo Bianchi

Giovedì 3 novembre 2016
Le Forme della BrevitàEpigrammi e haiku
Giuseppe Ferrara

Giovedì 10 novembre 2016
Poesia e metricaCome nasce un testo poetico
Carla Baroni

Giovedì 17 novembre 2016
Poesia. Contenuto e forma
Alessandro Moretti

Giovedì 24 novembre 2016
a scrittura di poesie a tema e l’articolazione ritmata dei versi
Rita Montanari

Data da definire
Reading poetico            
Partecipanti al corso

Pre-iscrizioni: Biblioteca Comunale Bassani tel. 0532.797414
Organizzazione: Claudio Gamberoni, Gruppo scrittori ferraresi

 

biblioteca

Maratona di lettura

immagine elaborata in proprio: Giovanni Cappelli, Biciclette in piazza (tecnica mista), in “Un diario ferrarese per immagini”
La Ferrara di Bassani, degli artisti, dei letterati e dei ferraresi
14ª Maratona di lettura di ferragosto

Letteratura, filosofia, scienze sociali, miti, religioni, scienze, tecnologie, storia, cronaca, memorie, viaggi, ecc.

Dal mese di luglio esposizione di libri, videoregistrazioni e audioregistrazioni utili per la scelta del brano da proporre durante la Maratona

Giovedì 11 agosto 2016
Biblioteca Comunale Bassani  – via Grosoli 42 (Barco) Ferrara – dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18:30

Collaborano
Servizio Biblioteche e Archivi
Biblioteche Decentrate
Associazione Amici della Biblioteca Ariostea
Gruppo scrittori Ferraresi

Regolamento della Maratona
– La partecipazione, aperta a tutti, consiste nella lettura ad alta voce di un brano scelto in biblioteca, a casa o in libreria.
– Gli interventi avranno una durata di 4/5 minuti. Altre modalità saranno concordate con i bibliotecari.
– I partecipanti dovranno essere iscritti ad una delle biblioteche del Polo Unificato Ferrarese. L’iscrizione è gratuita, potrà essere effettuata in loco e consente di fruire dei servizi delle biblioteche del sistema (comune, provincia, scolastiche, università e specializzate).
– I lettori comunicheranno autore, titolo e orario nel quale proporranno il testo scelto.
– Presso la biblioteca sono esposti libri, CD, DVD per adulti e ragazzi (narrativa, saggi, poesie, ecc.) sui temi suggeriti.

Luogo: Biblioteca Comunale Bassani, via G. Grosoli 42, Ferrara
Quando: giovedì 11 agosto 2016
Orario: dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18:30
informazioni info.bassani@comune.fe.it – tel. 0532 797414 – fax 0532 797417

Tutti sono invitati a leggere o anche al solo piacere dell’ascolto

ISCRIZIONE ALLA MARATONA DI LETTURA DI FERRAGOSTO 2016
Per iscriversi alla maratona di lettura di Ferragosto alla Biblioteca Bassani è necessario compilare il modulo sottostante in tutte le sue parti.
Un operatore della biblioteca si metterà in contatto con lei per cui è indispensabile lasciare un recapito (e-mail o telefono), pena l’esclusione dalla maratona

* i campi contrassegnati dall’asterisco sono obbligatori

Giovedì 11 agosto dalle ore 9 alle 13 e dalle 15 alle 18:30
La Ferrara di Bassani, degli artisti, dei letterati e dei ferraresi

14ª Maratona di lettura di ferragosto
Leggi tutto
Giovedì 28 luglio – sabato 27 agosto 2016
Graffi di memoria, fotografie di Anna Maria Mantovani e Maurizio Tieghi

In parete scatti realizzati sul Monte Grappa in ricordo della Prima guerra mondiale
Leggi tutto

illustrazione

Dino Marsan

La fantascienza – Catalogo tematico
Catalogo Titolo: La Fantascienza. Catalogo Tematico. Biblioteca Bassani Comune di Ferrara 2014
Curatore: Chiara Lugli – Copertina realizzata da Dino Marsan.
Biografia dell’illustratore:
Dino Marsan, nato a Ferrara il 28 aprile 1955, è un illustratore e fotografo italiano. È considerato uno dei maggiori illustratori italiani di fantascienza.
Esordisce negli anni settanta con la Edifumetto realizzando una decina di storie. Si dedica poi all’illustrazione di fantascienza disegnando dal 1982 copertine per Editrice Nord, Armenia Edizioni e Peruzzo Editore di Milano, Fanucci di Roma, Solfanelli di Chieti ed Elara libri.
Successivamente ha collaborato con le case discografiche BMG Ariola, EMI e Full Time e altre etichette minori. Ha realizzato, per la Pubbliteam di Ferrara, la grafica di vari filmati. A partire dall’anno 2000 partecipa a numerose mostre collettive e personali.
Nel 2005 ha fondato l’associazione culturale IMPULSEART alla quale aderiscono 800 artisti e nella cui galleria virtuale sono presenti oltre 3500 opere.
Presso la Biblioteca Bassani si possono prendere in prestito le seguenti opere:
Alle porte di Ferrara / Dino Marsan. – Ferrara : Este, stampa 2007. – 110 p. : in gran parte illustrato ; 28 cm.
Ferrara : nell’occhio del gigante = in the eye of the giant / Dino Marsan. – Ferrara : Este edition, 2013. – 125 p. : fotografie ; 27 cm.
Biografia della curatrice: Chiara Lugli, nata a Ferrara nel 1964, ha al suo attivo diverse esperienze, ricordiamo la sua attività di naturalista e di bibliotecaria. Ha pubblicato:
Vita d’ufficio e altre smagliature spaziotemporali / Chiara Lugli
[Ferrara : a cura dell’autore, 2012]
Lugli, Chiara-Mantovani, Elisabetta-Ferrara : Servizio protezione flora e fauna oasi e zone protette
Oasi di protezione della fauna Mulino del Po : paesaggio d’autore / [a cura di Elisabetta Mantovani ; disegni di Chiara Lugli] ; [con il contributo di] Provincia di Ferrara, Servizio protezione flora e fauna oasi e zone protette, Regione Emilia-Romagna, Comune di Ro
[Ferrara : Provincia di Ferrara, 2009]
Guida alla riserva naturale Dune fossili di Massenzatica / testi e disegni a cura di Chiara Lugli ; pubblicazione a cura! Provincia di Ferrara, Regione Emilia-Romagna, Parchi e riserve dell’Emilia-Romagna
[Ferrara : Provincia, 2001?]
La fantascienza 2014, Biblioteca Comunale Bassani
fantafinale.zip

Comune di Ferrara
Servizio Biblioteche e Archivi
Biblioteca Comunale Bassani
http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=3886

biblioteca

Cinema e letteratura

Cinema e letteratura – ovvero la narrativa nei film
Il_postino Il rapporto tra cinema e letteratura è considerato da sempre come uno dei più rilevanti per la comprensione del nuovo mezzo di espressione (…) vi proponiamo in sala lettura adulti i film tratti dalle opere di narrativa, i libri tratti dai film e quelli dai quali sono stati tratti i soggetti cinematografici.

“Sull’avversione dei letterati di tradizione per il cinema, vale la pena di considerare come tipica, e in qualche modo estrema, la situazione che emerge dal panorama storico italiano. Dall’atteggiamento negativo degli intellettuali nostrani verso l’arte del film si salvano, nei primi decenni del secolo, i due grandi, Gabriele D’Annunzio e Luigi Pirandello. Il primo accettò infatti nel 1914 di ‘tradurre in dannunziano’ le didascalie del kolossal Cabiria (1914) di Giovanni Pastrone; e in una lettera espresse la convinzione che “nei trucchi sta la potenza vera e inimitabile del cine”, anticipando di molti decenni il primato degli effetti speciali. Quasi coeva fu l’apparizione (1916) del romanzo pirandelliano Si gira… (poi Quaderni di Serafino Gubbio operatore), il primo che osò affrontare le complesse tematiche inerenti al mezzo espressivo. Però l’esempio dei due maestri non fece proseliti; e furono invece numerosi i letterati che per decenni perseguirono il tentativo di toglier si dai piedi l’ingombrante e degradante decima Musa. Agghiacciante la dichiarazione di un intellettuale dell’autorevolezza di E. Montale, che in un’inchiesta giornalistica apparsa nel 1961 sul “Corriere della Sera” si espresse così: “Il cinema è fonte inevitabile di prostituzione e delinquenza”. Né si possono dimenticare le stroncature del cinema in generale e dei suoi artisti maggiori da parte di grandi firme della l.: G. Ungaretti paragonò Charlie Chaplin al drammaturgo G. Rovetta (in G. Viazzi, Chaplin e la critica, 1955), R. Bazlen (in Scritti, 1984) scrisse che Ladri di biciclette (1948, di Vittorio De Sica) era “il punto più basso in cui è caduta l’Italia” e irrise al capolavoro di Robert Bresson Un condamné à mort s’est échappé (1956; Un condannato a morte è fuggito).(…) Testo tratto da: http://www.parodos.it/letteraturacinema.htm

Tutti i titoli sono disponibili al prestito a domicilio.
Biblioteca Comunale Bassani – via Grosoli 42 (Barco) Ferrara

Comune di Ferrara
Servizio biblioteche e archivi
Biblioteca Comunale Bassani

libri

Premi letterari

Libri Premiati – Premio Estense
EstenseSono 38 i volumi in concorso per l’edizione 2011 del Premio Estense. La giuria tecnica, presieduta da Gianni Riotta ha individuato i quattro finalisti:
– Andrea Cangini-Francesco Cossiga, Fotti il potere, Aliberti
– Gianni Del Vecchio-Stefano Pitrelli, Occulto Italia, Biblioteca Universale Rizzoli
– Vittorio Feltri-Stefano Lorenzetto, Il Vittorioso, Marsilio
– Mario Pirani, Poteva andare peggio, Mondadori

La Giuria del Premio Estense è così composta: Gianni Riotta (Presidente), Paolo Boldrini, Alberto Faustini, Aldo Forbice, Laura Laurenzi, Mauro Mazza, Giancarlo Mazzuca, Folco Quilici, Bianca Stancanelli, Pierluigi Visci.
Il Premio Estense e il Riconoscimento Gianni Granzotto saranno assegnati il prossimo 24 settembre 2011, nel Teatro Comunale di Ferrara.

Tratto da: Il resto del Carlino. Ferrara, 11 giugno 2011 (pagine web)

» 21 giugno-21 settembre

598
Libri Premiati – Premio Andersen
Premio_Andersen
Miglior libro 0/6 anni
Oh oh, di Sophie Fatus, Emme Edizioni

Miglior libro 6/9 anni
Fortunatamente di Remy Charlip, Orecchio Acerbo editore

Miglior libro 9/12 anni
L’arca parte alle otto di Ulrich Hub, illustrazioni di Jörg Mühle, Rizzoli

Miglior libro oltre i 12 anni
Io dentro gli spari, di Silvana Gandolfi, Salani

Miglior libro “fatto ad arte”
Un libro, di Hervé Tullet, Franco Panini Ragazzi

Miglior albo illustrato
In riva al fiume di Charles Darwin, illustrato da Fabian Negrin, Carlo Gallucci Editore

Miglior libro mai premiato
La conferenza degli animali di Erich Kästner, illustrazioni di Walter Trier, Edizioni Piemme

Miglior libro di divulgazione
Visto, si stampi. Viaggio nel mondo dell’informazione. Come nasce un quotidiano, di Nicoletta Martinelli e Rossana Sisti, illustrazioni di Stefano Misesti, Edizioni San Paolo

Premio speciale della Giuria
Rime di rabbia di Bruno Tognolini, illustrazioni di Giulia Orecchia, Salani

Miglior collana di narrativa
Fiabe e storie, Donzelli

Miglior progetto editoriale
Prìncipi & Principi

Miglior autore completo
Andrea Valente

Personaggio dell’anno
La Schiappa di Jeff Kinney (Il Castoro)
Altre informazioni disponibili sul sito:
Premio Andersen.

» 21 giugno-21 settembre

598
Libri premiati – Premi letterari 2011 – Libri segnalati dalle giurie
A disposizione dei lettori per tutta l’estate la Selezione dei Premi Letterari:
59. Premio Selezione Bancarella 2011. I sei finalisti
– Alessandro Barbero, Lepanto, Laterza, 2011
– Alberto Cavanna, A piccoli colpi di remo, Arte navale, 2011
– Mauro Corona, La fine del mondo storto, Mondadori, 2011
– Franco Di Mare, Non chiedere perchè, Rizzoli, 2011
– Claudio Fracassi, Il romanzo dei Mille, Mursia, 2011
– Andrea Frediani, Dictator. Il trionfo di Cesare, Newton Compton, 2011

Premio Bottari Lattes Grinzane 2011
– Caterina Bonvicini, Il sorriso lento, Garzanti
– Valerio Magrelli, Addio al calcio, Einaudi
– Colum McCann, Questo bacio vada al mondo intero, Rizzoli

Premio Campiello 2011, I cinque finalisti
– Ernesto Ferreto, Disegnare il vento, Einaudi
– Giuseppe Lupo, L’ultima sposa di Palmira, Marsilio,
– Maria Pia Ammirati, Se tu fossi qui, Cairo Editore
– Federica Manzon, Di fama e di sventura, Mondadori
– Andrea Molesini, Non tutti i bastardi sono di Vienna, Sellerio

Premio Italo Calvino, XXIV edizione
– Sergio Compagnucci, L’esordiente
– Max Ferrone, La qualità del dono
– Giovanni Greco, Malacrianza
– Anna Melis, Casa Mele
– Letizia Pezzali, Vita di tolleranza
– Marco Porru, L’eredità dei corpi
– Giacomo Verri, Partigiano Inverno
– Pierpaolo Vettori, Le sorelle Soffici

Premio Strega 2011. I dodici finalisti
– Viola Di Grado, Settanta acrilico trenta lana, e/o
– Bruno Arpaia, L’energia del vuoto, Guanda
– Alessandro Bertante, Nina dei lupi, Marsilio
– Gino Battaglia, Malabar, Guida
– Luciana Castellina, La scoperta del mondo, Nottetempo
– Mario Desiati, Ternitti, Mondadori
– Mariapia Veladiano, La vita accanto, Einaudi
– Fabio Geda, Nel mare ci sono i coccodrilli, B.C. Dalai editore
– Lorenzo Greco, Il confessore di Cavour, Manni
– Edoardo Nesi, Storia della mia gente, Bompiani
– Giorgio Nisini, La città di Adamo, Fazi
– Gilberto Severini, A cosa servono gli amori infelici, Playground
Strega
Comune di Ferrara
Servizio Biblioteche e Archivi
Biblioteca Comunale Bassani

» 21 giugno-21 settembre

599
Libri Premiati – Premio di letteratura per ragazzi – Fondazione Cassa di Risparmio di Cento
Cento
La Fondazione Cassa di Risparmio di Cento, ha indetto la 33a edizione del Premio di Letteratura per Ragazzi.

Il Bando per l’edizione 2011 può essere scaricato dal sito Premio Letteratura per ragazzi .

» 21 giugno-21 settembre

600
Libri Premiati – Premio Bancarellino, 54. edizione
Bancarellino
Fulvia Degl’Innocenti La ragazza dell’est, San Paolo

Lilia è caduta in brutte mani e Roberto, forte della sua adolescenza e dell’aiuto del padre, tenta di tirarla fuori dai guai. Una storia importante su un tema attuale. Roberto incontra Lilia sul treno, è così bella da far pensare a un angelo. Ha uno strano accento, è straniera, forse dell’Est

Altre informazioni disponibili sul sito:
Premio Bancarellino.