Cinema

Playlist biografilm

15.00 al Cinema Lumière
La Passione di Laura. Energica, creativa, coraggiosa. Laura Betti è stata cantante, attrice di cinema, televisione, teatro e cabaret. Bernardo Bertolucci e Francesca Archibugi sono solo due delle testimonianze che, in questo documentario ricco anche di bellissime immagini d’epoca, compongono il ritratto di una donna vivace e appassionata, la cui vita è stata stravolta dalla perdita del suo più grande amico e complice: Pier Paolo Pasolini.

19.30 al Cinema Lumière
LoveMEATender. LoveMEATender mette in discussione il ruolo della carne sulla nostra tavola e nella nostra vita, negli ultimi 50 anni, tra sovrapproduzione e un consumo quotidiano sempre più scontato. Un’evoluzione economica, politica ed infine etica che raccoglie testimonianze di allevamenti selvaggi, agricoltori illuminati e intellettuali rivoluzionari. Anteprima italiana.

21.00 al Cinema Lumière
The Island President. The Island President racconta la battaglia dall’ex presidente delle Maldive contro il riscaldamento globale, che sta rischiando di far affondare il suo paese, ma non solo. Nasheed è stato il primo presidente liberamente eletto dal popolo nella storia dell’isola, almeno fino al Febbraio 2012 quando è stato costretto a dare le proprie dimissioni. Un ritratto attuale di un uomo che è un esempio di coraggio e perseveranza, contro ogni tipo di ingiustizia. Anteprima italiana.


21.30 al Cinema Lumière
Poetry in Motion. Charles Bukowski, Jack Kerouac, Tom Waits, William Burroughs, Allen Ginsberg … Voci, personalità, forza vitale e un’unica passione e forza trainante: la poesia. Un flusso qui raccontato attraverso testimonianze e reading, in una “Woodstock della poesia” dove i grandi poeti contemporanei si incontrano e si confrontano in questa celebrazione. Sarà presente Ron Mann.

Il Lumière è a Bologna in Via Azzo Gardino 64

Annunci
Cinema

Leonard Maltin al Biografilm

Gio. 14 giugno

  • 17:30

    Il giardino della natura

    Biodiversità significa vita. Con Il giardino della natura (Eugea) l’entomologo Gianumberto Accinelli descrive l’equilibrio biologico determinato dalla rete di rapporti fra le specie, e in particolare degli insetti, educandoci alla salvaguardia della biodiversità, anche attraverso la semina e la coltivazione di fiori. Ne parla con i registi Michele Mellara e Alessandro Rossi, impegnati nelle riprese del documentario God save the green.

     

    Biodiversity means life. With Il giardino della natura (Eugea), the entomologist Gianumberto Accinelli describes the biological equilibrium determined by the vast web and relationships between species, in particular insects, opening up the world of these guardians of biodiversity through their pollination and proliferation of flora. An appearance by Michele Mellara and Alessandro Rossi currently working on the documentary God Save the Green.

    Leggi tutto

  • 19:00

    Incontro con il professor Andrea Segrè, Presidente di Last Minute Market e il dottor Luca Falasconi

    Con il Last Minute Market ci hanno suggerito come trasformare lo spreco in risorsa. Con il Libro Blu dello Spreco in Italia, di prossima uscita con Edizione Ambiente, Andrea Segrè e Luca Falasconi fotografano gli sprechi dell’acqua in Italia. Nel suo libro più recente, Economia a colori (Einaudi), il professor Segrè ci spiega come uscire dalla crisi del capitalismo rimettendo al centro l’ecologia. Nell’ambito della sezione di Biografilm The days after, parliamo con gli autori di buone pratiche per il futuro.

     

    The Last Minute Market has put forward ideas on how to transform waste into resource. Il Libro Blu dello Spreco in Italia, coming out soon through Edizione Ambiente, Andrea Segrè and Luca Falasconi photograph the wastewater facilities of Italy. In his most recent book, Economia a colori (Einaudi), professor Segrè explains how to exit the crisis of capitalism putting ecology back into central focus. Falling under the Biografilm 2012 section The Days After, these two authors speak out about refocusing for the future.

    Leggi tutto

  • 21:30

    Leonard Maltin’s Movie Guide 2012

    Il Presidente della Giuria di questa edizione di Biografi lm, Leonard Maltin uno dei più riconosciuti e rispettati storici e critici cinematografi ci della storia contemporanea, presenta la sua “Movie Guide 2012”: la madre di tutte le guide ai film, la Maltin’s Movie Guide vede la luce nel 1969 e da oltre 40 anni è lo strumento preferito per professionisti ma soprattutto appassionati di cinema di tutto il mondo.

     

    The president of the Jury for this year’s edition of Biografilm, Leonard Maltin, one of the most recognized and respected cinematic historians and critics presents his 2012 Movie Guide, the mother of all film guides. Introduced in 1969, for over 40 years it has served as the preferred instrument for professionals and above all film fans all over the world.

    Leggi tutto

Cinema

Premio cinematografico Palena

Torna anche quest’anno il Premio Cinematografico Palena!
Come sempre sarà dedicato ai due personaggi che maggiormente hanno reso famosa Palena nel mondo: Perry Como e Ettore Maria Margadonna.
L’edizione 2012 coinciderà con i cento anni dalla nascita del primo, che fu cantante fra i più famosi del secolo scorso e che nacque a Canonsburg in Pennsylvania da genitori palenesi.
Fu anche un affermato presentatore televisivo (diventando il primo cantante ad avere un suo show personale negli Stati Uniti, attivo dal 1948 al 1963); partecipò persino a cinque film di grande successo, “Something for the Boys” (1944), “March of Time” (1945), “Doll Face” (1945), “If I’m Lucky” (1946) e “Words and Music” (1948).
Il suo nome è citato anche in una canzone del Quartetto Cetra, “Baciami all’italiana”, nel film “Good morning Vietnam” e persino in un episodio del “Tenente Colombo”.
Ill 12 maggio 2001 si spense pochi giorni prima di compiere novant’anni nella sua casa a Jupiter Inlet Colony in Florida.
Molti dettagli della sua vita possono essere trovati nel libro “Abruzzo – Pensilvania solo andata” a cura del prof. Luigi Falcocchio.
Margadonna invece trovò fortuna nel mondo del cinema ed è ricordato dai più per essere lo sceneggiatore della fortunata serie “Pane, amore e”.
Durante la sua carriera recitò anche come attore nel film “Lo Sceicco Bianco” del 1952 di Federico Fellini, suo grande amico e collaboratore.
Ha fatto inoltre parte della commissione di selezione della Mostra del cinema di Venezia e fino al 1959 è stato amministratore delegato di Cinecittà.
Scrisse anche il volume “Dio semina gli uomini” (edito attualmente da Majell editore).
Il concorso rimane anche quest’anno ad iscrizione gratuita ed il bando e la scheda di partecipazione sono scaricabili all’indirizzo: http://www.premiocinematograficopalena.com/  (nella sezione Iscrizione al premio)
Per ulteriori informazioni rivolgersi ai seguenti indirizzi:
info@associazioneculturalepalenese.com
press.marcovittoria@premiocinematograficopalena.com
oppure telefonare a:
328 3394163 – Riccardo Como (Ufficio di Segreteria)
349 4428074 – Marco Vittoria (Press Office)

Cinema, editoria

Il dio del massacro

Ospite d’eccezione per spiegare il sottile equilibrio creato da Roman Polanski per il suo Carnage, acclamatissimo all’ultima Mostra del Cinema di Venezia.
Domani, venerdì 28 ottobre, l’editor di Adelphi Matteo Codignola sarà al Cinema Lumière (Via Azzo Gardino, 46-Bologna) per incontrare il pubblico al termine della proiezione delle ore 20 del film che Polanski ha tratto dalla pièce teatrale – pubblicata in Italia appunto da Adelphi – Il dio del massacro di Yasmina Reza.

Presentazione a cura dell’editore Adelphi del libro Il dio del massacro di Yasmina Reza:
«Fin dalle primissime battute di questa commedia al tempo stesso esilarante e feroce appare chiaro perché Roman Polanski abbia deciso di portarla sullo schermo – e perché attori come Isabelle Huppert, Ralph Fiennes e James Gandolfini abbiano voluto interpretarla a teatro. Poche volte, infatti, un autore è stato capace di squarciare con altrettanto soave crudeltà i veli destinati a ricoprire la costitutiva barbarie della creatura umana. Nel lindo, assennato salotto borghese in cui due coppie di genitori si incontrano per cercare di risolvere, da persone adulte e civili quali essi ritengono di essere, una questione in fondo di poco conto (una lite scoppiata ai giardinetti tra i rispettivi figli), vediamo sgretolarsi a poco a poco le maschere di benevolenza, tolleranza, buona creanza, e di correttezza politica, apertura mentale, dirittura morale; e sotto quelle maschere apparire il ghigno del nume efferato e oscuro che ci governa sin dalla notte dei tempi: il dio del massacro, appunto. Con uno humour corrosivo e una sorta di noncurante cinismo (e senza mai assumere il tono del moralista), in una lingua volutamente media, che sfodera tutto il suo micidiale potere, Yasmina Reza costruisce un brillante psicodramma, porgendo allo spettatore (e al lettore) uno specchio deformante nel quale scoprirà, non senza un acido imbarazzo, qualcosa che lo riguarda molto da vicino».

Venerdì 28 ottobre, ore 20, Cinema Lumière
CARNAGE (Francia-Germania-Polonia-Spagna/2011) di Roman Polanski (79’)
Metti un pomeriggio a Brooklyn, un appartamento di confortevole eleganza borghese, due coppie che s’incontrano per parlare del litigio violento avvenuto tra i figli undicenni. Tutto sembra civile e ragionevole, non fosse per qualche nervo troppo teso sul collo, qualche sorriso troppo tirato, qualche frecciata che cerca il suo bersaglio. Tutto sembra sotto controllo: perché allora, in capo a un’ora e mezzo (unità di tempo e luogo), tutti s’alleano contro tutti, coppia contro coppia, uomini contro donne, mogli contro mariti, midcult intellettuale contro ricchezza finanziaria? Perché nonostante le nostre buone maniere, le nostre belle scarpe, i nostri telefoni cellulari e i nostri cataloghi d’arte, a dominarci è il dio del massacro; perché ciascuno ha diritto al giorno più infelice della sua vita. Ammiratissimo a Venezia, è un capolavoro d’orchestrazione che Polanski (con un sommesso omaggio a Nodo alla gola) affida nelle mani dei suoi attori: ascoltarli in lingua originale sarà, dunque, tutta un’altra cosa.
Versione originale, sottotitoli italiani
Al termine della proiezione, Matteo Codignola, editor Adelphi, presenterà il testo teatrale da cui è tratto il film di Polanski, Il dio del massacro di Yasmina Reza (Piccola Biblioteca Adelphi 2011)