autori, fantascienza

Ugo Malaguti

Domenica 26 settembre ci ha lasciato Ugo Malaguti, nume tutelare della fantascienza italiana, spentosi nella sua casa di Bologna dopo una lunga malattia.

All’inizio della sua carriera, Malaguti prese in mano la curatela della collana Galassia (Tribuna), diventandone il direttore. Nel 1967 fondò la casa editrice Libra e iniziò la pubblicazione della rivista Nova SF* e le collane Slan e I classici della fantascienza. Negli anni ’70 fondò la Perseo Libri e successivamente Elara Libri, erede delle case editrici precedenti.

Autore di numerosi saggi, racconti e romanzi, spaziò dalla fantascienza archeologica e d’avventura e quella di stampo sociologico, più realistica e impegnata, ma fu anche un prolifico traduttore di alcuni dei più grandi nomi della fantascienza internazionale.

Tra le sue traduzioni comparse in Urania ricordiamo: “Il fabbricante di universi” di Philip J. Farmer, “Novilunio” di Fritz Leiber, “La città e le stelle” di Arthur C. Clarke, I fabbricanti di felicità di James Gunn, “Il telepate” di John Brunner, “Sabbie, tempeste e pietre preziose” di Cordwainer Smith e “Stelle del silenzio e della vita” di Edmond Hamilton.

Il video con Malaguti e Pestriniero è stato girato nel 2006 a Bondeno (FE) nel corso di una edizione delle Giornate della cultura

fantascienza, Letteratura

Dune

Dune, e in generale l’intera serie di Herbert, hanno influenzato profondamente l’immaginario fantascientifico, a partire da Guerre stellari.[11] Per molti anni si è ipotizzata una produzione cinematografica per Dune (vedi Jodorowsky a metà degli anni ’70), fino a che, con l’ingresso sempre più importante degli effetti speciali nel cinema statunitense, nel 1984 è stato infine prodotto un kolossal, Dune, diretto da David Lynch, che ha cercato di condensare in 137 minuti l’intera vicenda del primo romanzo. A seguito del film è stata prodotta una serie di videogiochi, mentre nel 2000 è stata realizzata una miniserie televisiva, Dune – Il destino dell’universo, che si proponeva di mantenersi più aderente ai dettagli del romanzo rispetto al film, e che ha avuto un seguito nel 2002.[12] Nel 2020 il regista Denis Villeneuve ha diretto Dune, basato sulla prima metà del romanzo.

fantascienza

Neanche gli dei

Isaac Asimov, “Neanche gli Dei”, Urania Collezione 222, luglio 2021
È il 1971 e, come racconta Asimov stesso nell’introduzione, anzi, nella Dedica piuttosto lunga a questo volume…

Se non contiamo Viaggio allucinante, che era la stesura sotto forma di romanzo di una sceneggiatura altrui, fanno ormai dieci anni e mezzo che non scrivo un romanzo di fantascienza. Non perché io abbia smesso di scrivere, dal momento che in questi anni ho scritto più che mai. Semplicemente, non ho scritto romanzi di fantascienza.

Poi arriva il 1972, e con esso “Neanche gli Dei”, subito vincitore dei primi Hugo, Nebula e Locus.

Dopo molti anni di assenza, Asimov torna finalmente sulle nostre pagine con questo grande classico, apparso nella serie regolare lo stesso anno della sua uscita negli Stati Uniti.

“Neanche gli Dei” (pubblicato originariamente su una rivista in tre parti distinte, intitolate, rispettivamente: 1. Contro la stupidità… 2. … Neanche gli Dei… 3. Possono nulla?) narra della scoperta sulla Terra di una sostanza che – secondo le nostre leggi fisiche – non potrebbe neanche esistere.

Il Plutonio 186 proviene da un universo parallelo al nostro, dove prospera una civiltà aliena avanzatissima.

Un giovane fisico pieno di sogni, Peter Lamont, scopre che dal contatto tra i due universi si può ricavare una fonte di energia apparentemente inesauribile.

Ma sarà davvero così semplice?

Isaac Asimov (Petroviči, Russia, 1920 – New York, 1992) Ha iniziato a scrivere racconti a soli undici anni e ha raggiunto il successo negli anni Cinquanta con i romanzi della Trilogia della Fondazione e i racconti del Ciclo dei Robot, nei quali ha enunciato le celebri tre leggi della robotica.
Maestro indiscusso della fantascienza del Novecento, le sue opere sono considerate una pietra miliare sia nel campo della letteratura sia in quello della divulgazione scientifica.

fantascienza

Cosmo oro

Ebbe il merito, assieme alla collana Cosmo Argento, di portare la fantascienza, a quell’epoca presente solo con collane diffuse nelle edicole, nel più quotato mercato delle librerie. La collana è contraddistinta dalla valorizzazione dei testi pubblicati tramite traduzioni integrali e apparati critici e bio-bibliografici.[1]

Durante il primo decennio di attività la collana è priva dell’indicazione di gerenze editoriali, ma curatore di fatto è Riccardo Valla, che tra 1971 e 1979 tiene per la casa editrice contatti con agenzie letterarie ed autori, coordina il lavoro dei collaboratori assegnando e rivedendo traduzioni e apparati editoriali, oltre a firmare lui stesso numerose traduzioni e prefazioni.[2]

A partire dal settembre 1980 è indicato come curatore Sandro Pergameno.[3]

I maggiori successi pubblicati in questa collana sono stati riproposti dalle collane Tascabili e Biblioteca Cosmo della stessa casa editrice.

https://it.wikipedia.org/wiki/Cosmo_Oro

l’elenco completo dei titoli pubblicati è nel seguito dell’articolo sopra indicato

fantascienza

Novità Elara

L’antologia che ha scandalizzato l’America

una grande selezione di capolavori iconoclasti

ha già diviso e scandalizzato il pubblico italiano

Gordon Van Gelder

(2 volte premio Hugo) ha selezionato per voi

CRESCETE E MOLTIPLICATEVI

(dodici metodi scandalosi per ripopolare un mondo estinto)

Una delle più originali e controverse antologie di grandi capolavori di grandissimi autori:

Nessun paese di Nod di Sherwood Springer

Sulla cura e l’allevamento dei maiali di Rex Jatko

Cresciamo e moltiplichiamoci di Alice Eleanor Jones

Le finestre del cielo di John Brunner

L’ape regina di Randall Garrett

Eva alla Quarta di Poul Anderson

Nugent Miller e le ragazze di Robert Sheckley

Prima necessità di E. C. Tubb

La porta chiusa di Damon Knight

Un’altra costola di John Jay Wells e Marion Zimmer Bradley

Madre del mondo di Richard Wilson Premio Nebula

Al dolce canto degli uccelli al vespro di Kate Wilhelm Premio Hugo

Introduzione e note di Gordon Van Gelder

È formidabile vedere come il genio di un grande antologista possa rendere una selezione di una serie di grandi opere disseminate lungo la storia della science fiction una miscela esplosiva e omogenea, tale da scandalizzare e/o incantare sia il pubblico americano che il più tetragono pubblico italiano. Attraverso stili e impostazioni diverse, diamo uno sguardo a un futuro dell’Uomo nel quale la razza è ritornata al problema nato subito dopo la Creazione: se per motivi che possono essere l’esplosione del Sole, una pandemia capace di distruggere la maggior parte degli umani, una guerra devastante, un esperimento scientifico troppo audace sfuggito a ogni controllo, il surriscaldamento climatico, il genere umano si riducesse a pochi esemplari, o addirittura solo a un uomo e a una donna, sarebbe possibile e come ripopolare il pianeta e riprendere la marcia della civiltà? Ogni autore ha la sua risposta, drammatica o umoristica, ironica o beffarda, ma è l’insieme che propone una sorta di meditata apologia dello scandalo, attaccando ogni morale precostituita alla luce della più fredda delle realtà.

Mai era stata pubblicata una raccolta così audace e affascinante, mai la fantascienza delle ipotesi future aveva mostrato così autenticamente la sua grandezza. Un libro che rimarrà nella storia della sf, anzi, che ne fa già parte.

Libra Fantastica vol. 25 – FAN 025

A cura di Gordon Van Gelder

CRESCETE E MOLTIPLICATEVI

Un volume di 320 pagine

Prezzo Eur 19,50

fantascienza

Il virus di mezzanotte

anno di edizione 2009

Ci sono molte ipotesi su cosa realmente si nasconda dietro questa infe­zione da virus A/H I N 1 e sulla vaccinazione di massa. Alcuni dicono che è un virus crea[o in laboratorio e liberato accidentalmente o volonta­riamenie; altri incolpano l’Industria dell’allevamento intensivo; altri ipotizzano che questa vaccinazione di massa sia talmente assurda da nascondere qualcosa di altrettanto assurdo, come un impianto di mi­crochip nella popolazione mondiale per poterla controllare.
-D’altra parte, sono accadute molie cose strane: negli USA è stata appprovata una Autorizzazione di Uso d’Emergenza che fa sì che le Ditte Farmaceutiche e chiunque somministri a qualche statunitense vaccini sperimentali durante uno stato d’emergenza di salute pubblica siano protetti contro qualsiasi possibile denuncia nel caso di danni. -Nel Regno Unito, durante l’estate 2009, sono circolati messaggi terro­rizzanti ingiustifìcati che sembravano avere solo lo scopo di spaventare le persone e indurle ad accettare incondizionatamente la fura vacci­nazione.
-Ma perché ci vogliono vaccinare a tutti i costi se l’aituale pandemia è caratterizzata da sintomi quasi sempre lievi e di solito i malati guari­scono senza cure mediche entro una settimana?
-E perché l’OMS ha ingiustificatamente dichiarato una tale infiezione come Pandemia di Livello 6? Forse perché nel 2005 aveva diramato un «Modello di legge sui poteri sanitari d’emergenza» che deve essere a­dottato dai Paesi-membri e che concede pieni poteri all’OMS in caso di pandemia di Livello 6?
Oppure tutto quello che è accaduto è solo una strana e pericolosa coincidenza causta da un accidentale mix di fattori come i governanti che accettano i vaccini perché devono fare bella figura coi loro elettori, i ricercatori che sono assetati di soldi e di notorietà, e i media scientifici e laici che ricercano sempre nuovi e facili guadagni e l’industria farmaceuticamche si affanna per far salire la sua quotazione in borsa?

-Infatti i vaccini sono una grande occasione di guadagno e l’industria è fortemente connessa col Servizio Santario Nazionale, col potere politico, con i mass-media e con l’altrui ignoranza (la nostra!)

Intanto la popolazione si spaventa, si ammala e soffre… ma forse questo non è importante.

fantascienza

La genesi

All’inizio avevamo un sito di testi inediti su web e fondammo l’associazione Araba Fenice per ridare loro nuova vita : http://uac.bondeno.com/afenice/

Così abbiamo permesso a molti di pubblicare la loro opera.

Per questo mi è particolarmente gradito pubblicare qui la recensione di questa, di cui ho corretto le bozze

RICAVATO DAL PIENO di Davide Formenti  
Valuta questo libro: 1 2 3 4 5 Informazioni editoriali Titolo: RICAVATO DAL PIENOAutore: Davide Formenti Data di uscita:2021 Pagine: 312Copertina: morbida Editore: Youcanprint ISBN: 9791220326780 CARTACEO €16,00
Aggiungi al carrello Disponibilità immediata.
Vuoi riceverlo entro Lunedì 29 marzo? Ordinalo subito

Il racconto è ambientato in una piccola azienda di automazione della tranquilla provincia di Ferrara ai bordi esterni della ben nota Packaging Valley in un futuro prossimo a venire. Le quotidiane vicissitudini della dura convivenza aziendale vengono stravolte da una bizzarra richiesta da parte di un ente governativo di costruire la macchina di tutte le macchine. Al signor Lonicera, proprietario dell’azienda, l’ardua decisione di accettare o meno la proposta che potrebbe cambiare per sempre le sorti della Lonicera Enterprise S.p.A. e… dell’intero universo! L’idea di scrivere un racconto di fantascienza con un pizzico di ironia e comicità insaporito da una spruzzata di lingua dialettale, è nata ben nove anni fa. Quasi per scherzo un paio di righe nei fine settimana in cui le condizioni metereologiche non erano favorevoli ad attività all’aperto, poi il paio di righe divennero pagine e le pagine capitoli in un flusso quasi inarrestabile che hanno portato a maggio 2020 al completamento dell’opera. Pur frutto di fantasia, non si esclude possiate ravvisare nei vari personaggi similitudini con figure di cui avete fatto esperienza. Un invito dell’autore a condividerle. Buona lettura…  

fantascienza

Elara informa

Dopo l’uscita di Crescete e moltiplicatevi, solo una breve pausa di riflessione, per dare tempo a tutti i lettori di scoprire quali dei volumi usciti negli ultimi due anni o in fase finale di prenotazione fossero loro sfuggiti, e verificare il grado di attenzione e di passione del nostro pubblico, al quale cerchiamo di dare tutto ciò che possiamo nel miglior modo possibile, ma che ultimamente non ha corrisposto il nostro impegno nella maniera consueta.

Verificando infatti le schede lettori, durante il lavoro di cancellazione dei nominativi di coloro che non hanno fatto alcun ordine negli ultimi tre anni (considerata la varietà delle proposte, un periodo più che sufficiente per verificare l’interesse per le nostre iniziative) abbiamo notato che dei 30 titolo usciti o di prossima uscita nelle nostre collane (una media superiore a quella dei dieci anni precedenti, 15 titoli all’anno sono infatti un risultato non soddisfacente come vorremmo, ma promettente, a parte certi lettori boreali che da trent’anni non perdono occasione per ricordarci quanto noi siamo piccoli e scarsi) ci sono almeno 150 tra i lettori tradizionali che non hanno manifestato interesse per queste uscite, nell’unico modo che riteniamo concreto, e cioè acquistando i volumi.

Non pretendiamo certo che tutti acquistino tutto quello che noi pubblichiamo. Ma su 24 titoli che coprono praticamente tutto l’arco del fantastico, dai vecchi lettori ci saremmo aspettati un premio più visibile per il nostro impegno e i nostri sforzi.

Vero, l’assenza dei vecchi lettori è stata ampiamente compensata dall’afflusso di nuovi nominativi, in particolare gli appassionati di Howard che hanno risposto in maniera sorprendente, permettendoci di effettuare anche tre ristampe delle ultime novità. Sul fronte science fiction, en plein ed esaurimento de Il palazzo nel cielo di Ugo Malaguti, ristampa di Cittadino dello spazio, ma anche sorprendenti vuoti di titoli di straordinaria qualità come Galassia maledetta, Il libro di Ptath e Operazione Centauro.

Pubblichiamo dunque l’elenco dei titoli usciti e in conclusione di prenotazione, in modo che chi vuole rimanere nostro amico ma, soprattutto, approva le scelte effettuate dalla nostra redazione tra il meglio del meglio, possa controllare ciò che possiede e ciò che gli manca, e approfittare delle due o tre settimane dalla ripresa delle uscite fino a completamento dei programmi per rimediare.

Buon controllo e buona lettura.

TITOLI USCITI NELL’ULTIMO BIENNIO

Collana LIBRA FANTASTICA

FAN 017 – Raymond F. Jones: CITTADINO DELLO SPAZIO

FAN 018 –Robert E. Howard: STORIE DELLA FRONTIERA

FC 006 – A. E. van Vogt: IL LIBRO DI PTATH

FAN 019 – Francis Carsac: GALASSIA MALEDETTA

FAN 020 – Ugo Malaguti: IL PALAZZO NEL CIELO (esaurito)

FAN 021 – RoberT E .Howard: GLI INFINITI RITORNI

FAN 022 – Lee Correy: OPERAZIONE CENTAURO

FAN 023 – Manly Wade Wellman: DUE VOLTE NEL TEMPO

FAN 024 – Robert E. Howard: TUTTE LE INDAGINI DI STEVE HARRISON

FAN 025 – a cura di Gordon Van Gelder: CRESCETE E MOLTIPLICATEVI

Collana BIBLIOTECA DI NOVA SF* (RILEGATI)

BIB 047 – Renato Pestriniero: C’ERA UNA VOLTA IL FUTURO

BIB 048 – E. C. Tubb: DUMAREST: RITORNO ALLA TERRA

BIB 049 – G. McDonald Wallis: LA LEGGENDA DELLA TERRA PERDUTA

BIB 050 – Philip F: Nowlan: ARMAGEDDON 2419 (di prossima uscita)

BIB 051 – E. C. Tubb: DUMAREST, FIGLIO DELLA TERRA (di prossima uscita)

Collana NARRATORI EUROPEI DI SCIENCE FICTION

NAR 044 – Alessandro Fambrini: L’’ULTIMA INCHIESTA DELL’ISPETTORE JORGENSEN

NAR 045 – Laura Bianco: INCANTO

NAR 046 – Errico Passaro: PIANETA DI SANGUE

NAR 047 – Renato Pestriniero: STELLE SULLA LAGUNA

Collana LA CONTRADA DELLE STELLE

(Rilegati, vendita rigorosamente riservata agli iscritti)

CON 007 – Philip Wylie & Edwin Balmer: QUANDO I MONDI SI SCONTRANO

CON 008 – Lester del Rey: IL CLANDESTINO DELL’ASTRONAVE

CON 009 – Cordwainer Smith: I SIGNORI DELLO SPAZIO

CON 010 – Jimmy Guieu: DUE AVVENTURE DI TERRA E DI STELLE

CON 011 – Philip Wylie & Edwin Balmer: DOPO L’APOCALISSE

(È in corso una grande campagna di rafforzamento della Contrada, al termine della quale usciranno tre novità, di Edmund Cooper, Rena Vale e Ugo Malaguti)

Collana BIBLIOTECA DI ALESSANDRIA

ALE 010 – Renato PESTRINIERO: Brevi sguardi sull’infinito

ALE 011 – Ugo MALAGUTI: Incontri ravvicinati (in uscita ad aprile)

Collana IL PERDIGIORNO

PER 001 – Michael Ende: IL MERCATINO DEI SOGNI

Collana COMICS (rilegati)

CO 003 – Johnny Hart: B. C. Cronologica integrale (1960-1961) vol. 2

Collana SPECIALI ELARA

SPE 010 – Il meglio di F & SF edizione italiana (in preparazione)

Collana OPERE DI CLIFFORD D. SIMAK

SIM 001 – Tutti i racconti 1930-1940 (di prossima uscita)

Fantasy & Science Fiction n. 18

fantascienza

Elara

Narratori Europei di Science Fiction vol. 27 – NAR 027

Antonio Bellomi

CON LO SGUARDO RIVOLTO ALLE STELLE

Rilegato

Un volume di 480 pagine

Prezzo Eur 30,00

Copertina di Giuseppe Festino

Introduzione di Ugo Malaguti

46 racconti che ripercorrono la carriera di Bellomi autore, divisi in tematiche e generi, ciascuna parte presentata dall’autore. 46 splendide novelle che vanno dall’avventura spaziale al giallo fantascientifico, dai misteriosi racconti del Club Pi Greco che hanno come protagonista il mitico Martin Mystere alla suggestione fantastica… una delle più poliedriche e affascinanti antologie che permettono di conoscere il meglio di uno scrittore ingiustamente snobbato dalla critica ma tra i più efficaci e amati della sf europea.

Un libro che chi ha a cuore la science fiction e ne vuole conoscere i grandi momenti al di fuori delle correnti dominanti deve conoscere e provare la gioia di scoprire. Uno dei grandi momenti che Ugo Malaguti e Lino Aldani hanno realizzato per onorare i nostri più grandi scrittori