biblioteca

Libri all’ Ariostea

Incontro con l’autore lunedì 11 giugno 2018 ore 17
Porfirio. Vita di Pitagora – Lettera a Marcello

A cura di Marco Vannini

Lorenzo de Medici Press, 2017
Dialoga con il curatore Marcello Girone Daloli
Alle origini della filosofia occidentale sta, circonfusa di leggenda, l’affascinante figura del sapiente cui si deve il conio stesso della parola “filosofia”: Pitagora. Verso di lui anche Platone esprime la più profonda venerazione, per cui non meraviglia che il platonico Porfirio scriva questa “Vita di Pitagora”, nella quale l’amore per il Maestro non è però disgiunto dal rigore storiografico. Siamo al tramonto del mondo antico, quando ormai il cristianesimo sta soppiantando l’antica religione, per cui il pagano Porfirio (234-305 ca.) presenta in Pitagora la filosofia come genere di vita ascetico e religioso, in grado non solo di contrapporsi a quello cristiano, ma, anzi, di superarlo in verità.
Il libro presenta anche la splendida “Lettera a Marcella” in una nuova traduzione, con introduzione e note di Marco Vannini.
Marco Vannini ha insegnato Storia della Filosofia antica all’ Università di Firenze e Storia della mistica all’ Istituto di Scienze Religiose di Trento. Da mezzo secolo si dedica allo studio della tradizione spirituale dell’ Occidente, curando la prima edizione italiana di numerosi autori, antichi, medievali e moderni. Ha pubblicato, tra l’altro, una Storia della mistica occidentale e un volume sulla Mistica delle grandi religioni

Incontro con l’autore martedì 12 giugno 2018 ore 17
Cancro. La linea di partenza per la tua Rinascita

Presentazione del libro di Mara Mussoni

Verdechiaro editore, 2018
Prefazione di Ivano Hammarberg Ferri, medico chirurgo, specialista in oncologia, omeopata e omotossicologo.
L’esperienza del mio primo cancro in giovane età – a soli 18 anni – mi ha insegnato che nei momenti difficili della vita, anche se spesso siamo circondati da tante persone, in realtà siamo soli. Mi ha insegnato che se si vuole ottenere qualcosa o anche “solo” vivere meglio, bisogna rimboccarsi le maniche e darsi da fare. Il mio secondo cancro – esattamente 20 anni dopo – inoltre mi ha insegnato che non si finisce mai di imparare e che a volte bisogna arrivare al fondo, per poter risalire e rinascere nuovamente. Il mio percorso di crescita personale mi ha portata alla consapevolezza che cambiare, o anche semplicemente migliorare, si può, partendo da piccoli passi quotidiani, che porteranno inevitabilmente a grandi conquiste future. Questo libro è il frutto dei miei studi e della mia conoscenza in campo olistico/umano, parla dei 23 punti di forza, che ogni essere umano, senza distinzione di età, sesso o razza, ha e invita con semplici ma efficaci esercizi pratici a prendersi la responsabilità della propria vita, soprattutto in un momento difficile, come quello della malattia. Un libro pratico-teorico, in realtà, utile a tutti coloro che credono che il cambiamento non è solo una fase naturale dell’esistenza, ma un atteggiamento costruttivo della propria evoluzione. Perché il cancro non è un punto di arrivo, ma la linea di partenza per la tua rinascita!
Mara Mussoni mamma di due bellissime gemelle, ha affrontato due cancri a testa alta, con la consapevolezza che la forza l’avrebbe trovata e generata dentro se stessa. Sognatrice, ma al tempo stesso molto pragmatica, ha trovato nel coaching la sua strada. Si è formata in Cancer Coaching presso la scuola IAPCC in Canada (International Association of Professional Cancer Coaches). L’Associazione Internazionale di Cancer Coach Professionisti conta già molti coach “survivor”, ovvero liberi professionisti che supportano e aiutano altri pazienti. Da oltre un anno collabora con il dottor Ivano Hammarberg Ferri, affiancando le donne in un percorso a 360 gradi.
Invito alla lettura mercoledì 13 giugno 2018 ore 17
Viaggi e miraggi

Consigli di lettura (e di viaggio) della Compagnia del libro

Letture e analisi di Sabina Zanquoghi, Davide Tonioli, Stefano Poledrelli, Elisa Orlandini e Alberto Amorelli
Con la partecipazione straordinaria di Davide Tonioli, autore de “La Via degli dei a fumetti”
“Il viaggio non soltanto allarga la mente: le dà forma” (Bruce Chatwin, Anatomia dell’irrequietezza)
Che valore ha assunto il viaggio in una società in cui spostarsi (da casa all’ufficio o dalla propria città al polo opposto del globo) è genericamente divenuta un’attività che non richiede alcuno sforzo se non quello di comprare un biglietto tanto più costoso quanto più è lontana la meta da raggiungere? Ormai si può arrivare pressoché ovunque. Così serviranno un altro atteggiamento e un’altra curiosità per trovare forme di “scoperta” anche in ciò che è noto.
La Compagnia del Libro si occupa questo mese di letteratura di viaggio. Viaggi lenti e alternativi, viaggi ribelli in cui riappropriarsi dello spazio diviene una vera e propria avventura. In Vespa, a piedi, in bici e facendo l’autostop, attraverseremo valichi e frontiere in continenti lontani o, magari, giusto a pochi passi da casa.
A cura della Compagnia del libro – Gruppo del Tasso di Ferrara
Invito alla lettura giovedì 14 giugno 2018 ore 17
Vos dal mié paés (Voci del mio paese)

Presentazione del libro di Turiddo Zanzi

A cura di Roberta Zanzi e Floriana Guidetti
Dialogano con le curatrici Ivano Guidetti e Fabrizio Oppi
Questa, di Turi, è una raccolta di emozioni, di ricordi narrati con la poesia del cuore, più che delle rime, con il candore e la genuinità delle persone semplici e spontanee, di quella gente di antico stampo, schietta e sempre pronta a dimostrare agli altri una concreta solidarietà. Ci sono scritti scherzosi, dedicati agli amici in qualche occasione conviviale, ma ci sono anche ricordi di un’infanzia segnata da momenti difficili, riflessioni su piccoli e pur grandiosi aspetti naturali, che dalle fasi briose della primavera si fanno compagni nel cammino fino all’autunno della vita, pensieri struggenti e accorati, legati all’amore contrastato per una bella ragazza, ma con il dolce epilogo, dopo tante vicissitudini, che porta i due giovani ad una lunga vita insieme. Turi e Ornella, con tanti altri comprimari, sono i protagonisti di queste storie, come lo sono stati con la loro attività nella storia del paese, in un’epoca nella q uale era usuale conoscersi tutti quanti e condividere, nel bene e nel male, le vicende dell’esistenza, talvolta complicate e non di facile soluzione. È per questa atmosfera che tanti marraresi si riconoscono in questi scritti e si può ben comprendere il perché di quel senso di rispetto e di stima che Turi si è meritato, nell’arco di una vita lunga e laboriosa, da parte di tutta la gente del suo paese, che gli ha sempre voluto bene.
Turiddo Zanzi, nato a Ferrara nel 1925, ha vissuto tutta la vita a Marrara, lavorando prima come operaio agricolo e poi meccanico fino agli anni ’60. Poi, insieme alla moglie Ornella, ha gestito un’attività commerciale, sostenendo nel contempo il gruppo sportivo locale, la “Polisportiva Marrarese”, della quale è stato presidente fino alla pensione e alla quale ha dedicato passione e impegno per molti anni, incoraggiando anche i più piccoli a dedicarsi al calcio. Tutto questo lo ha reso molto conosciuto e stimato nella piccola comunità locale. Ritiratosi dall’attività lavorativa, ha lasciato anche la presidenza del gruppo ai più giovani, per dedicarsi ai suoi hobby preferiti: la costruzione di miniature degli edifici caratteristici del territorio, degli attrezzi agricoli che usava per il lavoro in gioventù e la scrittura di poesie in dialetto ferrarese. E’ mancato nel novembre 2017, esattamente sessant’anni dopo il suo matrimonio con Ornella.
Con il patrocinio del MAF (Centro di Documentazione del Mondo Agricolo Ferrarese)
Biblioteca Giorgio Bassani

Annunci

Un pensiero riguardo “Libri all’ Ariostea”

  1. Un viaggio tra letteratura e arte al Castello Estense di Ferrara

    16 giugno 2018
    Ferrara – Castello Estense
    Programma:

    Letture di Ermanno Cavazzoni lungo un percorso nelle sale della Collezione Cavallini Sgarbi al Castello Estense, con Elisabetta Sgarbi ed Eugenio Lio.
    http://www.castelloestense.it
    Orari: ore 16.00
    Ingresso: al Castello Estense e alla Collezione Cavallini Sgarbi: intero 12 euro; ridotto: € 8 (dai 12 ai 18 anni, over 65, grp 15 pax).

    Family: per ogni adulto pagante un minore ha l’ingresso gratuito. Possessori MyFE Card: € 3.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.