Letteratura

La notte nazionale del Liceo Classico

Venerdì 15 gennaio 2016, dalle ore 18 alle 24 – Liceo Classico “G.Cevolani” C.so Guercino, 47 e Sala Zarri

Serata di eventi culturali dedicata al mondo antico, a cura di studenti, ex studenti e docenti del Liceo “Cevolani”, con il patrocinio del Comune di Cento. Leggi tutto

locandina

Da non perdere l’appuntamento con la “Notte nazionale del Liceo Classico” che si svolgerà in tutta Italia venerdì 15 gennaio 2016 dalle 18.00 alle 24.00 e alla quale, da quest’anno, aderisce anche il Liceo classico “Cevolani” di Cento, in collaborazione con il Comune di Cento.

Per una sera la scuola centese si animerà grazie a diverse iniziative condotte dagli alunni e dai docenti dell’indirizzo classico e rivolte agli allievi di tutti gli indirizzi, alle loro famiglie, ma anche e soprattutto all’intera cittadinanza. Accanto a letture, anche animate e drammatizzate, di testi di poesia e prosa greca e latina e a rappresentazioni teatrali di opere del mondo classico, troveranno spazio pagine significative di autori della letteratura italiana e della letteratura neogreca.

Momento clou dell’evento sarà la conferenza del prof. Camillo Neri, docente di Lingua e Letteratura greca presso l’Ateneo bolognese, in Sala Zarri di Palazzo del Governatore alle ore 20.30. Il professore parlerà sul tema “Tre parole greche: profezia, democrazia, filia Perché non possiamo fare a meno dei Greci”. La serata allietata anche da un buffet di specialità della cucina tradizionale greca, proseguirà con altre proposte, tra cui una tavola rotonda con ex allievi del liceo “Cevolani”, e si concluderà, come in tutti gli altri licei, con la lettura di un passo dal libro VIII dell’Iliade.

L’idea di una “Notte nazionale del Liceo Classico” ha visto la luce per la prima volta lo scorso anno, su proposta del Liceo Classico “Gulli e Pennisi” di Acireale (CT) e in breve tempo più di duecento Licei in tutta Italia hanno deciso di aderire all’iniziativa condividendone lo spirito: celebrare un’ istituzione fondamentale nella storia dell’istruzione italiana, ma soprattutto mostrare quanto la cultura classica, apparentemente lontana dal nostro mondo digitalizzato e improntato all’utile, possa ancora parlarci nel profondo.

Insieme ai ragazzi del Liceo sarà possibile scoprire come la cultura classica sia viva e vivace e come sia prezioso non recidere le nostre radici, ma attingere nuova linfa da esse per costruire il nostro presente e il nostro futuro.

Un grande latinista, Alfonso Traina, definisce un “classico” come “uno scrittore che ha parlato per noi”. Vi invitiamo a questa serata per scoprire che cosa i nostri Greci e Latini hanno detto e continuano a dire per noi.

Annunci
Contrassegnato da tag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.