fotografia, Società, storia

Entra nel vivo la “Festa del racconto”

Quella di sabato 3 ottobre sarà  una giornata ricca di ben diciotto appuntamenti gratuiti, che spazieranno dagli incontri letterari a quelli del programma Carpi per Expo, dai laboratori agli spettacoli, fino alla musica e alla comicità.

Alle ore 10.30 sarà il turno del giornalista televisivo e critico enogastronomico Edoardo Raspelli che, presso piazza Garibaldi, proporrà un itinerario goloso tra ricette e sapori d’Italia.
Alle ore 11, presso il Cortile del Ninfeo, la scrittrice e illustratrice Vittoria Facchini condurrà invece un laboratorio ispirato al suo Quel mostro dell’amore, insegnando a riconoscere i sintomi del sentimento più bello per poterli catturare.
Alle ore 12.30, presso il Bar Cookies, si terrà la prima delle peformance dei lettori volontari di ‘Donare voci’ legate alle Tavole letterarie. In questo caso il pubblico potrà ascoltare brani tratti da Il grande Gatsby di Francis Scott Fitzerald, e ammirare anche la tavola letteraria dedicata al grande romanzo americano tra upper class, musica jazz e fili di perle.


Il primo pomeriggio di sabato sarà invece connotato dalla fotografia, alle ore 15 presso la Tenda di piazzale Re Astolfo, grazie all’incontro con Gianni Berengo Gardin, che con il suo sguardo ha immortalato la seconda metà del ‘900 e gli inizi nel nuovo millennio, contraddistinguendosi per lo splendido bianco e nero d’autore. Al pubblico di Carpi racconterà una vita fatta di arte, incontri, esperienze uniche ed irripetibili.
Il coraggio di un sogno italiano: Adriano Olivetti è il titolo dell’appuntamento che, alle ore 16 nel Cortiletto nord di Palazzo dei Pio, sarà dedicato alla figura del grande imprenditore italiano, protagonista della vita culturale degli anni Cinquanta e di un Paese creativo e pragmatico al contempo. A rievocare l’imprenditore di Ivrea saranno Bruno Segre, che l’ha conosciuto personalmente, Riccardo Cecchetti, autore di una graphic novel a lui dedicata e Roberto Scarpa, scrittore e autore teatrale.
Sarà uno dei personaggi più celebri della letteratura, non solo d’infanzia, il protagonista della narrazione spettacolo del Teatro dell’Orsa: alle ore 16, 17.30 e 18.30 si terranno infatti le tre repliche de Alice e il tè con il cappellaio matto, a partire dall’ingresso del Castello dei Ragazzi tra carte da gioco – le guardie della Regina di Cuori – teiere, bottiglie fatate e pasticcini che fanno crescere o rimpicciolire, per finire poi sul tavolo apparecchiato per un tè dei matti.
Continuando con il programma per ragazzi, alle ore 16.30 presso i Giardini della Pretura, Roberto Piumini e Patrizia Ercole, accompagnati dal musicista Andrea Basevi, incanteranno i piccoli lettori e le famiglie con racconti, poesie e canzoni.
Ci sarà spazio anche per il giallo, in questo sabato ricchissimo di appuntamenti, quando alle ore 17 il cortile della Biblioteca Loria ospiterà l’incontro con Ben Pastor, che presenterà il suo La strada per Itaca, giallo ambientato a Creata durante la Seconda guerra mondiale, un romanzo colto, raffinato e avvincente, scritto con l’inconfondibile stile dell’autrice italoamericana e tradotto in tutto il mondo.
Si parlerà di lettori adolescenti, ma dal punto di vista di adulti ed educatori, alle ore 18 presso i Giardini della Pretura, quando Beatrice Masini e Alessandro Mari si interrogheranno sul tema e il ritratto dell’adolescenza fornito dalla letteratura per giovani adulti, uno dei principali fenomeni editoriali degli ultimi anni.
Alle ore 17 e 18.30 toccherà a La botte dei sensi. Il racconto del riso: la performance realizzata dall’associazione Koinè condurrà gli spettatori in un viaggio alla scoperta delle radici dell’alimento, dal Rinascimento, quando il duca di Milano portò nel triangolo di terra compreso tra Mantova, Rolo e Carpi il ‘riso originario’, fino alle mondine, in un racconto che intreccia memoria, ricette e radici della comunità.
Sempre di cultura del cibo si parlerà alle ore 18.30 presso il Cortiletto nord di Palazzo dei Pio quando, insieme all’antropologo Franco La Celca, Davide Bregola presenterà Seminare storie. Carpi e la cultura del cibo, il volume che raccoglie le esperienze del territorio con il cibo inteso come socialità, tradizione, memoria e cultura.
Ancora una volta il giallo, quello di Antonio Manzini, sarà il protagonista dell’incontro delle ore 19 presso il cortile della Biblioteca Loria, dove l’acclamato autore presenterà il suo Era di maggio, dialogando con Simonetta Bitasi.
Sempre alle ore 19, presso Toma & Tomi (viale Carducci) si terrà il secondo reading legato alle Tavole letterarie. A partire dall’installazione con le specialità alpine dedicata ad Heidi, saranno letti brani da Mario Rigoni Stern, Mauro Corona e Dino Buzzati.
La serata sarà invece dedicata al grande teatro, con Dall’Inferno… all’Infinito…, lo spettacolo nel quale Monica Guerritore reciterà brani da Dante Alighieri, Giacomo Leopardi e Cesare Pavese, alle ore 21 presso la Tenda di piazzale Re Astolfo.
Seguirà, alle ore 22.30, Piano solo, il concerto di Patrizio Fariselli, storico membro degli Area.

La Festa del Racconto terrà però banco anche a Campogalliano dove, al Palazzetto dello Sport di via Mattei, alle ore 21, si riderà insieme a Gianni Fantoni, one-man-show nel suo Involucri pericolosi.

Tra i rotagonisti dell’ultima giornata, domenica 4 ottobre, vi saranno poi Franco Cardini, Walter Veltroni, Vito Mancuso, Brunori Sas, Colapesce, Alessandro Baronciani, Vittoria Facchini, Marcello Simoni e Carla Vasio.

La manifestazione è realizzata grazie al contributo di Fondazione CR Carpi e organizzata da Biblioteca Multimediale A. Loria in collaborazione con gli istituti culturali e gli assessorati alla Cultura dei Comuni dell’Unione Terre d’Argine.

Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito http://www.festadelracconto.it e la pagina Facebook ‘Festa del Racconto’.

Annunci
filosofia

Filosofi in TV

Insigni pensatori chiamati a riflettere su una parola chiave quanto mai attuale: Pane quotidiano per tutta l’umanità.

Tema attorno al quale si è concentrata la decima edizione del Festival Filosofi lungo l’Oglio, registrando nei 23 appuntamenti svoltisi in 21 località ospitanti diverse e distribuiti su tre province (Brescia, Bergamo, Cremona) oltre 23 mila presenze.
Rivivi l’attesa di quegli attimi, riascolta le parole dei Maestri, ripercorri idealmente il fortunato itinerario filo-rivierasco che sa unire al suo pensiero nomade la scoperta di luoghi meravigliosi, all’insegna di un procedere dialogico che crea comunità e sviluppa la capacità critica dei soggetti.
L’appuntamento è su Teletutto, ogni sabato, a partire dalle ore 20.30. Qui di seguito il calendario delle messe in onda. Si precisa che, eventuali variazioni di palinsesto, verranno prontamente segnalate.
Buona visione a tutti i nostri spettatori sensibili!

03/10/2015 ELENA PULCINI – Prendersi cura del mondo: un impegno quotidiano
10/10/2015 ENZO BIANCHI – Cibo e sapienza del vivere
17/10/2015 DOMENICO DE MASI – Pane per la mente: 26 parole per metabolizzare il futuro
24/10/2015 LEONARDO BECCHETTI – Crisi, sostenibilità e felicità: risposte dell’economia civile
31/10/2015 FRANCESCO MIANO – Corresponsabili per il pane quotidiano
07/11/2015 MASSIMO CACCIARI – Filosofia: medicina mentis
14/11/2015 CHIARA SARACENO – Contrastare la povertà: un dovere civile e una necessità politica
21/11/2015 ARNOLDO MOSCA MONDADORI – Rivoluzione eucaristica
28/11/2015 DAVID MEGHNAGI – Il pane della sofferenza
05/12/2015 JEAN-LUC NANCY – Pane nostro
12/12/2015 FRANCO RIVA – Ventre affamato non sente ragioni
19/12/2015 MICHELA MARZANO – Fame di riconoscimento
26/12/2015 S.E. CARDINALE FRANCESCO COCCOPALMERIO – Custodi responsabili del Creato
02/01/2016 ARMANDO SAVIGNANO – Fame della fama ed ‘illusione’ di infinito
09/01/2016 FRANCESCA RIGOTTI – La vendetta del cibo. Perché il cibo ci tratta male
16/01/2016 MARC AUGÉ – Nutrire l’umanità per salvare l’umano
23/01/2016 Cerimonia di proclamazione del vincitore della IV edizione del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi Lungo L’Oglio. Un libro per il presente
30/01/2016 MASSIMO DONÁ – Cibo e filosofia. Oltre il consumo. Del cibarsi come esperienza assoluta dell’Assoluto
06/02/2016 CARLO ALBERTOS TORRES – La Cittadinanza globale ed il ruolo delle Università
13/02/2016 REMO BODEI – Il necessario e il superfluo
20/02/2016 SALVATORE NATOLI – Fame di giustizia
27/02/2016 FRANCESCO PAOLO CIGLIA – Il pane, il volto e la parola
05/03/2016 MARIA RITA PARSI – Pane quotidiano per tutta l’umanità: come estinguere la fame del corpo e la fame d’amore