autori

John Fante

mercoledì 21 maggio ore 16,30 – presso Biblioteca Ariostea (FE)

JOHN FANTE E LA SUA AMERICA –
Un doveroso omaggio della Compagnia del Libro ad un grandissimo scrittore americano che ha saputo incarnare perfettamente un’epoca, uno scritto iconico, un simbolo di ironia e sarcasmo. John Fante è uno dei più grandi scrittori americani contemporanei, da sempre lontano da correnti come il minimalismo, la beat generation di Kerouac e Ginsberg o persino la fantomatica lost generation di Fitzgerald e Hemingway, lo scrittore italo-americano ha saputo sussistere parallelamente a tutte le correnti canonizzate e questa è la sua grandezza. Spesso bistrattato ed incompreso nei suoi anni giovanili è stato rivalutato in tarda età, quando era ormai malato. Riscoperto da Bukowski, lo scrittore americano considerava Fante forse il più grande autore americano tanto da imporre la ripubblicazione di tutto il suo corpus letterario affinché tutti potessero “beneficiare” delle storie di Fante.
La compagnia del libro proporrà un’analisi monografica dell’opera dello scrittore, da “Chiedi alla Polvere” alle ultime opere come “Full of Life” e “Sogni di Bunker Hill”, grazie ai commenti critici e alle letture di Matteo Pazzi, Elisa Orlandini, Linda Morini, Rosa Cristofori Solitario, Isabella Bertasi e Alberto Amorelli.
Per l’occasione l’evento inizierà alle 16.30 e non alle canoniche 17
In collaborazione con Associazione Culturale Il gruppo del Tasso
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.