autori, festival, libri

La parabola del consumismo

Mirco Rossi presenta il libro La parabola del consumismo

La parabola del consumismo

domenica 13 ottobre, ore 16:00 – Centro Culturale Altinate – San Gaetano – Auditorium

Mirco Rossi

presenta il libro “La parabola del consumismo”

Una narrazione dedicata ai giovani.

Per capire l’inganno del consumismo e scoprire il gusto della sobrietà
La parabola del consumismo

Memorie di un ragazzo al tempo della sobrietà

di Mirco Rossi

Come vivere, oggi, in un’Italia che sembra essere al tramonto di quella parabola del consumismo che s’impennò cinquant’anni fa? I padri, «infettati dal morbo “della dimenticanza e del disconoscimento”», hanno inflitto una vera «cecità» alle giovani generazioni, che si trovano ora poco attrezzate davanti a un futuro in cui la parola sobrietà pare a molti una minaccia.

Ma l’Autore in questo libro evita i toni predicatori. Soprattutto racconta. Ricorda la sua infanzia a Gazzera, «una contrada appena fuori Mestre», un microcosmo da cui osservare gli albori di un trapasso epocale per tutto il Paese. Siamo tra il dopoguerra e i primi anni Cinquanta, mentre ci si avvia da una società contadina verso un paesaggio industriale, da una cultura di attenzione al valore delle (poche) cose al Moplen e alla civiltà dello spreco. E Mirco Rossi continua a raccontare. Di come si giocava allora, con libertà e divertimento inauditi per i bambini d’oggi; quali erano le relazioni familiari e coi vicini; quale lo stile educativo (senza eccessive «intromissioni» da parte dei genitori nei rapporti tra i ragazzini, ma sotto l’occhio vigile di tutta una comunità); come si imparava a riutilizzare e a riparare oggetti, e a inventarne di nuovi… E come gli adulti come il papà del piccolo Mirco, operaio a Porto Marghera, si costruivano la nuova casa con le proprie mani.

L’autore di Energia e futuro. Le opportunità del declino, che con quel libro aveva già dimostrato le sue doti di divulgatore, questa volta si lascia insomma andare al gusto di narrare. Luoghi e volti che riaffiorano, tra i quali un aneddoto riguardante il patriarca di Venezia – si chiamava allora Angelo Roncalli.

La narrazione del passato rimanda sempre, esplicitamente o meno, alla realtà attuale. Come scrive nella prefazione Claudia Bettiol, docente di Geopolitica delle energie rinnovabili all’Università di Tor Vergata, questo libro porta «ad avere due sensazioni e stati d’animo opposti. Non sapevo se fosse un racconto nostalgico sul passato o una profezia sul futuro. Se pensiamo che questi racconti delle piccole comunità di campagna, e dell’arte del sapersi arrangiare vivendo in armonia con la natura senza tentare di forzare e manipolare i cicli biologici, appartengano oramai al nostro passato, allora non stiamo capendo la portata del cambiamento in corso». Questo, infatti, non è un libro nostalgico. L’Autore è convinto che, nonostante la discutibile eredità lasciata loro dalla generazione precedente, i giovani – che egli conosce per lunga e assidua frequentazione – «possiedono le potenzialità di leggere i fatti anche da punti di vista in disuso, diversi da quelli soliti orientati in direzione della crescita, gli unici o loro noti. E di reagire con nuova abilità, capacità e immaginazione». Hanno livelli elevati d’istruzione, entusiasmo, intelligenza, coraggio. «Basterà indirizzare tali potenzialità nelle direzioni opportune».

Potrà paradossalmente aiutare, in questo processo di cambiamento radicale e necessario, «il senso di disagio profondo» iniettato in tutti dall’inganno del consumismo.

– See more at: http://www.lafieradelleparole.it/programma/2013-10-13-la-parabola-del-consumismo.html#sthash.XA94WPyR.dpuf

Annunci
fantascienza, festival, fumetto

Ugo Malaguti al Romics

Ugo Malaguti

Si apre alle ore 10 di giovedì 3 ottobre alla Nuova Fiera di Roma la XV edizione del Festival del Fumetto, dell’animazione e dei games, ed è con grande piacere che annunciamo la nostra presenza a questa sessione autunnale della più importante manifestazione romana per gli appassionati del fumetto, del fantastico, del “diverso”.
Lo stand Elara si trova nel Padiglione 7 – 837, e aprirà intorno alle ore 14 di giovedì 3 ottobre, con i libri di maggiore successo, i numeri usciti di Fantasy & Science Fiction, lo Speciale Romics, anche quest’anno un pezzo da collezione imperdibile, un nuovo Portfolio realizzato in concomitanza con la mostra realizzata per il Romics da Armando Corridore sul tema Donne degli altri mondi (ventiquattro riproduzioni preziose di grandi copertine di pulp americani, che è anche il catalogo della mostra, e che diventerà un’altra preziosità per appassionati e collezionisti).
Il Romics avrà il seguente orario di apertura: giovedì 3, venerdì 4, sabato 5 e domenica 6 ottobre orario continuato dalle ore 10.00 alle ore 20.00.
Si svolge alla Nuova Fiera di Roma, Via Portuense 1645. Si entra dall’ingresso Nord.
Come ogni volta, una grande occasione per curiosi e appassionati romani di procurarsi i titoli più importanti delle nostre collane, di parlare con il nostro staff, di procurarsi persino gli ormai leggendari numeri 1 e 2 di Fantasy & Science Fiction, da tempo esauriti in tutte le edicole italiane, e acquistare anche il recentissimo numero 3.
Ma la notizia per noi più bella e importante, e che vogliamo trasmettere con questa breve Newsletter agli amici che ci seguono, è giunta proprio all’ultimissimo momento.
Infatti Ugo Malaguti ci ha confermato la sua partecipazione al Romics per tutte le giornate della manifestazione, e sarà quindi al nostro stand, a lavorare al nostro fianco, a incontrare i lettori, dopo le drammatiche vicissitudini che tutti conscono e che ci hanno fatto temere di perderlo definitivamente per il nostro mondo del fantastico.
Ugo sta ancora lottando con gli ultimi problemi che, grazie alla grande amicizia dei suoi estimatori, ma anche grazie alla sua forza, al suo coraggio, alla sua resistenza, sta superando uno a uno. Come sapete, ancora ci sono situazioni da risolvere per lui, ma ha voluto, essendo in condizioni migliorate e con una enorme voglia di ritornare nel mondo che per tanti anni è stato il suo, fare coincidere il Romics e la sua amatissima città di Roma con quello che per lui è come un nuovo esordio.
Così sarà con noi allo stand Elara, come sempre, cinque mesi dopo quella drammatica Italcon che fu la sua ultima apparizione pubblica, e offrirà i suoi consigli, i suoi commenti, la sua presenza, a tutti i lettori che verranno come sempre nell’affollatissimo padiglione 7 del Romics.
Il fatto che, prima di dedicarsi a risolvere gli ultimi scogli della sua “mission impossible”, Ugo abbia deciso di essere dei nostri, il suo ritorno nel mondo che ha tanto contribuito a creare e a migliorare, è la notizia più bella, lo ripetiamo, che potessimo immaginare. Ugo arriverà a Roma nel primissimo pomeriggio, e dalle ore 15 di giovedì 3 ottobre a tutta domenica 6 ottobre, lo troverete allo Stand 837 del Padiglione 7, come sempre pronto a parlare di science fiction, a firmare libri per i suoi appassionati, a consigliare, e ad abbracciare gli amici romani che tanto hanno partecipato al suo dramma.
Lo immaginiamo emozionato, giovedì pomeriggio, quando entrerà nel nostro stand e si ritroverà nel mondo che gli appartiene, tra i suoi lettori, tra i suoi amici. Siamo certi che questi pochi giorni lo compenseranno di questi mesi di sofferenza, e che poi, da ora in poi, possa essere di nuovo quella presenza attiva, carismatica, insostituibile che abbiamo atteso per tanto tempo e che da domani, 3 ottobre, ritroveremo.
Un motivo in più per trasformare la consueta festa del Romics in qualcosa di ancor più festoso e più bello.

festival

Radio 3 al festival Internazionale di Ferrara

Cronache, interviste e racconti in diretta da Ferrara. Anche quest’anno a
Internazionale a Ferrara c’è RAI Radio3 e a seguire la settima edizione del festival ci
sarà Radio3Mondo che porterà nel cortile del Castello Estense i suoi microfoni. Da
venerdì4 a domenica 6 ottobre tanti gli appuntamenti per gli ascoltatori e per il
pubblico del festival. In diretta dal Cortile del Castello Estense con Radio3
Mondo.
Sulla via delle notizie
Venerdì 4 ottobre , ore 11.00, Cortile del Castello
Farhad Manjoo, The Wall Street Journal, Boris
Muñoz ,The New Yorker, Kaitlin Prest, Audio
Smut Conduce Anna Maria Giordano
In inglese con traduzione consecutiva
Piccole riviste crescono Modelli editoriali di
successo nell’era del digitale
Venerdì 4 ottobre , ore 17.00, Cortile del Castello
Laurent Beccaria e Patrick de Saint-Exupéry di
XXI e Hernán Casciari di Orsai,
Conduce Marino Sinibaldi
In francese e spagnolo con traduzione consecutiva
La voce delle donne
Sabato 5 ottobre, ore 10.50, Cortile del Castello
Chouchou Namegabe, Radio Maendeleo, Premio
Politkovskaja 2013
Conduce Anna Maria Giordano
In francese con traduzione consecutiva
Avanti popolo! Generazioni a confronto sul
futuro della sinistra
Sabato 5 ottobre, ore 17.00, Cortile del Castello
Susan George, Transnational institute e
Bhaskar Sunkara, Jacobin magazine
Conduce Anna Maria Giordano
In inglese con traduzione consecutiva
Benvenuti in Birmania
Domenica 6 ottobre, ore 10.50, Cortile del Castello
Aung Zaw, The Irawaddy
Conduce Anna Maria Giordano
In inglese con traduzione consecutiva
Radio3Mondo è una trasmissione che racconta
ogni mattina l’attualità internazionale. Nella
rassegna della stampa estera in onda alle 6.50
offre ogni giorno una scelta ragionata degli articoli
delle più importanti testate internazionali. E
continua a parlare di mondo alle 11.00,
mettendo a fuoco eventi, luoghi e storie, con
corrispondenze, analisi, commenti. Un giorno a
settimana apre anche le porte agli ascoltatori con lo
spazio Reporter per un giorno: collegamenti con
italiani in giro per il mondo che propongono
cronache dalle loro latitudini.
Il programma è a cura di Cristiana Castellotti.
Su http://www.mondo3.rai.it si possono riascoltare e
scaricare in podcast tutte le trasmissioni e leggere
gli articoli della rassegna. Le trasmissioni in onda da
Ferrara potranno essere ascoltate in streaming su
http://www.radio3.rai.it
E-mail: mondo3@rai.it
Facebook: Radiotre Mondo
Twitter: @Radio3mondo
internazionale.it/festival