Argomenti vari

Storia e futuro # 32

Beni culturali e autonomie locali

di Andrea Ragusa

 

 

L’articolo ricostruisce il percorso di evoluzione del rapporto tra centro e periferia nell’organizzazione della tutela del patrimonio culturale ed ambientale in Italia. La ricostruzione punta ad evidenziare come il problema del rapporto tra centro e periferia – ed al suo interno l’opzione regionalistica – sia un elemento di …

Leggi online.

Lord Robert Vansittart: una voce contro l’appeasement

di Fabio Casini

 

L’appeasement fu la linea politica diplomatica adottata dalla Gran Bretagna nei confronti della Germania durante il periodo fra le due guerre mondiali e particolarmente fra il 1935 ed il 1938. L’atteggiamento inglese si basava sulla ricerca di un costante accomodamento con Hitler al fine di salvaguardare, attraverso concessioni ed accordi, la …

Leggi online.

Il diritto umano all’acqua

di Elisabetta Cangelosi

 

La questione dell’accesso all’acqua e dell’acqua come bene comune e come diritto umano sono assolutamente centrali nel discorso politico contemporaneo e si profilano come fondamentali nel prossimo futuro; e tuttavia non si tratta certo di questioni recenti o che nascono dal nulla. Questo articolo si ripropone di fornire un excursus ragionato …

Leggi online.

Le strade d’Europa nel Settecento: Francia, Gran Bretagna, Lombardia

di Cristina Badon

 

Questo articolo vuole offrire un quadro generale della politica stradale di tre stati, ognuno significativo da questo punto di vista, nel XVIII secolo. Il problema di un efficiente assetto della rete stradale era fondamentale per le comunicazioni del tempo, poiché esse si svolgevano appunto su strada e un ruolo cruciale era …

Leggi online.

Il fascismo “eritreo” e la caduta della colonia “primogenita” 1940-1941

di Nicholas Lucchetti

 

L’articolo, utilizzando fonti giornalistiche e documenti d’archivio, intende descrivere la caduta della colonia Eritrea nell’ambito delle operazioni belliche in Africa Orientale, dagli effimeri successi delle schiere italiane nell’estate 1940 alla controffensiva inglese che, in poche settimane, giunse alla conquista della colonia italiana. Particolare attenzione è stata prestata ai riflessi delle operazioni …

Leggi online.

Annunci
filosofia

Tra regola aurea e voglia di comunità

Martedì 9 luglio ore 21.15
Salvatore Natoli
Fai agli altri quello
che vorresti fosse fatto a te.
Meditazione sulla regola aurea

Azienda Le Vittorie, 11
Villachiara (BS)

Giovedì 11 luglio ore 21.15
Adriano Fabris
Voglia di comunità
Chiesa S. Maria delle Grazie
via F. Galantino – Soncino (Cr)

NOI E GLI ALTRI
TRA REGOLA AUREA E VOGLIA DI COMUNITÀ

Dopo la gremitissima lezione magistrale di Remo Bodei su Immaginare altre vite, entra nel vivo l’ottava edizione del Festival Filosofi lungo l’Oglio con un doppio appuntamento. Martedì 9 luglio, alle ore 21.15, nell’aia dell’Azienda Le Vittorie 11 a Villachiara (Bs) torna, a gran richiesta, il patron della Kermesse, Salvatore Natoli –ordinario di Filosofia teoretica all’Università Milano-Bicocca. Il filosofo dello «stare al mondo», cittadino onorario di Villachiara, terrà una lectio magistralis dal titolo: «Fai agli altri quello che vorresti fosse fatto a te». Meditazione sulla Regola aurea. Giovedì 11 luglio, alla stessa ora, nella splendida cornice della Chiesa S. Maria delle Grazie, in via F. Galantino a Soncino (Cr) sarà la volta di Adriano Fabris – ordinario di Filosofia morale all’Università di Pisa e Presidente della Giuria del Premio Internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente – che parlerà della Voglia di comunità.
«Le questioni che verranno tematizzate – ha dichiarato il direttore scientifico del Festival, Francesca Nodari – per un verso la concezione relazionale dell’intenzionalità umana implicata dalla Regola aurea, per l’altro il bisogno di comunità che non può che evenire nella temporalizzazione del bisogno dell’altro nel mio decidermi-ad-iniziare-qualcosa-con-me-stesso, mostrano le grandi implicazioni etico-morali che stanno alla base del rapporto tra “l’uno e l’altro, tra gli uni e gli altri” e insieme evidenziano come oggi più che mai la relazione sia divenuta una sfida improcrastinabile e per la quale valga la pena battersi».

CHI È SALVATORE NATOLI

Conosciuto come il filosofo dello stare al mondo, Salvatore Natoli si è laureato presso l’Università Cattolica di Milano, in Storia della Filosofia. Già docente di Logica presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Venezia e di Filosofia della Politica presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Milano, Natoli insegna, attual­mente, Filosofia Teoretica all’Università degli Studi Milano Bicocca. Natoli, che annovera tra i suoi ma­estri Emanuele Severino, Gustavo Bontadini e Italo Mancini, si distingue nel panorama filosofico ita­liano e internazionale, per la sua indagine incessante sullo stare al mondo, in serrato dibattito e confronto con il Cristianesimo, approdando ad una nozione di etica del tutto singolare e radicata nell’ontologia, prima che nella deontologia. I suoi libri sono diven­tati dei classici. Tra le sue opere: Soggetto e fonda­mento. Studi su Aristotele e Cartesio, Antenore, Padova 1979; Ermeneutica e genealogia. Filosofia e metodo in Nietzsche, Heidegger, Foucault, Feltri­nelli, Milano 1981; L’esperienza del dolore. Le forme del patire nella cultura occidentale, Feltrinelli, Mi­lano 1986; Giovanni Gentile filosofo europeo, Bol­lati Boringhieri, Torino 1989; Vita buona, vita felice. Scritti di etica e politica, Feltrinelli, Milano 1990; Te­atro filosofico. Gli scenari del sapere tra linguaggio e storia, Feltrinelli, Milano 1991; La felicità. Saggio di teoria degli affetti, Feltrinelli, Milano 1994; I nuovi pagani. Neopaganesimo: una nuova etica per forzare le inerzie del tempo, Il Saggiatore, Milano 1995; Dizionario dei vizi e delle virtù, Feltrinelli, Milano 1996; Soggetto e fondamento. Il sapere dell’origine e la scientificità della filosofia, Mondadori, Milano 1996; La politica e il dolore, (con L. Verga), Edizioni Lavoro, Roma 1996; Dialogo su Leopardi. Natura, poesia e filosofia, con Antonio Prete, Mon­dadori, Milano 1996; La politica e la virtù, Edizioni Lavoro, Roma 1999; Dio e il divino. Confronto con il cristianesimo, Morcelliana, Brescia 1999. Progresso e catastrofe. Dinamiche della modernità, Marinotti, Milano 1999; La felicità di questa vita. Esperienza del mondo e stagioni dell’esistenza, Mondadori, Milano 2000. Stare al mondo. Escursione nel tempo presente, Feltrinelli, Milano 2002; Libertà e destino nella tra­gedia greca, Morcelliana, Brescia 2002; Il cristiane­simo di un non credente, Qiqajon, Magnano (Bi) 2002; Parole della filosofia o dell’arte del meditare, Feltrinelli, Milano 2004; La verità in gioco. Scritti su Foucault, Feltrinelli, Milano 2005; Guida alla for­mazione del carattere, Morcelliana, Brescia 2006; La salvezza senza fede, Feltrinelli, Milano 2007; La mia filosofia. Forme del mondo e saggezza del vivere, a cura di F. Nodari, ETS, Pisa 2007; Edipo e Giobbe. Contraddizione e paradosso, Morcelliana, Brescia 2008; Avere cura di sé, in Vizi e virtù, a cura di F. Nodari, Collana «Filosofi lungo l’Oglio», Massetti Rodella Editori, Roccafranca (Bs) 2008, pp. 33-54; Crollo del mondo, Morcelliana, Brescia 2009; Far fronte al destino, in Destino, a cura di F. Nodari, Massetti Rodella Editori, Roccafranca (Bs) 2009, pp. 55-77; Il buon uso del mondo. Agire nell’età del rischio, Mondadori, Milano 2010; L’edificazione di sé. Istru­zioni sulla vita interiore, Laterza, Roma-Bari 2010; Corporeità, soggettività, relazione, in Corpo, a cura di F. Nodari, Massetti-Ro­della Editori, Roccafranca (Bs) 2010, pp. 165-186; Non ti farai idolo né immagine (con P. Sequeri), il Mulino, Bologna 2011; La fecondità delle virtù, Massetti Rodella Editori, Roccafranca (Bs) 2011 e in Felicità, a cura di F. Nodari, Massetti Rodella Editori, Roccafranca (Bs) 2011, pp. 185-202; Nietzsche e il teatro della fi­losofia, Feltrinelli, Milano 2011; Eros e Philia, Albo Versorio, Milano 2011; Sperare oggi (con F. Mosconi), Il Margine, Trento 2012; Dignità e rispetto. L’obbligo di renderlo, il dovere di meritarlo, in Dignità, a cura di F. Nodari, Massetti Rodella Editori, Roccafranca (Bs) 2012, pp. 311-327; La verità del corpo, Albo Versorio, Milano 2012; (con M. Semeraro), Dolore, Il Margine, Trento 2013.

CHI È ADRIANO FABRIS

Allievo di Vittorio Sainati e di Gadamer, Fabris è professore ordinario di Filosofia morale all’Università di Pisa dove insegna anche Filosofia delle religioni ed Etica della comunicazione. È direttore del Master di II livello in “Comunicazione Pubblica e Politica”. A Lugano, Fabris insegna Etica applicata alla Facoltà teologica dove è vicedirettore dell’Istituto di Filosofia applicata. Ha svolto attività d’insegnamento all’estero nelle seguenti Università: Frankfurt a. M., Münster, Madrid (Università Autonoma), Lisbona (Università Nuova), Parigi IV (Sorbona), Valparaiso (Cile), Neuquén (Argentina). È inoltre membro del consiglio direttivo dell’Associazione Amici di Eranos (che organizza annualmente dal 1933 ad Ascona, Svizzera, i Colloqui Internazionali di Eranos) ed è responsabile della partnership fra l’Università di Pisa e la Northwestern University (USA). Adriano Fabris dirige la rivista «Teoria», è membro dei Comitati di redazione di numerose riviste filosofiche italiane e straniere e dirige le collane «Parva Philosophica» e «Comunicazione e oltre» presso le Edizioni ETS di Pisa.
Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: Filosofia, storia, temporalità. Heidegger e i problemi fondamentali della fenomenologia, ETS, Pisa 1988; Introduzione alla filosofia della religione, Laterza, Roma-Bari 1996, 2002; Tre domande su Dio. Un “game book” filosofico, Laterza, Roma-Bari 1998; “Essere e Tempo” di Heidegger. Introduzione alla lettura, Carocci, Roma 2000; I paradossi dell’amore fra grecità, ebraismo e cristianesimo, Morcelliana, Brescia 2000; Paradossi del senso. Questioni di filosofia, Morcelliana, Brescia 2002; Etica della comunicazione interculturale, Eupress, Lugano 2004; Teologia e Filosofia, Brescia, Morcelliana 2004; Etica della comunicazione, Carocci, Roma 2006; Senso e indifferenza. Un clusterbook di filosofia, ETS, Pisa 2007, Heidegger (con A. Cimino), Carocci, Roma 2009; Filosofia del peccato originale, Albo Versorio, Milano 2009; TeorEtica. Filosofia della relazione, Morcelliana, Brescia 2010; Il corpo umano e le macchine: interazione e/o integrazione?, in Corpo, a cura di F. Nodari, Massetti Rodella Editori, Roccafranca (Bs) 2010, pp. 139-164; Comunicazione, (con G. Manetti), Editrice La Scuola, Brescia 2011; La felicità dell’invecchiare (vietato agli under 20!), in Felicità, a cura di F. Nodari, Massetti Rodella Editori, Roccafranca (Bs) 2011, pp. 253-268; La scelta del dialogo. Breviario filosofico per comunicare meglio, EMP, Padova 2011; Laudatio del Prof. Dr. Dr. H. c., Bernhard Casper. Vincitore della Prima Edizione del Premio internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente, in Dignità, a cura di F. Nodari, Massetti Rodella Editori, Roccafranca (Bs) 2012, pp. 281-288; Filosofia delle religioni, Carocci, Roma 2012; Etica delle nuove tecnologie, Editrice La Scuola, Brescia 2012.
Tutte le nostre pubblicazioni sono disponibili sul nostro store on-line
utilizza il codice coupon: promo001
per ottenere uno sconto del 15% sull’importo del carrello

concorsi, editoria, fantascienza

Altri sogni in e-book

È disponibile il numero 6 di Altrisogni, con sette racconti, un ricco comparto di articoli e servizi e il bando di una selezione editoriale per racconti di fantascienza.
Il numero 6 di Altrisogni, la rivista digitale italiana di narrativa fantastica, è disponibile dal 30 maggio sul sito dell’editore dbooks.it (http://www.dbooks.it/libreria/scheda/148/23/periodici/altrisogni-06.html).
Nelle sue pagine – impreziosite dalla copertina e dalle illustrazioni interne di Ettore Biondo – si respira aria di evoluzione: nuovi collaboratori, nuove idee e nuovi obiettivi da perseguire. A tutti gli effetti, Altrisogni 6 rappresenta un vero “giro di boa”, nei contenuti ma anche nella direzione strategica. La rivista lancia infatti la sua prima selezione editoriale e ne pubblica il bando ufficiale: si tratta di I racconti del Purgatory Lounge, aperta a tutti gli autori che vogliano cimentarsi con racconti lunghi di fantascienza basati sul format già proposto in Altrisogni 5. I selezionati saranno pubblicati in una nuova collana di ebook singoli edita da dbooks.it a marchio Altrisogni.
Ricco, come sempre, il comparto redazionale. All’interno del sesto numero della rivista elettronica dedicata alla narrativa sci-fi, horror e weird è possibile leggere un’intervista allo scrittore e sceneggiatore horror Samuel Marolla, autore di libri per Edizioni XII, Mondadori e Mezzotints e attivo sul versante fumettistico con le testate Dampyr e Zagor. Non manca un articolo di approfondimento sulle tecniche di scrittura e un articolo divulgativo sull’immaginario fantastico, dedicato all’universo Steampunk e curato dall’Associazione Culturale Steampunk Italia. Altrisogni 6 presenta inoltre uno speciale sui blog letterari e sulla manifestazione letteraria k.Lit, realizzato dall’autore e blogger Fabrizio Valenza. Il tutto corredato come sempre da notizie, recensioni e suggestioni.
Cavallo di battaglia della rivista rimangono i racconti. In questo numero ce ne sono sette, tra cui quello “a invito” scritto a quattro mani da Dario Tonani e Claudia Graziani. Gli altri autori pubblicati sono (in ordine alfabetico) Alexia Bianchini, Lorenzo Crescentini, Simone Lega, Daniele Picciuti, Sara Simoni e Lia Tomasich.
Altrisogni 6 è acquistabile al prezzo di 2,90 euro per 124 pagine sul sito dell’editore dbooks.it: http://www.dbooks.it/libreria/scheda/148/23/periodici/altrisogni-06.html.
Come sempre, nella stessa pagina è disponibile un’anteprima gratuita, di ben 32 pagine.
Per qualunque informazione consigliamo di consultare il blog ufficiale della rivista (http://altrisogni.blogspot.it), la pagina Facebook ufficiale (http://www.facebook.com/Altrisogni), oppure scrivere all’indirizzo altrisogni@dbooks.it.

 

Per inviare racconti e illustrazioni, l’indirizzo di riferimento è selezione@altrisogni.it. Per l’invio è pero necessario seguire le linee guida espresse sul blog della rivista, nella pagina dedicata: http://altrisogni.blogspot.it/2012/01/come-inviare-un-racconto-ad-altrisogni.html.
concorsi

Racconti inediti per “IF”

Bando di concorso

1. La rivista IF “Insolito e Fantastico” bandisce un concorso di narrativa a cadenza trimestrale per racconti di fantascienza e fantastico da pubblicare nei prossimi numeri.

2. I racconti devono essere inediti e a tema, in riferimento all’argomento monografico trattato dalla rivista.

3. Ogni autore può mandare al massimo due racconti per ogni tema.

4. La lunghezza non deve essere superiore alle 30.000 battute (spazi compresi), e vanno inviati all’indirizzo mail: rivistaif@yahoo.it

5. Il tema del primo appuntamento è FANTARELIGIONE, con scadenza il 15 settembre 2013. Saranno presi in esame solo i testi che perverranno per posta elettronica entro tale data.

6. La partecipazione al concorso è gratuita e i migliori racconti, scelti da un comitato di lettura, saranno pubblicati sul numero 15 di IF.

7. Gli autori selezionati riceveranno in premio un abbonamento omaggio alla rivista.

issuu.com/boromir/docs/if_n.1_2009?e=0/3910504

fantascienza

Elara cambia sede

Le nuove dimensioni della casa editrice, il suo vasto magazzino, le scomodità di avere diviso il magazzino centrale e l’ufficio spedizioni, rendono ormai insufficienti gli storici locali di Via Fossolo per un andamento regolare e razionale di una gestione in continua espansione.
Perciò Elara sta iniziando a trasferirsi in una nuova sede più adeguata, che sarà operativa da settembre, e verrà inaugurata da una grande festa alla quale fin d’ora i lettori sono invitati.
Per rendere meno… onerose le spese del trasloco, e contemporaneamente per non costringere i nostri operatori a complessi lavori di imballaggio, selezione e altro, abbiamo pensato di prendere i classici due piccioni con una fava: e cioè di offrire, insieme alla possibilità di sgomberare la vecchia sede da tanto materiale, anche ai lettori la possibilità di approfittarne, acquistando ciò che loro interessa a prezzi di… trasloco, che possono arrivare fino al 50% dei valori di copertina, in alcuni casi.
Tutti i libri contenuti negli scaffali, che comprendono quasi tutte le disponibilità di catalogo, il materiale collezionistico non indispensabile all’archivio, tutte queste cose vengono quindi offerte in vendita a sconti speciali, esclusivamente presso la sede di Via Fossolo 10, a partire da sabato 6 luglio e fino a domenica 4 agosto, quando inizierà il trasferimento vero e proprio nella nuova sede.
Libri e materiale collezionistico, per quanto esposti per diverso tempo, sono in ottime condizioni, non sono mai stati sfogliati, si tratta di materiale nuovo e quindi l’occasione è doppiamente importante.
Non ci sono limiti se non quelli delle disponibilità correnti ai quantitativi che possono essere acquistati. Perciò anche gli amici di fumetterie, rivenditori ecc., possono venire da noi per fare i loro acquisti con sconti molto interessanti.
E per chi vuole visitare la storica sede che fu della Perseo e ha ospitato i primi anni di Elara, è una buona occasione, l’ultima, per venire a fare qualche foto. La nuova sede sarà in zona industriale, quindi anche i lettori bolognesi abituati a raggiungere con i mezzi pubblici i nostri uffici hanno l’ultima occasione per procurarsi comodamente i libri che loro mancano, senza uno spostamento che sarebbe magari scomodo. Questa occasione è aperta a tutti i destinatari della Newsletter, che possono venire a fare i loro acquisti nei seguenti giorni e orari:
– tutti i sabati (6, 13, 20, 27 luglio e 3 agosto) dalle ore 10 alle ore 17;
– al martedì, giovedì e venerdì dalle ore 17 alle ore 19;
– nelle domeniche 7, 14, 28 luglio e 4 agosto dalle ore 11 alle ore 16;
– al lunedì e mercoledì dalle ore 15,30 alle ore 18,30
Per i lettori di fuori Bologna, è possibile stabilire appuntamenti negli orari preferiti, telefonando il giorno precedente, dalle ore 15 alle ore 16, al numero 051300575. Se fosse in funzione la segreteria telefonica, basta lasciare un messaggio specificando giorno e orario dell’appuntamento, ne prenderemo atto e un nostro operatore sarà puntualmente presente.
È un buon aiuto per noi, in un periodo nel quale siamo a corto di operatori e quindi dobbiamo diluire e ridurre le operazioni di trasloco, e anche una grossa opportunità per chi ama leggere e vuole farsi una provvista economica e soddisfacente.
La possibilità è riservata solo a coloro che verranno fisicamente a trovarci nella sede di Via Fossolo 10 a Bologna, tel. 051300575, raggiungibile anche con le linee bus 25, 19 e 27, con ampie possibilità di parcheggio. È in funzione anche il bancomat per chi intende utilizzarlo per gli acquisti.
Le ordinazioni correnti fatte con PayPal e per posta saranno evase normalmente, ai normali prezzi di listino e alle condizioni riportate nel sito.
Elara informa che si tratta dell’ultima possibilità di acquisto a condizioni scontate, che non verrà ripetuta, e che i vari titoli sono disponibili fino a esaurimento, e non rifornibili.

concorsi

Nuovo premio interrete

HA UN INEDITO NEL CASSETTO? NON PARTECIPARE E' UN PECCATO

PREMIO INTERRETE 2013 PER NARRATIVA INEDITA

Il Premio Letterario Interrete 2013 premia il tuo inedito con la pubblicazione cartacea ed elettronica.

Scarica il bando
http://lnk.nu/interrete.it/2f0o.pdf 

il blog del Premio

http://nuovopremiointerrete.wordpress.com/

Per informazioni: 
Segreteria Premio Letterario Interrete 
www.interrete.it – info@interrete.it 
info line: 327.08.63.013
fantascienza

Fantasy – Science Fiction nelle edicole italiane

Fantasy & Science Fiction è la poù prestigiosa e longeva rivista americana del fantastico. Nata infatti nel 1949, grazie alla genialità di Anthony Boucher, continua a uscire dopo sessantaquattro anni con la stessa testata, mentre le sue antenate, o sono cessate come Amazing Stories, o hanno cambiato formula e testata come Astounding, diventata negli anni ’50 Analog, o sono scomparse come Galaxy. Mentre Fantasy & Science Fiction, attraverso gli anni, ha sempre rappresentato un punto fermo per il fantastico, con le sue scelte che comprendono science fiction, fantasy, horror, tutte di alta scuola letteraria, tanto da guadagnarle una messe invidiabile di Premi Hugo, sia per i suoi editors, sia per la testata, sia per i romanzi e racconti che vi sono apparsi, tanto da farne la pubblicazione che ha raccolto la più vasta massa di premi nella storia del fantastico.
Fantasy & Science Fiction ha scoperto e lanciato i Grandi di tutti i tempi, da Richard Matheson allo stesso Ray Bradbury, da Harlan Ellison a Paul Di Filippo, ma soprattutto ha saputo tenerli legati a sé, tanto che fino all’ultimo questi grandi scrittori hanno riservato le loro opere migliori alla testata che, attraverso giganti come Anthony Boucher, Edward Ferman, Kristine Kathryn Rusch e, attualmente, Gordon Van Gelder, ha saputo mantenere la capacità di avvincere chi ama il classico e chi ama il nuovo, conservando gli autori migliori e scoprendone decine, portandoli spesso alla conquista di prestigiosi allori letterari. Qualità altissima, diversificazione dei generi, trasversalità dei temi, fascino della narrazione: ecco cosa ha reso Fantasy & Science Fiction quel mito che ha avuto tantissime edizioni mondiali, che è stata all’origine del boom della fantascienza in Francia, perché la testata che ha lanciato questa letteratura nel paese transalpino, Fiction, altro non era se non un’edizione autoctona della grande pubblicazione americana.
Su Fantasy & Science Fiction sono apparse le opere più belle di Jack Vance, Robert Heinlein, Clifford Simak, Ray Bradbury, Charles Harness, Daniel Keyes, Walter Miller, e decine di altri grandissimi autori, ma anche tutti i nuovi talenti che hanno contrassegnato l’ultimo quarto di secolo.
Attingendo alla più ricca e sterminata messe di capolavori proposti da una singola testata, il direttore dell’edizione italiana, Armando Corridore, sta compiendo scelte che includano tutti gli aspetti del fantastico, e tutte le generazioni di autori. Non a caso nel primo numero si aprono le danze con l’ultimo racconto del grande Richard Matheson, La finestra del tempo, un gioiello dolceamaro dello scrittore recentemente scomparso, l’autore di Duel e Io sono leggenda, e con uno dei gioielli più recenti di un altro grande, Ray Btadbury. Poi un breve inedito di un altro straordinario artista, Theodore Sturgeon, e un divertente, irresistibile tour de force di Harlan Ellison, prima di un dittico di opere più lunghe che comprende due scrittori recenti, ma strepitosamente ispirati, come Laurel Winter, autrice di una delle più belle storie che abbiamo letto negli ultimi anni, L’Arpa di Sangue, e una gemma di John Kessel, pluripremiata, Orgoglio e Prometeo, elegante, affascinante racconto di come il dottor Frankenstein in viaggio in Inghilterra incontra una giovane donna appassionata di scienza e…
Ogni numero nelle intenzioni del direttore italiano comprenderà un grande classico del fantastico e della storia di Fantasy and Science Fiction, da molto tempo non presente in Italia, o in una nuova traduzione che ne valorizzi le qualità. Questo numero comprende Tutte le trappole della Terra, una delle più famose e suggestive novelettes di Clifford D. Simak. Il tutto corredato dalle illustrazioni realizzate appositamente per l’edizione italiana da uno dei più grandi artisti del mondo, Maurizio Manzieri, e da una copertina inquietante e suggestiva dell’artista cinese Yuchui Tang. Centosessanta fittissime pagine di grande narrativa, a un prezzo di Eur 5.90, e una diffusione che copre le edicole italiane, non tutte, certamente, ma abbastanza capillare da rendere la rivista reperibile su tutto il territorio nazionale.

conferenza, filosofia

Immaginare altre vite

Mercoledì 3 luglio
Remo Bodei
Immaginare altre vite
Auditorium San Fedele
Piazza Zamara
Palazzolo sull’Oglio (Bs)

IMMAGINARE ALTRE VITE

 

«Tutti i possibili, tutto ciò che esprime l’essenza o la realtà possibile, tendono in pari diritto all’esistenza».

Leibniz, L’origine radicale delle cose

Dopo l’apprezzata lezione magistrale di Francesca Rigotti, tesa a problematizzare lo stretto legame che si dà tra sguardo e identità, tra il vedere e l’essere visti, c’è grande attesa per l’intervento di Remo Bodei – professore di Filosofia presso la University of California (Los Angeles) – intitolato Immaginare altre vite.
Il noto filosofo, che è divenuto una presenza fissa al Festival Filosofi lungo l’Oglio, parlerà mercoledì 3 luglio, alle ore 21.15, nella suggestiva cornice dell’Auditorium San Fedele, in Piazza Zamara a Palazzolo sull’Oglio (Bs). Modererà l’incontro l’inviato speciale de «Il Giornale di Brescia», Tonino Zana.
Remo Bodei, che ha dedicato pagine cruciali del suo pensiero alla nozione di identità, già in un passo di Geometria delle passioni faceva notare come la linea di sviluppo del problema dell’identità non consista solo nel suo carattere genetico, ma anche in quello storico. A differenza di quanto accadeva poco meno di un secolo fa, oggi «si aspira non più o non solo alla coerenza indicata dagli ideali classici (alla granitica determinazione di restare nel tempo uguali a se stesi e in amicizia con se stessi), ma al dischiudersi continuo delle possibilità di essere altri, rendendo l’io non vincolato alle sue scelte passate, restringendo il numero dei prerequisiti necessari all’identità personale, per cui si può essere “se stessi” anche passando attraverso eventuali mutamenti di organi del corpo o del cervello o persino divenendo replicanti di sé».
Nella complessità del nostro presente di quale/i identità si può parlare? In che senso la nostra coscienza è scissa e «inevitabilmente molteplice» tra realtà, progetti e desideri? Sono questi soltanto alcuni degli interrogativi sottesi a Immaginare altre vite, che è anche il titolo dell’ultima fatica del celebre pensatore.

CHI È REMO BODEI

Remo Bodei, già ordinario di Storia della filo­sofia alla Scuola Normale Superiore e all’Università degli Studi di Pisa, è professore di Filosofia presso la University of California (Los Angeles). Tra i mas­simi esperti delle filosofie dell’idealismo classico tedesco e dell’età romantica, conferenziere di fama internazionale, si è occupato di que­stioni estetiche, di pensiero utopico e di forme della temporalità nel mondo moderno.In una serie di lavori ha inoltre indagato il costi­tuirsi delle filosofie e delle esperienze della sogget­tività tra mondo moderno e contemporaneo, pervenendo a una riflessione critica sulle forme dell’iden­tità individuale e collettiva. Attualmente i suoi studi si concentrano intorno al discorso delle passioni, della storia e delle forme della memoria. Nel 1992 ha vinto il Premio Nazionale Letterario Pisa Sezione Saggistica. Nel 2001 gli è stata confe­rita la prestigiosa benemerenza di Grand’Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana.I suoi libri, che hanno ottenuto un ampio suc­cesso di pubblico e sono divenuti dei classici, sono tradotti in molte lingue.
Tra le numerose pubblicazioni ricordiamo: Mul­tiversum. Tempo e storia in Ernst Bloch, Bibliopolis, Napoli 1979 (seconda edizione ampliata, 1983); Scomposizioni. Forme dell’individuo moderno, Ei­naudi, Torino 1987; Ordo amoris. Conflitti terreni e felicità celeste, il Mulino, Bologna 1991; Geome­tria delle passioni. Paura, speranza, felicità: filosofia e uso politico, Feltrinelli, Milano 1991; Le forme del bello, il Mulino, Bologna 1995; Il noi diviso. Ethos e idee dell’Italia repubblicana, Einaudi, Torino 1998; Le logiche del delirio, Laterza, Roma-Bari 2000; Destini personali. L’età della colonizzazione delle coscienze, Feltrinelli, Milano 2002; Una scintilla di fuoco. Invito alla filosofia, Zanichelli, Bologna 2005; La filosofia nel Novecento, Donzelli, Roma 2006; Se la storia ha un senso, Mo­retti & Vitali, Milano 2007; Paesaggi sublimi. Gli uomini davanti alla natura selvaggia, Bompiani, Mi­lano 2008; La vita delle cose, Laterza, Roma-Bari; 2009; Ira. La passione furiosa. I 7 vizi capitali, il Mu­lino, Bologna 2011; Attese di felicità, a cura di F. Nodari, Massetti Rodella Editori, Roccafranca (Bs) 2011; Piramidi di tempo. Storie e teorie del «déjà vu», il Mulino, Bologna 2006, Il Mulino, Bologna 2012; Il prezzo della dignità, in Dignità, a cura di F. Nodari, Massetti Rodella Editori, Roccafranca (Bs) 2012, pp. 237-249; con S. Givone, Beati i miti, perché avranno in eredità la terra, Lindau, Torino 2013. Di prossima pubblicazione: Immaginare altre vite. Realtà, progetti, desideri, Feltrinelli, Milano 2013.
Remo Bodei è Presidente del Comitato Scien­tifico del Consorzio per il Festivalfilosofia di Mo­dena, Carpi e Sassuolo. Collabora con numerosi quotidiani e riviste italiani e esteri.
PALAZZOLO, DOVE PARCHEGGIARE
la lettera  A in giallo  indica l’Auditorium San Fedele
scarica la cartina

Tutte le nostre pubblicazioni sono disponibili sul nostro store on-line
utilizza il codice coupon: promo001
per ottenere uno sconto del 15% sull’importo del carrello

editoria

Cina, alla corte degli imperatori

Focus on: Cina

Il volume vuole raccontare in modo originale il periodo di trasformazioni che caratterizzò la Cina tra la dinastia Han  e la dinastia Tang, rendendo omaggio al grande rinascimento culturale cinese, momento di massimo sviluppo della società cinese.
SFOGLIA IL LIBRO


Scopri questa e le altre offerte speciali su skira.net:
per gli acquisti superiori a 55,00 € la spedizione è gratuita!*

*Offerta valida solo per le spedizioni verso il territorio italiano
concorsi, fumetto

Concorso fumetto

1° CONCORSO DEL FUMETTO CITTA’ DI CENTO

Il premio 1° Concorso del fumetto Città di Cento è un concorso per migliore fumetto inedito realizzato da giovani artisti fra i 14 e i 24 anni. Il concorso scade il 20 agosto 2013. Leggi tutto

Il progetto è promosso dal Comune di Cento, con la collaborazione della Fondazione Teatro Borgatti, di Cadiai Cooperativa Sociale,  di Voli Group e della fumetteria Gokuraku, e ha lo scopo di incentivare  e premiare la creatività e la pratica artistica giovanili.Il tema della 1^ edizione del concorso è “SCOSSE”. La tecnica del fumetto è libera.

Il concorso scade il 20 agosto 2013.

INFO: tel. 051/6843334, e-mail: concorsofumetto@comune.cento.fe.it