libri

Cuore di carta

Luisella Costamagna

Luisella  Costamagna Condividi su Facebook

presenta il libro Noi che costruiamo gli uomini

venerdì 08 marzo 2013 h. 21.00
Occhiobello (Rovigo)

h. 21.00
Teatro ” Don Gino Tosi”, Santa Maria Maddalena
Occhiobello (Rovigo)

Casa editrice: Mondadori

Noi che costruiamo gli uomini Rassegnate, prive di autostima, incapaci di affrancarsi dai tradizionali ruoli che la società ha sempre loro riservato: ecco l’autoritratto delle italiane emerso da un’indagine Nielsen, a pochi mesi dalla riuscitissima manifestazione “Se non ora quando” che aveva infuso nuova linfa e nuove speranze nel mondo femminile. Tra le interpellate, una su due afferma che le donne sono più inclini a occuparsi dei figli che a svolgere qualunque altro compito, una su tre è convinta che partecipare alla politica sia roba da uomini, una su quattro ritiene giusto che siano gli uomini a comandare e una su tre non ha nulla da obiettare sul fatto che guadagnino di più.

continua a leggere

Annunci
illustrazione

Gabriella Giandelli

Galleria D406 fedeli alla linea presenta:

GABRIELLA GIANDELLI  Lontano 

inaugurazione sabato 2 marzo ore 18

via Cardinal Morone 31 Modena

fino al 31 marzo 2013

www.d406.com

La mostra presenta oltre 150 disegni di Gabriella Giandelli: dai disegni degli esordi per la rivista Frigidaire (1985), a una ricca selezione di tavole a fumetti fra cui i successi internazionali Silent Blanket (1994), Interiorae (2005/2008) fino alle recenti tavole di Lontano (2013), ultima fatica dell’artista pubblicata in un volume a colori di grande formato nato dalla collaborazione tra Canicola e D406 fedeli alla linea. Completano la mostra numerosi disegni realizzati per l’editoria, con una significativa selezione delle opere pubblicate su “Internazionale” e sul quotidiano “la Repubblica”.

 

 

 

Gabriella Giandelli, Lontano

28 pagine a colori, 30×42, 17 euro

 

Una storia che indaga la solitudine di un uomo, unico abitante di un pianeta senza nome. Attorno a lui il cosmo e la sua lontananza, le stelle, lo splendore della loro luce.

Uno specchio e il passaggio in un mondo nuovo. Un altro ragazzo, immagine e proiezione che aspetta di esistere ma che forse non esisterà mai.

Un libro visionario di grande formato. In sottofondo “Let there be more light” dei Pink Floyd.

 

Booktrailer > http://www.canicola.net/2013/02/booktrailer-lontano/

Galleria immagini > http://www.canicola.net/libri/lontano/

Incontro con Alessio Trabacchini a Bilbolbul > http://www.bilbolbul.net/blog/?p=3628

Let there be more light > https://www.youtube.com/watch?v=68RIKVYUvVA

 

 

Canicola associazione culturale

a cura di Edo Chieregato e Liliana Cupido

www.canicola.net

http://www.facebook.com/CanicolaEdizioni/

 

conferenza

Spiritualità indiana

Lunedì 4 marzo ore 17 -presso Biblioteca Ariostea di Ferrara

I SAGGI DELLA SPIRITUALITÀ INDIANA

Pietro Fallica – SRI ANANDAMAYI MA
Coordina e introduce Marcello Girone Daloli
Continua il percorso di conoscenza attraverso biografie di saggi indiani con l’obiettivo di offrire una visione di sintesi che mostri l’unicità dei principi fondamentali delle tradizioni spirituali a noi culturalmente meno note, attraverso la vita e l’insegnamento dei saggi che le hanno incarnate. L’aspetto didattico degli incontri intende stimolare l’impulso conoscitivo, ma privilegia l’approccio informale, di condivisione e raccoglimento.
Pietro Fallica illustra in sintesi la biografia di Sri Anandamayi Ma, nome che letteralmente significa ‘Madre Permeata di Gioia’ ed è stata una delle più grandi figure spirituali dell’India moderna (1896-1982). La sua realizzazione spirituale è stata universalmente riconosciuta, dai più umili ai potenti, da peccatori, santi, yogi, mahatma, grandi autorità religiose e leader carismatici.
Pietro Fallica, laureato presso l’Istituto Orientale della Sapienza di Roma, vive e lavora ad Assisi. È traduttore ed editore. Ha passato anni di studio e ricerca spirituale in India e da oltre trent’anni traduce e pubblica testi della tradizione classica indiana
fotografia

Foto d’epoca

PARMA
2-10 MARZO 2013
IN MOSTRA LA COLLEZIONE DI

FABIO CASTELLI

Una preziosa selezione di 60 fotografie presentate in cornici d’epoca e provenienti dalla raccolta del noto collezionista, esposta nell’ambito di Mercante in Fiera.
La storia di Fabio Castelli, un protagonista dell’arte contemporanea, attraverso un’esposizione di un prezioso nucleo della sua collezione di fotografie, questo è quello che si propone la mostra “Le immagini, il tempo, una retrospettiva” allestita dal 2 al 10 marzo, nell’ambito di Mercante in Fiera a Parma.
Una laurea in economia e una lunga esperienza a capo di un’azienda nel settore siderurgico, ma sempre accompagnato da una passione per il collezionismo e la fotografia. Castelli, è tra le altre cose, l’ideatore e il fondatore di MIA Fair (www.miafair.it), la prima e più importante fiera di fotografia d’arte in Italia in programma a Milano dal 10 al 12 maggio 2013.

Insieme alle sessanta immagini della Collezione Castelli, presentate utilizzando cornici d’epoca, la mostra offrirà anche un connubio inedito tra la storia della fotografia e quella dell’alta orologeria attraverso la collezione di Eberhard & Co., una della più antiche Maison svizzere di orologeria e partner di MIA Fair.
Venti esemplari di segnatempo di Eberhard & Co., prodotti nel periodo di riferimento presentato, saranno abbinati alle sezioni temporali della mostra: dai tasca del XIX e XX secolo, ai primi cronografi, fino ai moderni orologi e alle novità più recenti con l’iconico modello “Chrono 4”.

Fabio Castelli, nella sua attività, che lo ha visto anche curatore di mostre e di progetti editoriali, nonché gallerista, ha sempre coltivato l’amore per il collezionismo, una passione nata a vent’anni ai Rencontres d’Arles, con un interesse che accoglie tutti gli ambiti fotografici, dalla fotografia di reportage alla fotografia di ricerca, dal disegno fotogenico ai contemporanei.

Tutto questo, però, tenendo sempre presente l’aspetto didattico, per spiegare che cos’è un vintage, quali siano le peculiarità delle tecniche di stampa funzionali alle diverse espressioni linguistiche degli autori e quali siano le caratteristiche che un’opera deve avere per essere apprezzata dal mercato. “La fotografia – sottolinea Castelli – è un mezzo “democratico” e privo di barriere di utilizzo essendo alla portata di cellulare ma richiede approfondite conoscenze per accostarsi in modo consapevole al mondo dell’arte e del suo collezionismo”.

Il progetto pensato per Parma vuole essere un “percorso storico in pillole” della fotografia, dai suoi esordi sino ad oggi, suddiviso in cinque sezioni:

  1. Tra il XIX e XX secolo: Fratelli Alinari, Roger Fenton, Anonimo, Alphonse Marie Mucha, Wilhelm Von Gloeden; Arnold Genthe, Bourne & Shepherd, Stephen Joseph Thompson 
  2. Tra le due guerre: Hans Bellmer, Carlotta Corpron, Egon Egone, Renato Di Bosso, Herbert Bayer, Marta Höpffner, Mario Gabinio, Willy Zielke, Joost Schmidt, Karl Struss
  3. Secondo dopoguerra fino agli anni ‘80: Mario De Biasi, Luigi Veronesi, William Klein, Franco Vaccari, Luigi Ghirri, Minor White
  4. Ultimo ventennio: Paolo Gioli, Franco Fontana, John Stewart, Jan Groover, Giovanni Gastel
  5. Nuovo secolo: Jang Zhi, Maurizio Galimberti, Yorma Puranen, Andrea Galvani, Wim Delvoye

Un’appendice sarà dedicata agli ultimi artisti acquisiti dalla collezione (Giovanni Chiaramonte, Luigi Erba, Giulia Marchi, Oriella Montin, Paolo Meoni, Paolo Parma, Edoardo Romagnoli, Paolo Ventura e Riccardo Varini) e agli straordinari vintage di Alfredo Camisa, scattati nell’immediato dopoguerra.

libri

Mala Suerte

Sabato 2 marzo  2013 

ore 17,00

Presentazione del romanzo noir

“Mala Suerte” di Marilù Oliva

Arte e Mistero: il terzo capitolo della trilogia.

Marilù Oliva torna al Magi a presentare il suo ultimo romanzo, la “Mala Suerte”, che segue gli altri due lavori di successo
“i Tu la pagaràs” e “Fuego”.
Come nei due eventi precedenti, introduce Angelo Zannarini, assessore alle attività culturali di Pieve di Cento (BO)

MUSEO MAGI ‘900

Via Rusticana A/1 – 40066 Pieve di Cento (BO) – tel. ­+39 051 6861545 – fax +39 051 6860364