concorsi, poesia

Insegnare poesia nelle scuole

In tutti questi anni il Festival Internazionale di Poesia di Genova ha perseguito la diffusione della poesia in molti modi e da diverse prospettive: attraverso l’organizzazione di eventi poetici con autori di richiamo, proponendo nuovi artisti italiani e stranieri dando impulso alla loro traduzione e pubblicazione, collaborando con scuole e università, dando visibilità alle piccole case editrici e riviste letterarie, stimolando lo studio e la lettura di poesia.

L’ultimo nostro sforzo è il concorso “INSEGNAPOESIA”, che si basa proprio dalla constatazione che in Italia (ma si può dire lo stesso in quasi tutta Europa) tutti (o quasi) scrivono poesie (o presunte tali) e nessuno (o quasi) legge poesia.
Quasi come se la poesia, ancora una volta, fosse il paradigma della società contemporanea, dove tutti vogliono far sentire la propria voce e sono pochi quelli che prendono il tempo e la voglia per ascoltare gli altri.

Partendo da questo elemento, abbiamo ragionato su come e cosa avremmo potuto fare di innovativo per dare un contributo per invertire questa tendenza.
Ci siamo detti che il primo luogo dove operare fosse la scuola, che per molti versi è colpevole dei molti luoghi comuni negativi che zavorrano la poesia.
Tuttavia, se da un lato nella maggior parte dei casi l’insegnamento della poesia nelle scuole è penalizzato da programmi ministeriali e metodi didattici obsoleti e spesso non entusiasmanti, dall’altro è innegabile che se una persona ama la poesia è perché nella sua carriera scolastica ha incontrato un docente che gli ha trasmesso la passione e la curiosità intellettuale.

Il concorso “INSEGNAPOESIA” vuole dare uno stimolo a tutti i docenti che amano la propria attività, che fanno mille sforzi per dare di più del semplice svolgimento del programma, che sono dei veri appassionati della letteratura e della poesia in particolare e amano cercare di trasmettere questo piacere.

Quanti modi innovativi ci possono essere per far avvicinare le nuove generazioni alla poesia?
In un mondo sempre più veloce e superficialmente orizzontale, come trovare la breccia per le pause di riflessione e la verticalità della poesia?

INSEGNAPOESIA vuole dare ai docenti la possibilità di rispondere a questo quesito, stimolandoli nel proporre progetti di insegnamento della poesia, come spiegato più in dettaglio nel bando.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.