concorsi

Premio per tesi sul videogioco

L’Archivio Videoludico della Cineteca di Bologna in collaborazione con la cattedra di Semiotica dei Nuovi Media del corso di laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università di Bologna, AESVI (Associazione Editori Sviluppatori Videogiochi Italiani) ed Edizioni Condé Nast S.p.A., editore della rivista mensile Wired Italia – col sostegno dell’operatore telefonico e Internet provider veneto Redder – presenta la terza edizione del Premio Wired per le migliori tesi di laurea (triennale, specialistica o magistrale, diploma accademico di primo e secondo livello per le Accademie delle Belle Arti) che abbiano per argomento il videogioco e ne propongano un’analisi critica in prospettiva storica, mediologica, inter- e transmediale, educativa, sociale, economica, estetica.

Una giuria, composta da rappresentanti di ciascun ente promotore, individuerà i migliori tre lavori provenienti dai laureati delle facoltà di Lettere e Filosofia, Lingue e letterature straniere, Psicologia, Scienze della Formazione, Sociologia, Scienze della Comunicazione, Giurisprudenza, Scienze Politiche, Economia e Commercio, Ingegneria, Scienze dell’Informazione, Scienze Statistiche, Architettura, Conservazione dei Beni culturali (e/o dizioni analoghe) di tutte le università e le Accademie di Belle Arti italiane. Le tesi selezionate verranno premiate con un abbonamento  annuale al mensile Wired e la pubblicazione sui siti web di Wired Italia e dell’Archivio Videoludico della Cineteca di Bologna. Il primo classificato riceverà un premio in denaro del valore di 1.000 euro, messo a disposizione da Redder.

La cerimonia di premiazione avverrà il 25 maggio 2013 presso la Cineteca di Bologna.

L’ARCHIVIO VIDEOLUDICO DELLA CINETECA DI BOLOGNA
L’Archivio Videoludico della Cineteca di Bologna nasce nel marzo 2009 con il duplice obiettivo di conservare il patrimonio videoludico e di promuovere un percorso culturale e di analisi che testimoni l’importanza culturale e sociale del medium. Per la prima volta in Italia, il videogioco entra all’interno di un’istituzione pubblica e viene affiancato a media tradizionali, primi tra tutti il cinema e la letteratura.
A dicembre 2012 il fondo dell’Archivio conta 2820 titoli e 30 piattaforme di gioco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.