editoria

Luglio di Elara

Le novità di luglio sono in preparazione: ne daremo notizia nell’editoriale del sito http://www.elaralibri.it, che troverete già aggiornato su questi dettagli nella giornata di domani, e che sarà on line entro martedì, ma posso anticiparvi che ci sarà il trentenovesimo volume della Biblioteca di Nova Sf*, l’attesissimo Babylon Sister di Paul Di Filippo, ci sarà un Nova 82 completamente rivoluzionato rispetto alle precedenti comunicazioni, ci sarà Gli avventurieri del mare di Robert E. Howard, un nuovo capolavoro, questa volta con straordinari protagonisti, pirati e corsari, ai tempi di re Artù per quanto riguarda i corsari vichinghi, ai tempi della Tortuga per quanto riguarda Black Vulnea, un altro degli indimenticabili eroi del creatore di Conan.

Emozioni, personaggi scolpiti nella roccia, fantastiche avventure nel passato, sempre in bilico tra il mito e la leggenda… be’, dopo il successo di Dark Agnes, non credo ci siano presentazioni particolari da fare.

In questo mese di luglio sarò al lavoro sui libri di agosto e settembre. E sulla Contrada delle stelle, la cui ripartenza vorrei fosse forte, decisa e sicura. C’è molto da fare, fa molto caldo. Ma questo significa che la sera o in spiaggia o in terrazzo o dovunque vi sembri più fresco, un bel libro può darvi le emozioni che i programmi televisivi spenti e ripetitivi di questi giorni, e la produzione libraria tradizionale, anch’essa ripetitiva e stanca, non riescono a concedervi.

Le spedizioni dei libri disponibili avvengono in brevissimo tempo, tre o quattro giorni, grazie al nostro servizio spedizioni sempre più efficiente.

Non voglio aggiungere altro, se non un ringraziamento ai lettori che hanno mantenuto viva la fiamma dell’entusiasmo e mi hanno incoraggiato e sostenuto in ogni modo, e alla casa editrice che mi ha concesso la possibilità di dimostrare, come ne ero certo, che la fantascienza e il fantastico, quando sono di altissimo livello, sono ancora le letture preferite dal pubblico, soprattutto italiano.

Ugo Malaguti

Annunci
concorsi

Premio Nabokov

Il concorso con in palio premi in servizi editoriali per un ammontare di 6.390,00 euro per i 15 finalisti

Scadenza: 30 ottobre 2012

Art. 1 – Il Premio Letterario Internazionale Nabokov nasce per sostenere e promuovere le opere edite, dando visibilità alle stesse e ai suoi autori. Il Premio è aperto ai libri di narrativa, di saggistica e poesia editi in Italia.

Art. 2 – Sono ammessi all’esame della giuria lavori editi (quindi pubblicati da una casa editrice, con numero ISBN) in lingua italiana.

Art. 3 – Al Premio possono partecipare scrittori e poeti di tutte le nazionalità e senza limite di età, inviando nei termini stabiliti dal presente regolamento le opere di cui agli articoli successivi.

Art. 4 – Il Premio Letterario si articola in tre sezioni: Narrativa, Saggistica e Poesia.

Art. 5 – Due (2) copie di ogni libro partecipante dovranno essere inviate con allegata nota con indirizzo, numero telefonico, codice fiscale, e-mail e firma dell’autore alla segreteria del Premio Interrete Agenzia Letteraria, Via Milano 44,  73051 Novoli, Lecce entro il 30 ottobre 2012 (farà fede il timbro postale).

Art. 6 – Consistenza del premio:
Sono previsti premi in servizi editoriali per un ammontare di 6.390,00 euro per i 15 finalisti (5 per sezione).
I premi assegnati sono:
·    pubblicazione di un manoscritto in ebook con AbelBooks – http://www.abelbooks.net (assegnato al vincitore di ogni categoria);
·    Ufficio stampa professionale a tutti i libri dei 15 finalisti;
·    Pubblicazione della recensione con una breve intervista su un numero cartaceo de Il Giornale letterario interamente dedicato al Nabokov. Premio assegnato a tutti i 15 finalisti con invio di 50 copie ciascuno..
La presentazione dei libri vincitori avverrà a Novoli (Lecce), in un incontro tra gli autori. I vincitori riceveranno targhe, mentre tutti i finalisti, attestati di merito. Gli elenchi dei vincitori saranno poi inseriti on-line nei più importanti siti di letteratura in internet.

Art. 7  – Il giudizio della Giuria è insindacabile. La Giuria è presieduta ogni anno da Piergiorgio Leaci e composta tra gli altri, da Massimo Lerose (scrittore e attore) e Damiano Celestini (giornalista).

Art. 8  – La partecipazione al Premio Letterario Internazionale Nabokov implica l’accettazione incondizionata del presente regolamento.

Art. 9 – La quota di iscrizione è fissata in 20,00 euro da versare su postepay carta n.° 4023600568943528 intestata a Piergiorgio Leaci, LCE PGR 74L28 E506 K  oppure in contanti in una busta chiusa.

ART. 10 – Tutela dei dati personali. In relazione a quanto sancito dal D.L. 30 giugno 2003 n° 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, si dichiara quanto segue:
Ai sensi dell’ART. 7-11-13-25: il trattamento dei dati personali dei partecipanti, fatti salvi i diritti di cui all’Art.7, è finalizzato unicamente alla gestione del premio. Tali dati non saranno comunicati o diffusi a terzi a qualsiasi titolo.
Ai sensi dell’ART. 23: con l’invio degli elaborati con i quali si partecipa al concorso allegare il consenso scritto espresso dall’interessato al trattamento dei dati personali.

La ricevuta del versamento o la busta vanno allegate all’invio del materiale in concorso.

Per informazioni:
Segreteria Premio Letterario Nabokov
http://www.interrete.it – info@interrete.it
info line: 327.08.63.013

conferenza

Bernhard Casper

Sabato 7 luglio, a partire dalle ore 21.15, presso il Teatro  Micheletti, in via Vittorio Emanuele II a Travagliato (Bs), il grande filosofo tedesco terrà una lectio magistralis dal titolo: Dignità e responsabilità. Una riflessione fenomenologica.

L’apertura della serata avverrà all’insegna della solennità con la consegna a Bernhard Casper della pergamena di cittadino onorario di Travagliato da parte del Sindaco, avv. Dante Daniele Buizza, che ha dichiarato: «con tale onorificenza, il cui conferimento è stato deliberato, all’unanimità, dal Consiglio Comunale di Travagliato lo scorso 2 luglio, intendiamo esprimere l’ammirazione e l’onore per una figura di grande prestigio e valore e insieme riconoscere il lavoro e la fatica di una vita dedita all’elaborazione di un pensiero alto e umano».

Il giorno successivo, domenica 8 luglio, alle ore 18, presso la sala Franciacorta dell’Hotel Iseolago, in via Colombera 2/C a Iseo, proprio Bernhard Casper sarà proclamato vincitore della prima edizione del Premio internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente con il volume: Das Dialogische Denken. Franz Rosenzweig, Ferdinand Ebner und Martin Buber(Alber 1967; 2002);tr. it. Il pensiero dialogico.Franz Rosenzweig, Ferdinand Ebner e Martin Buber (Morcelliana 2009).

Alla cerimonia sarà presente l’intera commissione giudicatrice presieduta dal Prof. Adriano Fabris – ordinario di Filosofia morale all’Università di Pisa – e composta dai Professori: Ilario Bertoletti – direttore editoriale Morcelliana e Scuola, Azzolino Chiappini – Magnifico Rettore della Facoltà di Teologia di Lugano, Amos Luzzatto – Presidente emerito dell’UCEI nonché Presidente della Comunità Ebraica di Venezia, Aldo Magris – ordinario di Filosofia della religione all’Università di Trieste, Salvatore Natoli – ordinario di Filosofia teoretica all’Università Milano-Bicocca, Francesca Nodari – direttore scientifico del Festival Filosofi lungo l’Oglio e Segretario del Premio, Maria Rita Parsi – psicoterapeuta e Presidente della Fondazione Movimento Bambino.
Come recita l’articolo 1 dello Statuto, la prestigiosa benemerenza  è assegnata «all’opera di uno studioso che abbia elaborato, attraverso il suo pensiero, idee capaci di fornire agili strumenti per abitare la nostra contemporaneità». Un’opera, dunque, che sia «in grado di segnare non soltanto la recente storia della filosofia e, più in generale, del pensiero, ma soprattutto la realtà effettuale in cui ogni uomo si trova a vivere nel qui e ora dei nostri giorni».

Nel commentare il voto unanime dei membri della Commissione giudicatrice, il Presidente di Giuria, Adriano Fabris, ha dichiarato: «Bernhard Casper è una personalità di eccellenza della tradizione filosofica europea. Ha studiato con Heidegger ed è stato amico di Levinas. Il suo pensiero,fortemente ispirato alla riflessione ebraico-cristiana, riprende come suo tema centrale la possibilità del dialogo. Ed oggi un tale richiamo è indispensabile sia nei rapporti tra le religioni, sia all’interno delle nostre società».
Francesca Nodari, direttore scientifico del Festival, ha aggiunto:«È con grande entusiasmo che ci apprestiamo a vivere questi giorni carichi di emozione e di senso. Giorni, nel corso dei quali, Bernhard Casper ci offrirà il dono della sua presenza e della sua parola. Colse nel segno Emmanuel Levinas quando, dedicandogli uno dei suoi ultimi saggi, Nell’ora delle nazioni, lo definì “amico dal cuore grande e dall’alto pensiero”. Ad essere premiato – conclude Nodari – non è solo il pensatore, il filosofo Casper, ma insieme l’uomo, il Maestro. Di qui il nostro essere felici, la cui “intenzionalità – per usare le parole dello stesso Casper – è determinata in tutto e per tutto da quella di un ringraziare: nel vero “sono felice”, il ricevere passivo del dono e l’attivo realizzarsi nella gratitudine coincidono».
E sempre a Bernhard Casper – che offre l’ennesima testimonianza della grande dedizione da sempre riservata allo studio, alla trasmissione feconda del sapere e all’insegnamento – è affidata la direzione del Seminario di Alta Formazione: La dignità a partire da Simone Weil, rivolto a una decina di giovani studiosi meritevoli, che si terrà nelle giornate di lunedì 9 luglio e martedì 10 luglio presso la Sala Torbiere dell’Hotel Iseolago.

CHI È BERNHARD CASPER
Nato a Trier nel 1931, Bernhard Casper si è abili­tato nel 1967. Allievo di Bernhard Welte – del quale ha curato la Gesammelte Schriftenper l’editore Herder (l’edizione è divisa in 5 sezioni, per com­plessivi 15 tomi) – Casper è professore emerito di Filosofia della religione all’Università Freiburg im Breisgau. La sua ricerca, che va dal pensiero dialo­gico al plesso linguaggio e tempo si impernia su due linee metodiche costanti e dialetticamente artico­late: quella fenomeno-logico-ermeneutica (Martin Heidegger) e quella del «nuovo pensiero» (Franz Rosenzweig).
Per Casper l’oggetto della filosofia della reli­gione consiste fondamentalmente nell’evento della preghiera come «atto estremo di un essere umano razionale che si temporalizza». Questo oggetto pre­suppone la fede e Casper non nasconde il suo le­game con il cristianesimo, intendendo il pensare fi­losofico strettamente congiunto con la teologia per la comune dimensione ermeneutica. Inoltre la pre­ghiera rappresenta un evento universalmente com­prensivo, non dandosi religione senza preghiera. La preghiera qui è intesa come evento, la cui analisi rivela lo stretto legame con il linguaggio, mettendo in evidenza una peculiare relazione con l’Altro. Qui va precisato il concetto di Ereignis (evento), la cui differenza da quello di Erlebnis (vissuto) è così de­lineata: «Mentre il «vissuto» può rimanere nell’am­bito di ciò che è meramente interiore, del mera­mente soggettivo e privato, nel senso di «evento» l’accento è posto sul fatto che nell’evento l’uomo, che fa esperienza e comprende, viene strappato a sé e trascinato verso qualcosa che gli è estraneo e altro».
Dall’analisi della preghiera sia del singolo che della comunità e della festa, emergono temi tipici quali: l’attenzione, la temporalizzazione dell’uomo, la formazione del linguaggio, la corporeità, la quo­tidianità. Temi che trovano il loro fondamento nella storicità del pensiero, in una determinata esperienza religiosa, sulla quale Casper radica la possibilità di una Theologia philosophica.
Conosciuto dal pubblico italiano per numerosi saggi, frutto in particolare della sua partecipazione ai Colloqui Castelli di Roma e per le numerose con­ferenze tenute in molti atenei nazionali, Casper si è imposto nel dibattito filosofico contemporaneo proprio per la sua impostazione teoretica innova­tiva: «la quale, pur proseguendo la linea della tra­dizione ermeneutica – scrive Adriano Fabris nella premessa a Essere ed evento –, va al di là di essa e si confronta in maniera originale con il pensiero ebraico del Novecento. A Casper – continua Fa­bris – dobbiamo l’impulso decisivo che ha portato all’edizione delle opere di Franz Rosenzweig, il pensatore ebreo-tedesco che ha elaborato un neues Denken, un pensiero che risulta attraversato in ma­niera concreta dall’esperienza e dal linguaggio. A Casper dobbiamo inoltre la riscoperta nel nostro tempo di Ferdinand Ebner, il maestro austriaco pensatore del dialogo. E sempre a Casper la cultura tedesca deve l’introduzione nel dibattito filosofico post-heideggeriano, degli stimoli decisivi legati alla riflessione di Emmanuel Levinas – fondamentale il suo Angesichts des Anderen. Emmanuel Levinas. Elemente seines Denkens, Ferdinand Schöningh, Paderborn-München-Wien-Zürich 2009 (n.d.r.) – e di altri pensatori della fenomenologia religiosa fran­cese contemporanea».
Insignito del Dottorato honoris causa presso l’Institute Catholique di Parigi, Casper ha pubbli­cato in italiano le seguenti opere: Ermeneutica e teologia, Morcelliana, Brescia 1974; Evento e pre­ghiera. Per una ermeneutica dell’accadimento religioso, CEDAM, Padova 2003; Per una fondazione della teologia filosofica nell’evento, in «Humanitas» 3(2004); Passività e trascendenza nel pensiero di Em­manuel Levinas, in Etica, Religione e Storia. Studi in memoria di Giovanni Moretto, a cura di D. Ventu­relli, R. Celada Ballanti, G. Cunico, il nuovo melan­golo, Genova 2007, pp. 209-213; Rosenzweig e Hei­degger; L’esistenziale della tentatio, in Heidegger e San Paolo, a cura di A. Molinaro, Urbaniana Univer­sity Press, Roma 2008, pp. 31-55; Essere ed evento, Morcelliana, Brescia 2008; L’uomo disorientato e la ricerca della sua vera libertà, in F. Nodari (a cura di), Vizi e virtù, La Compagnia della Stampa Massetti-Rodella Editori, Roccafranca (Bs) 2008, pp. 71-94; Il pensiero dialogico. Franz Rosenzweig, Ferdinand Ebner e Martin Buber, Morcelliana, Brescia 2009; Sul senso del nostro corpo, in F. Nodari (a cura di), Corpo, La Compagnia della Stampa Massetti-Ro­della Editori, Roccafranca (Bs) 2010, pp. 23-46; La felicità, il dono e la fede, «Granelli», Massetti Rodella Editori, Roccafranca (Bs) 2011 e in F. Nodari (a cura di), Felicità, «Filosofi lungo l’Oglio», pp. 151-174, Massetti Rodella Editori, Roccafranca (Bs) 2011.

associazione_filosofi_3

francesca nodari – direttore scientifico
http://www.filosofilungologlio.it
info@filosofilungologlio.it
segreteria@filosofilungologlio.it
Francesca Nodari 338/6984088

biblioteca

Premi per l’estate

Libri segnalati dalle giurie –
BancarellaPremio Bancarella – 60. edizione
1. La voce del destino / Marco Buticchi. – Longanesi
2. Così in terra / Davide Enia. – Baldini Castoldi Dalai
3. Semina il vento / Alessandro Perissinotto. – Piemme
4. I poeti morti non scrivono gialli / Bjorn Larsson. – Iperborea
5. Il mercante di libri maledetti / Marcello Simoni. – Sperling&Kupfer
6. Prepariamoci / Luca Mercalli. – Chiarelettere

Laura_ParianiPremio Bottari Lattes Grinzane 2012
1. La valle delle donne lupo / Laura Pariani. – Einaudi
2. Tutta la vita / Romana Petri. – Longanesi
3. Paradiso e inferno / Jón Kalman Stefánsson. – Iperborea
sono i finalisti della seconda edizione del Premio Bottari Lattes Grinzane per la sezione Il Germoglio, dedicata ai migliori libri di narrativa italiana o straniera pubblicati nell’ultimo anno. (…) I tre romanzi finalisti della sezione Il Germoglio saranno ora sottoposti al giudizio di dieci giurie scolastiche (…) La cerimonia di premiazione si terrà sabato 13 ottobre a Palazzo Reale di Torino (grazie al patrocinio della Città di Torino).

Lo scrittore francese Patrick Modiano (…) è il vincitore della sezione La Quercia con il romanzo Dora Bruder, uscito per i tipi Guanda nel 2004. La sezione (…) riservata a un’opera di un autore affermato, dimostratasi nel corso del tempo meritevole di apprezzamento di critica e di pubblico.

Carmine_Abate50^ Premio Campiello – Finalisti
1. La collina del vento / Carmine Abate. – Mondadori
2. Più alto del mare / Francesca Melandri. – Rizzoli
3. Il senso dell’elefante / Marco Missiroli. – Guanda
4. Tutti i colori del mondo / Giovanni Montanaro. – Feltrinelli
5. Nel tempo di mezzo / Marcello Fois. – Einaudi

Premio Italo Calvino – XXV edizione (dedicato agli autori esordienti)Concorrenti segnalati dal Comitato di lettura:
Code a tratti sulla Via Lattea / Antonio Bigini
Le lune del cranio / Roberto Cosenza
Ael / Francesco Cozzolino
Caibele / Marco D’Alba
La bottega del pane / Lucio Di Cicco
Storia vera di un killer nano / Cinzia Di Mauro
La figlia di Ulisse / Valeria Esposito
Qualche altra cosmicomica. Racconti dal cugino di Qfwfq / Ilaria Ferramosca, Dario Mazzeo, Vittorio Rainone, Marco Villasmunta
Manuale tecnico per l’allevamento dei polli / Silvia Freddi
Il pesce appeso al soffitto / Roberto Gandus
Mia moglie ed io / Alessandro Garigliano
Ne ho sentito parlare / Matteo Giancotti
Campo interno / Andrea Guaitoli
Miscellanea / Marco Gualersi,
I meli gemelli fanno Bauhaus / Paolo Latini,
Non date udienza! / Maurizio Listone
La preda e altri racconti / Davide Martirani
Ho portato sulle spalle mio padre / Armando Minuz
L’inferno avrà i tuoi occhi / Silvia Montemurro
Alle sette di notte / Francesca Pirrone
Sarò breve (cose, persone, cani e altri scompigli) / Raimondo Quagliana
Il vuoto negli occhi / Roberto Risso
L’onda cieca / Roberto Scorza
Forte l’amore come la morte / Claudio Mario Tozzi
Testi tratti da:Premio Italo Calvino

Yang Lian37. Premio Nonino 2012
Il poeta cinese Yang Lian, lo storico inglese Michael Burleigh, il teologo svizzero Hans Kung e i Contadini degli Orti di Gorizia
sono i vincitori dei premi Nonino 2012. La giuria del premio è presieduta dal Nobel per la Letteratura 2001 V. S. Naipaul.
A Lian è andato il premio internazionale Nonino, ai Contadini degli Orti di Gorizia il premio Nonino Risit d’aur, a Burleigh il premio Nonino a un Maestro del nostro tempo e a Kung il premio Nonino 2011.

Premio Strega 2012. I dodici finalisti
Sono stati selezionati i dodici candidati alla sessantaseiesima edizione Premio Strega 2012, che sarà assegnato giovedì 5 luglio.
Tra i diciotto libri presentati lo scorso 11 aprile dagli Amici della domenica, ecco i titoli scelti dal Comitato direttivo del Premio Strega:
Strega
1. La logica del desiderio / Giuseppe Aloe. – Giulio Perrone Editore
2. Il silenzio dell’onda / Gianrico Carofiglio. – Rizzoli
3. Così in terra / Davide Enia. – Dalai editore
4. Nel tempo di mezzo / Marcello Fois. – Einaudi
5. La colpa / Lorenza Ghinelli. – Newton Compton
6. Malacrianza / Giovanni Greco. – Nutrimenti
7. Il corridoio di legno / Giorgio Manacorda. – Voland
8. La rabbia / Marco Mantello. – Transeuropa
9. La scomparsa di Lauren Armstrong / Gaia Manzini. – Fandango
10. La sesta stagione / Carlo Pedini. – Cavallo di Ferro
11. Inseparabili . Il fuoco amico dei ricordi / Alessandro Piperno. – Mondadori
12. Qualcosa di scritto / Emanuele Trevi. – Ponte alle Grazie

Comune di Ferrara
Servizio Biblioteche e Archivi
Biblioteca Comunale Bassani

» Premi per l’estate
Letteratura per ragazzi – Libri segnalati dalle giurie
CarminatiPremio Andersen 2012
Miglior scrittore: Chiara Carminati
Per saper coltivare e proporre con passione, cura e determinazione il linguaggio poetico per e con l’infanzia, anche intrecciandolo con altre arti e accompagnandolo con una riflessione teorica ampia e approfondita.

Miglior illustratore: Maurizio Quarello
Per aver dimostrato nel corso degli ultimi anni di essere un artista completo e capace, attento a cogliere le suggestioni – anche quelle più minute – del testo, adeguando così via via il suo segno ma sempre rendendosi riconoscibile. Per un’indubbia e nitida capacità tecnica e compositiva, frutto altresì di un attento lavoro di documentazione e una ricca cultura figurativa

0/6 anni
Francesca Pardi – Altan, Piccolo uovo, Stampatello (Vincitore)
Thé Tjong-Khing, Tortaintavola, Beisler
Claudia Rueda, No, Lapis

6/9 anni
Stian Hole, L’estate di Garmann, Donzelli (Vincitore)
James Flora, Il giorno in cui la mucca starnutì, Orecchio Acerbo
Arianna Papini, Chi vorresti essere?, Kalandraka

9/12 anni
Fabrizio Silei, Il bambino di vetro, Einaudi Ragazzi (Vincitore)
Elizabeth Taylor, Mossy Trotter, Biancoenero
Carolina D’Angelo – Marco Paci, H.H., Principi & Principi

Oltre i 12 anni
Siobhan Dowd, Il mistero del London Eye, Uovonero (Vincitore)
Germano Zullo, Il più grande calciatore di tutti tempi, La Nuova Frontiera
Hélène Vignal, Troppa fortuna, Camelozampa

Oltre i 15 anni (Nuova categoria)
Antonio Ferrara, Ero cattivo, San Paolo (Vincitore)
Gregory Hughes, Sganciando la luna dal cielo, Feltrinelli
Patrick Ness – Siobhan Dowd, Sette minuti dopo la mezzanotte, Mondadori

Miglior libro divulgazione
Pia Valentinis – Mauro Evangelista, Raccontare gli alberi, Rizzoli (Vincitore)
Pittau & Gervais, Primavera estate autunno inverno, Topittori
Beatrice Fontanel, La mia prima storia dell’arte, Sonda

Miglior libro fatto ad arte
Richard McGuire, Cosa non va in questo libro?, Corraini (Vincitore)
Jean-Luc Fromental e Joelle Jolivet, Schizzo in città, Il Castoro
Delphine Chedru, Il cavaliere coraggio, Panini

Miglior albo illustrato
Gek Tessaro, Il cuore di Chisciotte, Carthusia (Vincitore)
Jimmy Liao, La voce dei colori, EGA
Paloma Sanchez – Joanna Concejo, Quando non trovi la tua casa, Logos

Miglior libro mai premiato
André François, Chi è il più buffo?, Babalibri (Vincitore)
Gabrielle Vincent, Un giorno un cane, Gallucci
Carmen Martìn Gaite, Cappuccetto rosso a Manhattan, Salani

Miglior progetto editoriale
Le mille e una mappa un progetto di Luisella Arzani, EDT-Giralangolo

Miglior collana di narrativa
Extra a cura di Maria Chiara Bettazzi, Giunti

Premio speciale della giuria
Collana Il battello a vapore, Piemme

Premio speciale della giuria a Maria Paola De Benedetti. Per aver attraversato le professioni del libro nell’editoria ragazzi con competenza, diventando uno stimato punto di riferimento per la sua cifra di affabilità e rigore, riservatezza e cortesia.

BaccalarioPremio Bancarellino – 55^ edizione
1° classificato: Pierdomenico Baccalario, Lo spacciatore di fumetti, Einaudi Ragazzi
2° classificato: Fulvia Degl’Innocenti, Sopravissuta, San Paolo Edizioni
3° classificato: Andrea Bouchard, Magica amicizia, Salani
4° classificato: Sebastiano Ruiz Mignone, Il compleanno di Franz, Lapis
5° classificato: Cinzia Medaglia, Voglio essere Joel, Edisco

Fondazione Cassa di Risparmio di Cento
Premio letteratura per ragazzi – 33^ edizione

SgardoliSezione scuola primaria
1° classificato: Guido Sgardoli, Due per uno, Nuove Ed. Romane
2° classificato: Michael Morpurgo, Non male per un ragazzaccio, Editrice Campanila
3° classificato: Cristiano de Micheli, Melasia, Rizzoli

Sezione scuola secondaria di I ordine
1° classificato: Pam Munoz Ryan, Il sognatore, illustrato da Peter Sis, Mondadori
2° classificato: Guido Quarzo, Il bambino che guarda l’isola, Salani
3° classificato: Jacqueline Kelly, L’evoluzione di Calpurnia, Salani

IX concorso per illustratori
1° classificata: Manuela Simoncelli, illustrazioni dal libro La bambina del treno, San Paolo
2° classificata: Sophie Fatus, illustrazioni dal libro Buongiorno oggi, Principi&Principi
3° classificato: Daniele Fabbri, illustrazioni dal libro Econon, Coccole e Caccole

Autori segnalati
Sara Colautti E tu chi sei? Lavieri
Annalisa Serino La bilancia di Moquis, Artestampa
Paolo Rui dal libro Stupido Risiko, Carthusia

Comune di Ferrara
Servizio Biblioteche e Archivi
Biblioteca Comunale Bassani

concorsi

Quattro versi in padella

Quattro versi in padella
concorso di poesia
REGOLAMENTO AL CONCORSO
L’associazione Pragmata indice il concorso nazionale di poesia a tema, Quattro versi in padella, aperto gratuitamente a quanti vorranno presentare un componimento inedito di poesia in lingua italiana e dialetto.
Ciascun componimento* non dovrà superare il numero di 60 versi o 10 strofe. I partecipanti saranno liberi di esprimersi con stile e forma poetica che preferiranno, non essendo vincolati a metrica o rima.
I concorrenti dovranno cimentarsi nella composizione di una poesia il cui argomento sia una ricetta della cucina tradizionale italiana, regionale, straniera o di propria inventiva.
Si potrà presentare una ricetta per ogni occasione: banchetto di nozze, svezzamento bimbo, pranzo di lavoro, cena afrodisiaca, curativa. Si potrà parlare di singole pietanze, come dessert, antipasto, primo piatto, pietanza, contorno, ecc. Il tono espressivo potrà variare dal serio al faceto, dall’idilliaco al grottesco e si potrà proporre tra le righe un messaggio etico, spirituale, educativo. Si potranno evidenziare aspetti nutrizionali, curativi, dietetici.
L’elaborato dovrà essere dattiloscritto ed inviato entro e non oltre il giorno 31 dicembre 2012 a:
iniziativeletterarie@pragmata.info
Non verranno accettati quegli elaborati che non siano accompagnati da un breve curriculum letterario dell’autore, comprensivo di indirizzo, recapito telefonico e dichiarazione attestante il carattere inedito dell’opera, assumendosi la responsabilità su contenuti e paternità dell’opera presentata.
Gli elaborati ricevuti saranno selezionati da una giuria, il cui giudizio, inappellabile ed insindacabile, verrà comunicato ai soli autori prescelti. Le opere vincitrici saranno raccolte in un volume dal titolo Quattro versi in padella, che sarà edito da Edizioni Pragmata e messo in vendita sul circuito delle librerie on-line.
Il risultato della selezione verrà pubblicato sul sito internet di Pragmata e sulle pagine del suo profilo Facebook.
La presentazione del volume antologico, a cura dell’associazione Pragmata ed a cui interverranno personalità del mondo della cultura e dello spettacolo, è prevista a Roma nel mese di marzo 2013 in occasione del simposio che vedrà la partecipazione degli autori pubblicati sulla raccolta. Durante il corso del simposio verrà letta una selezione delle poesie più significative tra quelle pubblicate sul ricettario. Ogni autore presente alla cena riceverà un attestato di merito per la partecipazione al concorso.
Verrà inoltre assegnata una targa agli autori dei tre componimenti giudicati migliori in assoluto. I vincitori che non interverranno personalmente alla premiazione, perderanno il diritto al premio, che non verrà loro assegnato.
È prevista una quota sociale di partecipazione alla cena conviviale che precederà il simposio.
*La proprietà letteraria del componimento rimane dell’autore, tuttavia gli autori prescelti concedono all’associazione
culturale Pragmata il diritto di pubblicare la loro opera sul sito internet http://www.pragmata.info, sul profilo fb di Pragmata e
sull’antologia risultante dal concorso, senza aver nulla a pretendere come diritti d’autore.

editoria

Open call

La nona edizione di Artelibro Festival del Libro d’Arte si svolgerà a Bologna dal 21 al 23 settembre 2012 all’interno dello storico Palazzo di Re Enzo e del Podestà. Si rinnova l’appuntamento dedicato all’editoria d’arte, forte come ogni anno di una grande partecipazione di editori d’arte, librai antiquari, artisti, appassionati e professionisti del mondo dell’arte e dell’editoria (50.000 visitatori nel 2011).

Tema guida di questa edizione è Il collezionismo librario: raccogliere è seminare.
A Palazzo Re Enzo verrà esposto tutto ciò che è raro nel mondo dei libri: volumi antichi, pubblicazioni a tiratura limitata, pezzi unici creati dagli artisti, editoria di nicchia e sperimentale, editoria specializzata e riviste.
Il programma culturale sarà suddiviso come sempre in diverse sezioni: mostre, incontri professionali, presentazioni di libri e progetti, conferenze per il grande pubblico, laboratori e attività per ragazzi.

Novità di quest’anno, FRUIT. Focus on contemporary art, un progetto che indaga l’editoria self-publishing italiana ed internazionale.

Dopo l’edizione di Marzo 2012 in concomitanza con la Fiera del Libro per Ragazzi, caratterizzata da un ventaglio di proposte molto variegato, Fruit approda ad Artelibro con un focus specifico. Nato dalla collaborazione tra l’Associazione Culturale Crudo e Artelibro, questa edizione darà luogo a una specifica sezione della mostra mercato dove saranno esposte 50 realtà editoriali internazionali audaci e profondamente radicate nel terreno dell’arte contemporanea.

La partecipazione degli espositori, sarà facilitata dal fatto che non è necessaria la presenza del personale delle case editrici, degli artisti o degli autoproduttori in modo da alleggerirli dall’onere dell’acquisizione di uno stand singolo, del viaggio e dell’alloggio.

L’area espositiva, progettata da CRUDO in collaborazione con Artelibro, avrà la forma di un grande spazio collettivo all’interno di Palazzo Re Enzo e del Podestà dove le vendite saranno gestite da uno staff specializzato che si occuperà anche di fornire informazioni sulle edizioni in mostra e della loro supervisione.

Artelibro e CRUDO non tratterranno per sé nessuna percentuale dalla vendita delle edizioni.

Segnaliamo che le iscrizioni saranno accettate fino al 15 luglio 2012.

Per poter aderire all’iniziativa è previsto un contributo per spese di segreteria di euro 150 + iva.
Escluse le spese di spedizione e ritiro delle edizioni che sono da intendersi a carico dell’espositore, non saranno applicate ulteriori spese.

CONTATTI

per partecipare al bando
scrivi a:
irene.guzman@artelibro.it
Tel. 051269267 Fax 0512960748
http://www.artelibro.it

corso

Diploma di fumetto

SONO APERTE LE ISCRIZIONI AL
DIPLOMA DI SECONDO LIVELLO
“LINGUAGGI DEL FUMETTO”

Diffondiamo per conoscenza questa comunicazione:

Sono aperte le iscrizioni per il nuovo anno di “Linguaggi del fumetto”, corso di diploma di secondo livello attivo all’Accademia di Belle Arti di Bologna dal 2009. La scadenza per la presentazione delle domande è il 20 luglio.

Il corso, tenuto da professionisti del settore e da artisti riconosciuti in ambito nazionale e internazionale, mira in primo luogo a formare autori completi in grado di confrontarsi con i diversi linguaggi della narrazione per immagini, e le forme con cui questa ha saputo esprimersi fino ad ora, dalla narrazione di fiction a quella autobiografica, dal reportage alle forme di contaminazione con l’illustrazione, la grafica, il disegno e l’arte contemporanea, pur nella valorizzazione dello specifico linguistico, artistico e narrativo propri del fumetto.

Il corso da una parte è il logico completamento del triennio di “Fumetto e Illustrazione” inaugurato nel 2004 – primo e unico di questo genere nelle Accademie italiane – ma dall’altra è aperto a studenti che hanno desiderio di costruire una propria identità artistica nell’ambito nella narrazione a fumetti.
Particolare attenzione si darà alla costruzione di una poetica personale di ogni singolo studente, attraverso i più diversi stimoli culturali e un esercizio continuativo nei laboratori, e all’analisi approfondita di tutte le fasi in cui si articola la creazione di un fumetto – dall’ideazione al soggetto, dalla sceneggiatura alla realizzazione e pubblicazione.

I diplomati del corso specialistico hanno l’opportunità di proporsi sul mercato internazionale sia come fumettisti sia come collaboratori in realtà editoriali. Oltre ai diversi ambiti specifici legati al medium fumetto – sceneggiatura, lettering, colorazione tradizionale e digitale, character design – potranno trovare sbocchi professionali nella comunicazione visiva (manifesti, locandine, immagini coordinate), nella pubblicità (layout e storyboard) e nel settore del cinema d’animazione.

“Linguaggi del fumetto” è aperto a tutti gli studenti europei in possesso di un Diploma Accademico o di Laurea di I° livello e studenti provenienti da paesi extracomunitari con titolo di studio equiparato e riconosciuto.

Il corso prevede un numero programmato di 20 allievi. L’ammissione è subordinata a un colloquio attitudinale in cui presentare il proprio curriculum di studi e un portfolio dei propri lavori. È prevista l’eventuale attribuzione di crediti e debiti formativi agli studenti in relazione ai percorsi di studio effettuati.

PER INFORMAZIONI
www.ababo.it
www.linguaggidelfumetto.it

concorsi, fotografia

Un clic per la Delfini

Il 28 luglio 2012 scade il bando di concorso Un clic per la Delfini” per la selezione di 5 immagini fotografiche da utilizzare per la stampa di altrettante cartoline celebrative, in diffusione fino ad aprile 2013. Età minima dei partecipanti: 16 anni. Prevista anche la pubblicazione di un ebook. L’iniziativa rientra nel programma di celebrazioni del XX anniversario della biblioteca.
Presiede la giuria di valutazione degli elaborati il fotografo Franco Vaccari.


Biblioteca Delfini
Corso Canalgrande 103 – 41121 Modena

Tel. 059.2032940 – fax 059.2032926

Orari: lunedì 14-20; da martedì a sabato 9-20

www.comune.modena.it/biblioteche