editoria

I draghi di Toscana

I DRAGHI DI TOSCANA
Miti cristiani, superstizioni pagane, eroi e fauna di un’avventura simbolica
Press & Archeos
Toscana: terra di artisti, di eroi, di santi e…di Draghi.
La presenza di questi esseri mitologici, generalmente associati alle fiabe nordiche e al mondo fantasy, è alquanto diffusa nei territori d’Etruria. I dolci colli di Toscana, Umbria e Lazio hanno covato nei loro meandri esseri putridi e alchemici, nonché gli ambigui eroi, sospesi tra paganesimo e cristianesimo, che li annientarono. E non si tratta solo di novelle: talvolta queste presenze si sono fatte reali lasciando tracce indelebili, persino reliquie.
Ma quali ragioni si celano dietro la proliferazione di rettili fantastici in questi territori? La ricerca sull’argomento, ancora in gran parte inesplorato, ci ha condotto a spiegazioni curiose e articolate. La Toscana stessa, da questo punto di vista, risulta sfuggente e intimamente irrequieta, dotata di un drago ‘di una razza tutta sua’.
tra gli argomenti trattati:
IL DRAGO DELLA SELVA DI SANTA FIORA
SAN GUGLIELMO DI MALAVALLE
SAN GIORGIO RIFUGIATO A MONTORGIALI
IL SERPENTE REGOLO E L’ARCHETIPO DEL PICCOLO RE
IL DRAGO DI SAN DONATO E LA SALIVA LETALE
CRESCENZIANO, I DRAGHI APPENNINICI E L’ESERCITO ROMANO
IL DRAGO ALATO DI MONTECRISTO
L’ACCESA, UNA LOCHNESS IN TOSCANA
IL DRAGO GERIONE, TRA STORIA E LETTERATURA
e tanti altri
***
Altre novità disponibili sul nostro sito:
Cosa unisce popoli così diversi tra loro come i lituani, gli iraniani,gli inglesi e i popoli del nord dell’India? Da dove provenivano i misteriosi Indoeuropei? Quali sono le tracce remote che ancora
persistono nelle lingue moderne? E quali, tra le fantasiose ipotesi che sono state fatte sugli “ariani” hanno una reale base scientifica?
Rispondere a queste domande significa avventurarsi in una questione storica, archeologica e linguistica particolarmente complessa. Talvolta i “fossili” guida di questa ricerca saranno delle semplici parole, spesso ancor oggi in uso e troppe volte date per scontate; in altri casi dovremo attingere agli studi storico-archeologici, ed al vastissimo corpus dei miti e delle tradizioni europee ed indiane.
DVD
Nel 1314 a Parigi fu arso vivo Jacques De Molay, ultimo Gran Maestro dell’Ordine Templare accusato d’ogni genere d’eresia e tradimento. La storia, più o meno, la conosciamo tutti: i Templari sono da anni protagonisti in televisione e nell’editoria, e su di essi sono state avanzate le ipotesi più fantasiose…

Ma cosa c’entra Firenze con tutto questo? Ebbene, nella moltitudine di leggende dedicate ai Templari ce n’è una che sembra riguardare proprio la città toscana. Questa leggenda, rimasta segreta per secoli, racconta il recupero delle ceneri del Gran Maestro, condotte in “sacri luoghi” da misteriosi “fratelli” per essere venerate “come reliquie”. http://www.mediaframe.it/catalogo/dvd-le-ceneri-de-molay.htm

(…) Visita il nostro Catalogo

 

Per i contovendita potete contattarci a questa email.

Cordiali saluti

 

Mediaframe
V.le F.lli Rosselli 78
50123 Firenze
Tel. 055 2695931 – 320 0844343

e su facebook: gruppo “Press & Archeos”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.