Viaggi

Scozia selvaggia

Testo di Silvia Turrin

Allontanarsi dai ritmi frenetici delle metropoli grigie e convulse, per immergersi in un paesaggio straordinario, in cui i movimenti sinuosi o tormentati del mare si accostano a un cielo dalle sfumature mutevoli. Entrare in un mondo dove spiagge di sabbia cristallina, brughiere, falesie spettacolari si fondono e dove il passato convive placidamente con il presente: tutto questo si può assaporare visitando alcuni anfratti della Scozia, ancora lontani dal turismo di massa.

Scozia costa 3 300x225  Scozia da scoprire: benessere e relax nella natura

L’anima di questa terra circondata da acque cristalline, la si scopre addentrandosi nei piccoli villaggi, parlando con gli abitanti e immergendosi nella natura. Le Shetland, a nord delle isole Orcadi, sono caratterizzate da un paesaggio aspro, con faraglioni e voes (fiordi): habitat perfetto per una variegata fauna, composta da delfini, balene, foche, lontre e un’incredibile varietà di uccelli, che volteggiano vicino alle scogliere. Su queste isole il passato è ben testimoniato da numerosi siti archeologici, come i misteriosi “broch”: torri circolari dell’età del ferro, presumibilmente edificate a scopo difensivo. La più famosa e imponente è Mousa Broch, alta 12 metri.

Gli abitanti delle Shetland, come del resto tutti gli scozzesi, sono affabili e sempre aperti nel far conoscere la loro cultura. Nelle città principali (tra cui Lerwick), così come nei piccoli centri si possono incontrare numerosi artigiani, che sono veri e propri artisti: c’è chi realizza violini, chi caldi e morbidi capi di lana, chi tappeti. Per scoprire gli scorci mozzafiato e la natura di queste isole, si può partecipare al Festival delle passeggiate delle Shetland, che si tiene a fine di agosto. Musica e storie tradizionali vengono invece esposte alla fine di settembre, in occasione dello Shetland Storytelling Festival, appuntamento dedicato alla narrazione di racconti, inframmezzati o accompagnati da danze e canti.

Scozia costa 4 300x199  Scozia da scoprire: benessere e relax nella natura

Un altro luogo incantevole della Scozia è la penisola di Knoydart, definita da molti viaggiatori “l’ultima terra selvaggia del Regno Unito”. Questa definizione è semplice da spiegare: Knoydart  si può raggiungere solo in barca, essendo circondata su tre lati dal mare e racchiusa dai monti da un altro versante. Pochissime le anime che abitano questo sito: non vi sono strade, vi si trovano solo due villaggi e la natura può dominare in modo incontrastato.

Per maggiori informazioni clicca qui

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.