editoria

Novità mediaframe

LE CENERI DI JACQUES DE MOLAY
da Firenze all’Europa, la leggenda delle reliquie templari
DVD, Documentario.
Nel 1314 a Parigi fu arso vivo Jacques De Molay, ultimo Gran Maestro dell’Ordine Templare accusato d’ogni genere d’eresia e tradimento. La storia, più o meno, la conosciamo tutti: i Templari sono da anni protagonisti in televisione e nell’editoria, e su di essi sono state avanzate le ipotesi più fantasiose…

Ma cosa c’entra Firenze con tutto questo? Ebbene, nella moltitudine di leggende dedicate ai Templari ce n’è una che sembra riguardare proprio la città toscana. Questa leggenda, rimasta segreta per secoli, racconta il recupero delle ceneri del Gran Maestro, condotte in “sacri luoghi” da misteriosi “fratelli” per essere venerate “come reliquie”. 

Le Ceneri di Jacques De Molay furono dunque custodite a Firenze? Alcuni studiosi hanno proposto questa ipotesi, forti di testimonianze originali e di interessanti indizi. Ma per comprendere la leggenda dovremo passare prima in Scozia, ad Avignone e in Germania… Questo viaggio storico, geografico e al contempo psicoanalitico, permetterà di ricostruire l’esistenza di una tradizione emblematicamente europea.

contenuti: 
Il rogo e il recupero delle Ceneri
La storiografia medievale e rinascimentale
Dalla Francia alla Scozia neotemplare
La ricerca a Firenze e in Toscana
***
Altre novità disponibili sul nostro sito:
LIBRO

L’Ultima Cena, un motivo iconografico diffusissimo, uno dei più amati dagli artisti di tutti i tempi; ma cosa nasconde questo gruppo di personaggi riuniti ad un banchetto? Michele Rossi conduce il lettore in un viaggio curioso, in Italia e non solo, alla scoperta delle opere raffiguranti l’Ultima cena: possibile che a tavola vi sia anche una donna? E se si, di chi si tratterebbe? E se si trattasse di un banchetto nuziale e non dell’Ultima Cena?
Queste sono solo alcune delle domande che l’autore si pone esaminando il Cenacolo di Leonardo ed altri dipinti, riscoprendo antichi documenti che dettano le regole per la raffigurazione della scena sacra, e mostrando infine un’Ultima Cena ancora inedita al grande pubblico, dove è assente un elemento molto significativo… http://www.e-archeos.com/libri/fenomenologia-dellultima-cena.html

LIBRO
L’Ordine Templare fu ben radicato nelle terre di Toscana, dove ebbe importanti sedi nelle città e stazioni strategiche poste sulle principali strade, ma anche in luoghi isolati, quasi segreti. In Etruria i così detti «tempieri» ricoprirono importanti impieghi militari ed ecclesiastici e subirono infine i drammatici processi di Firenze e di Lucca. Per la prima volta in assoluto questo volume raccoglie la summa delle conoscenze sull’argomento, attraverso una ricerca storica ed al contempo archeologica, forte della conoscenza diretta e approfondita dei luoghi e delle fonti.

 

Per i contovendita potete contattarci a questa email.

Cordiali saluti

 

Mediaframe
V.le F.lli Rosselli 78
50123 Firenze
Tel. 055 2695931 – 320 0844343

e su facebook: gruppo “Press & Archeos”

Annunci
concorsi

Premio Internazionale di Filosofia

Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente.

Ad oggi – ha dichiarato Francesca Nodari, Direttore scientifico del Festival – possiamo solo anticipare che la manifestazione – incentrata sul tema quanto mai attuale della dignità –  passerà da dodici a quindici incontri, rispettivamente: tredici nella Provincia di Brescia e due nella Provincia di Cremona. Accanto ai Comuni già teatro delle precedenti edizioni: Brescia, Brandico, Castrezzato, Chiari (Fondazione Morcelli Repossi), Orzinuovi, Orzivecchi, Ostiano, Pompiano, Soncino, Villachiara, spicca l’ingresso significativo di cinque nuove realtà municipali: Barbariga, Cortefranca, Corzano, Erbusco e Travagliato. Partendo dalla Bassa bresciana e toccando le località rivierasche e/o attigue al fiume Oglio, per poi giungere alle estremità dei Parchi Oglio Nord e Sud, passando per la città di Brescia, il Festival approderà quest’anno, per la prima volta, in Franciacorta.
I relatori saranno, come è consueto, di elevata caratura e conosciuti dal grande pubblico.

Tra le novità di questa settima edizione, che si preannuncia ricca di appuntamenti e con un calendario molto fitto, abbiamo il piacere di presentare l’istituzione di questo alto riconoscimento, alla presenza del Presidente di giuria, Prof. Adriano Fabris, nella convinzione che si tratti di un evento che segna, quasi fosse un rito di passaggio, l’ingresso nella maggiore età di questo Simposio di Pensiero e di Parole capace, ogni anno, di catalizzare l’attenzione, la curiosità e l’attesa di un pubblico in costante aumento e di  provenienza trasversale, con la partecipazione di numerosi giovani».

«Siamo convinti – afferma il Presidente di giuria, Prof. Adriano Fabris – che l’idea di legare il premio ad un’opera particolarmente significativa per la Storia del pensiero e per la nostra contemporaneità, costituisca la peculiarità di questa benemerenza, con il valore aggiunto di avvicinare sempre più la filosofia alla vita delle persone e insieme di sollecitare la lettura di testi che per il rilievo delle tesi sostenute, la capacità comunicativa che le sottende e la tensione propositiva che le anima, sono da considerarsi dei classici del pensiero della nostra era».

LO STATUTO DEL PREMIO

ART.1 L’Associazione culturale Filosofi lungo l’Oglio istituisce, a partire dall’anno 2012, il Premio internazionale di Filosofia/Filosofi lungo l’Oglio. Un libro per il presente da assegnare all’opera di uno studioso che abbia elaborato, attraverso il suo pensiero, idee capaci di fornire agili strumenti per abitare la nostra contemporaneità. Saranno privilegiate, quindi, opere che sono state in grado di segnare non soltanto la recente storia della filosofia e, più in generale, del pensiero, ma soprattutto la realtà effettuale in cui ogni uomo si trova a vivere nel qui e ora dei nostri giorni.

ART. 2 Il premio consiste nel conferimento di una targa e nell’assegnazione di una somma pari a 2.000,00 euro. Il vincitore del premio sarà avvertito mediante lettera raccomandata non meno di quindici giorni prima della cerimonia di proclamazione, che avverrà nel corso del Festival Filosofi lungo l’Oglio, che si svolge tradizionalmente nei mesi di giugno e luglio di ogni anno. Condizione di assegnazione del premio sarà la presenza del vincitore.

ART. 3 Ogni membro della Giuria ha la facoltà di proporre un candidato o farsi portavoce di una candidatura esterna. Eventuali candidature possono essere segnalate alla giuria entro il 15 aprile di ogni anno facendo pervenire presso la sede dell’Associazione, sita in via Vittorie 11 a Villachiara (Bs), l’indicazione dell’autore e dell’opera con motivazione adeguata.

ART.4 Il premio sarà attribuito con decisione insindacabile da una Commissione giudicatrice composta dai Professori: Ilario Bertoletti – direttore editoriale Morcelliana e La Scuola, Azzolino Chiappini – Magnifico Rettore della Facoltà di Teologia di Lugano, Adriano Fabris (Presidente di giuria) dell’Università di Pisa, Amos Luzzatto – presidente emerito dell’UCEI, Aldo Magris dell’Università di Trieste, Salvatore Natoli dell’Università Milano-Bicocca, Francesca Nodari, direttore scientifico del Festival Filosofi lungo l’Oglio e Segretario del Premio, Maria Rita Parsi dell’Università e-Campus di Novedrate.

ART.5  Per quanto non previsto da questo bando valgono le deliberazioni della Commissione giudicatrice.
associazione_filosofi_3

francesca nodari – direttore scientifico
http://www.filosofilungologlio.it
info@filosofilungologlio.it
segreteria@filosofilungologlio.it
Francesca Nodari 338/6984088

concorsi

Ultimi giorni

56.MA EDIZIONE PREMIO MARINA DI RAVENNA 2012 Rassegna di pittura alla scoperta di giovani artisti
Scadenza iscrizioni 31 maggio

La Cooperativa culturale CAPIT di Ravenna in collaborazione con il MAR (Museo d’Arte della Città di Ravenna) promuove la cultura dell’arte contemporanea attraverso il Premio Marina di Ravenna dedicato alle opere pittoriche di giovani artisti

 

 

Scade il 31 maggio il termine per partecipare alla Rassegna di pittura PREMIO MARINA DI RAVENNA 2012, organizzata dalla Cooperativa culturale CAPIT di Ravenna con la collaborazione del MAR (Museo d’Arte della Città di Ravenna) e con il patrocinio di: Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Emilia Romagna, Provincia di Ravenna, Comune di Ravenna e Camera di Commercio di Ravenna.
La partecipazione è gratuita e riservata a pittori italiani e stranieri di età inferiore a 40 anni: le opere presentate dovranno essere inedite e non antecendenti il 2012, e potranno essere realizzate in piena libertà stilistica, ma riconducibili esclusivamente al linguaggio della pittura.

Sono ammesse opere pittoriche di formato non inferiore a cm. 70 x 80 e non superiore a cm. 100 x 120.

Per partecipare alla Rassegna, l’apposito modulo di iscrizione allegato al bando, deve essere compilato e spedito in busta chiusa entro il 31/05/2012 a: Premio Marina di Ravenna c/o CAPIT Via Gradenigo, 6 – 48122 Ravenna.

Al modulo di iscrizione deve essere allegato un CD, contenente:
– curriculum vitae e biografia dell’artista in formato .pdf;
– uno o più fotografie digitali (formato min. cm.15×20 a 300 dpi) del dipinto che si intende presentare. Le foto dovranno essere in alta risoluzione e di buona qualità per l’eventuale utilizzo nella fase di stampa del catalogo e dovranno riportare sul nome del file: nome, cognome, indirizzo dell’artista, titolo e tecnica di esecuzione dell’opera;
– ulteriori foto (almeno 4) di altrettante opere rappresentative del proprio lavoro artistico.
Una Commissione selezionerà sulla base del materiale fotografico e dei curricola pervenuti le 30 opere che potranno partecipare alla Rassegna.

L’esposizione dei 30 dipinti selezionati verrà allestita presso la Galleria FaroArte di Marina di Ravenna dal 23 agosto al 9 settembre 2012. Le opere saranno raccolte in un catalogo che sarà presentato giovedì 23 agosto durante l’inaugurazione della Rassegna.

Fra le 30 opere selezionate una Giuria qualificata sceglierà le 5 opere vincitrici ex aequo.

Il Premio. In omaggio ai cinque vincitori verrà allestita una mostra di più opere (una stanza personale per ogni artista), dal 7 dicembre 2012 al 6 gennaio 2013, al MAR (Museo d’Arte della Città di Ravenna). Anche per questa esposizione sarà prodotto uno specifico catalogo nel quale, oltre alla riproduzione dei dipinti esposti, verrà evidenziato il lavoro artistico di ogni vincitore.

La premiazione avverrà sabato 25 agosto 2012 alle ore 21 presso l’Auditorium del Centro civico attiguo alla Galleria FaroArte, alla presenza delle autorità locali, giornalisti e critici d’arte.

Per tutti i dettagli della Rassegna, è consultabile online la versione integrale del bando alla pagina
http://www.capitra.it/home.php?Lang=it&Item=marina+pittura

Informazioni e contatti:
Capit Ravenna
tel. 0544.591715 dal lunedì al venerdì ore 9-12
www.capitra.it | capitra@libero.it

****************************************************

Premio Ilaria Alpi 2012 – modalità di partecipazione

Mancano poco più di due settimane alla scadenza del Bando di Concorso, scadenza prevista per giovedì 31 maggio 2012.


Premio Giornalistico Televisivo Ilaria Alpi
 – Viale delle Magnolie, 2 – 47838 Riccione – tel. 0541.691640
www.premioilariaalpi.it – 
www.ilariaalpi.it – info@ilariaalpi.it – info@premioilariaalpi.it

libri

Intervento sociale e azione educativa

Bologna, mercoledì 23 maggio 2012
Aula Magna della Facoltà di Scienze della Formazione
via Filippo Re 6, ore 16

Presentazione del volume

Intervento sociale e azione educativa

Margherita Zoebeli nell’Italia del secondo dopoguerra

 

a cura di Carlo De Maria

(Clueb, 2012)

 

Ne discutono, con il curatore,

Carmen Betti (Università di Firenze)

Andrea Canevaro (Università di Bologna)

Tiziana Pironi (Università di Bologna)

Saluti di

Luigi Guerra, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione

Simona Lembi, Presidente del Consiglio comunale di Bologna

Marilena Pillati, Assessore alla Scuola del Comune di Bologna


Sono qui disponibili locandina e invito

 

Iniziativa promossa, in collaborazione con Clionet, dalla Fondazione Margherita Zoebeli e dal Centro educativo italo-svizzero di Rimini, con il patrocinio della Facoltà di Scienze della Formazione e del Dipartimento di Scienze dell’Educazione “Giovanni Maria Bertin” dell’Università di Bologna.

libri

Salone del libro

Presentazione del libro
“anche gli atleti meditano seppur di corsa”

di Maria Cristina Savoldi Bellavitis e Selene Calloni Williams

Domenica 13 maggio ore 13,00

Salone del Libro di Torino – sala Avorio

I proventi derivanti dalla vendita del libro saranno interamente devoluti al

CIP Lombardia, Comitato Italiano Paralimpico.


Questo libro è un gesto d’amore. Non un inno alla corsa, ma piuttosto un’esortazione a usare la nostra mente come fonte di vita. La meditazione e lo sport come chiave della felicità è il grande segreto che il libro rivela a tutti. La mindfulness, la via della pienezza mentale applicata allo sport ci apre straordinarie porte sul nostro potenziale.

Questo è uno di quei libri che spinge subito all’azione.

Se sei un amante della corsa troverai nelle pagine scritte da Maria Cristina Savoldi Bellavitis tanti spunti per confrontare la tua esperienza, per riconoscerti, per migliorarti da tutti i punti di vista, compresa l’alimentazione.

Nelle pagine scritte da Selene Calloni Williams troverai la poesia della meditazione come grande risorsa applicabile allo sport, scoprirai un mondo fantastico in cui è possibile viaggiare nello spazio siderale e perdersi nella pace più assoluta.

La meditazione e lo sport uniti, specialmente se praticati nella natura, aprono i canali all’ispirazione, rendono creativi: è tutta un’altra vita che chiunque può sperimentare con la semplice guida di questo libro.

Uomini di successo come Maurizio Dallocchio, vero e proprio guru della finanza – che ha partecipato alla stesura del libro con un capitolo scritto di suo pugno – testimoniano che fare sport in modo consapevole è una chiave per il successo in tutti i campi.

Anche gli atleti meditano… seppur “di corsa” è un saggio sul senso del correre, sul rapporto tra corpo e mente, sul superamento del limite, nello sport come nella vita. In ogni sport, come nella meditazione, c’è un momento in cui il corpo si trova in armonia con la mente. Si tratta di uno stato di semi-alterazione della coscienza nel quale le percezioni si dilatano, le sinapsi si allungano, i sensi sono rivolti verso l’interno. La vista è vacua ma vede tutto ciò che è l’essere, il sé. Uno stato di semi-trance che consente di vincere la fatica fisica. In presenza di particolari condizioni, questo stato si può manifestare come estensione della pratica sportiva. Visualizzare l’obiettivo prima della competizione è la precondizione. Oltrepassare la soglia della fatica, entrare nel dolore per annientarlo, superarlo, sino a dileguarlo del tutto è la conquista.

Attraverso la meditazione la mente trova quiete, il respiro si sospende, il corpo trascende. La mente è lo strumento che consente di superare ogni limite, di conseguire ogni obiettivo. Non importa quali siano le condizioni di partenza.

Il libro è impreziosito da una prefazione di Giacomo Leone, vincitore della Maratona di New York nel 1996; il secondo maratoneta italiano di tutti i tempi dal punto di vista cronometrico.

 

Anche gli atleti meditano … seppur “di corsa”.


Autori: Maria Cristina Savoldi Bellavitis e Selene Calloni Williams. Prefazione di Giacomo Leone.

– Editore: Edizioni Mediterranee, Roma

– Data di presentazione del libro: Salone Internazionale del Libro di Torino, 13 maggio

– Prezzo: 15 euro, 140 pagine

– dimensioni 17×24

filosofia, libri

Emmanuel Levinas

L’Associazione culturale Filosofi lungo l’Oglio è lieta di invitare la S. V. alla presentazione del libro di Francesca Nodari, Il pensiero incarnato in Emmanuel Levinas (Morcelliana), che si terrà venerdì 11 maggio 2012, alle ore 18, presso la Libreria dell’Università Cattolica, in via Trieste 17/d a Brescia.
Interverranno oltre all’autrice, direttore scientifico del nostro Festival, Adriano Fabris, ordinario di Filosofia Morale all’Università di Pisa e Tonino Zana, inviato speciale del «Giornale di Brescia».

associazione_filosofi_3

http://www.filosofilungologlio.it
info@filosofilungologlio.it
segreteria@silosofilungologlio.it

editoria

Libri a Modena

in Piazza Grande il 12 e il 13 maggio 2012:

La primavera stenta ad arrivare; invece, puntuale come sempre, arriva LIBRIAMODENA, la rassegna di editoria modenese giunta alla tredicesima
edizione. Invitiamo tutti a questa iniziativa, che continua a essere un appuntamento interessante e atteso dell’agenda culturale modenese. Una grande festa
del libro e dei lettori, organizzata dall’Associazione degli Editori Modenesi (AEM), che vede la partecipazione di numerose case editrici nate nel nostro territorio, affi ancate da associazioni operanti nella provincia di Modena che, nell’ambito della propria attività culturale, producono libri, riviste e pubblicazioni in genere.
I visitatori potranno aggirarsi, dalle nove del mattino alle otto di sera, tra gli stand degli espositori, sfogliare le centinaia di volumi esposti, conoscere di persona gli editori, incontrare gli autori durante le presentazioni di libri e avanzare – perché no – proposte editoriali. L’occasione è ghiotta per scoprire una realtà culturale spesso sconosciuta al pubblico e per avvicinarsi a una produzione editoriale ricchissima di libri di qualità, per una volta riuniti tutti insieme in una grande libreria all’aperto.
Durante la manifestazione verrà distribuito gratuitamente il secondo numero del catalogo di informazione libraria dell’Associazione, continuerà la campagna di tesseramento dei “Soci sostenitori”, verrà premiato il concorso scolastico “Racconti fuoriclasse 2012” e si potrà visitare una mostra storica di carte e documenti di editori e tipografi modenesi. Novità stuzzicante per i collezionisti e gli appassionati, sarà allestita una mostra di segnalibri curiosi e rari a cura del Circolo filatelico culturale “A.Tassoni” e verrà organizzato uno spazio aperto a tutti appositamente riservato al cambio/scambio di segnalibri… oltre a tante altre iniziative che vi invitiamo a scoprire passeggiando in Piazza Grande.

Potete scaricare il programma qui

e il segnalibro qui

Argomenti vari

In viaggio nelle emozioni

Anche i sufi nel deserto come nelle città affollate ripetono ilMantra Madre . Lo fanno con la propria voce e con i propri suoni, a mezzo della propria musica e del proprio mondo simbolico, ma nel profondo il significato è il medesimo … ovunque.

Una grande rivoluzione sta nascendo dal profondo delle coscienze umane in ogni parte del globo. L’anima del mondo sta chiamando fortemente.

Sono tornata dal mio viaggio in Iran con ancora più fiducia nel futuro. Un movimento mondiale di risveglio sta nascendo oltre tutti particolarismi che separano le religioni e che sono solo strumentali al potere politico ed economico.

Ovunque ci sono uomini e donne che guardano ben oltre il materialismo, ascoltano la chiamata della terra e rispondono con un “Sì” impeccabile.

Non posso dirti altro in questa sede… ma le parole non servono a chi ha il cuore aperto e sa dialogare con il silenzio, con gli avi, con i sogni, con l’invisibile, con l’anima.

Il tuo contributo è fondamentale. Grazie della tua opera di portare il Mantra Madre nel mondo!

Sul numero della rivista Psychologies del mese di aprile puoi trovare un articolo che parla del Mantra Madre . Per tutto il resto fa sempre testo il sito della Nonterapia su cui puoi trovare tutti gli aggiornamenti e se hai domande o risposte non esitare a contattarci, scrivendo a info@nonterapia.ch

Adesso goditi alcune foto del viaggio.Clicca qui per vedere le foto

Se vuoi viaggiare con noi vedi sotto i prossimi viaggi in programma.

A presto!

Selene Calloni Willimas

biblioteca

Lettura di Simenon

Conosci Luci nella notte di Georges Simenon? Scritto nel 1953, è un noir di ambientazione americana: una notte di viaggio, una coppia in crisi, i fumi dell’alcol, l’incontro col ‘doppio’, un sorprendente epilogo. In Italia è pubblicato da Adelphi.

Se lo hai già letto, o desideri farlo prima del 19 maggio, in occasione di Nessun dorma, potrai partecipare al gruppo di lettura aperto su questo bellissimo romanzo breve.

Ognuno legge il libro per conto suo, poi ci si incontra per condividere i pensieri e le emozioni che la lettura ha suscitato. Elena Bellei, ‘maestra di gioco’, introduce e stimola la discussione.
La partecipazione
è libera e senza prenotazione.

Appuntamento sabato 19 maggio 2012 alla biblioteca Delfini (Zona Holden), dalle 19,30 alle 21,30.

Approfondimenti sul blog http://gdlbibliotecadelfini.blogspot.it/

 

Elena Bellei
E’
giornalista e scrittrice. Ha pubblicato Mater, dove finisce la terra (Incontri 2005), Tutte le forme che può prendere lamore (Incontri 2008), diversi testi teatrali (Nostàlghia, Quando Dio era una donna, Lontano dagli occhi, Bianca come una bandiera, Lasciate in pace in mio corpo) e curato i video 6 domande sulla vita, Il paese delle felci.

Biblioteca Delfini
Corso Canalgrande 103 – 41121 Modena

Tel. 059.2032940 – fax 059.2032926

Orari: lunedì 14-20; da martedì a sabato 9-20

www.comune.modena.it/biblioteche

festival

Notizie dal Salone

Un Salone internazionale del libro di Torino concentrato sullo stand D34

Il Salone Internazionale del libro di Torino che si apre il 10 maggio al Lingotto Fiere, ospiterà le iniziative di alcune delle migliori e più dinamiche realtà letterarie italiane che si ritroveranno tutte insieme allo stand D34 nel padiglione 1.

Insieme a Prospettiva editrice – che quest’anno festeggia i 10 anni al Salone – infatti si ritrovano l’agenzia letteraria Interrete specializzata in servizi editoriali; Abel Books con i suoi libri elettronici venduti in tutto il mondo; Prospektiva rivista letteraria unica nel panorama italiano; Book generation la trasmissione televisiva dedicata al mondo dei libri in onda su 40 emittenti regionali e Sky.

Allo stand D34 anche la Garfagnana editrice con molte novità direttamente dall’altra Toscana, quella chiusa tra le Alpi Apuane e gli Appennini, tra fortezze e rocche, tra cultura e tradizione.

Presso lo stand sarà anche possibile ritirare gratuitamente le copie degli ultimi due numeri del Giornale letterario, il bimestrale diffuso in tutto il paese con recensioni dei libri di autori emergenti.

Intorno allo stand graviteranno anche gli organizzatori dei festival letterari Tra le righe di Barga, Festivaletteratura di Calabria, Leggere Gustando di Castelnuovo di Garfagnana, Il Terracina Book festival, Un mare di lettere di Civitavecchia e Incipit a Novoli Lecce.

In programma presentazioni, eventi, degustazioni e la presentazione ufficiale dei bandi del Contropremio  Carver e del Premio Nabokov.

Durante il Salone del libro di Torino lo stand D34 sarà collegato con il mondo grazie ai social network costantemente aggiornati con fotografie, video e note.

Per seguirci basta cliccare qui

http://www.facebook.com/pages/Prospettiva-editrice/107922609230708

*******************************************

Intermezzi Editore al Salone Internazionale del Libro di Torino

Intermezzi partecipa insieme ai NEI – Nuovi Editori Indipendenti (Stand L17 Padiglione 2)

Da Giovedì 10 a Lunedì 14 maggio Intermezzi partecipa al Salone Internazionale del Libro di Torino, presso Lingotto Fiere in Via Nizza 280.
Stand dei N.E.I. – Nuovi Editori Indipendenti, L17 (Padiglione 2).

Passate a trovarci: potrete visionare tutti i nostri libri, acquistarli a prezzi scontati, fare due chiacchiere con gli autori, magari offrirci o farvi offrire un caffé. Abbiamo voglia di vedervi tutti in faccia!

Questi i nostri appuntamenti:

Giovedì 10 alle 14  presso il Salone, sala Book To The Future: Intermezzi partecipa al convegno “Lettori & follower. L’editore alle prese con Twitter”. Insieme alla direttrice editoriale Chiara Fattori intervengono Antonio Benforte (ISBN), Francesca Casùla (Aisara) e Antonio La Gala (GeMS).

Venerdì 11 presso il Barrito in Via Tepice 23/c: Festa dei N.E.I. – Nuovi Editori Indipendenti. A partire dalle 19:30, aperitivo con buffet e presentazione dei libri delle sei case editrici (Intermezzi, Caravan, Las Vegas, Neo, Miraggi e Caratteri Mobili). Noi presenteremo il nuovo romanzo di Luca Gallo che uscirà giovedì 10 maggio: Prossima fermata Trambusto.  
Introducono Mao e Noemi Cuffia (bookblogger come Tazzina di Caffè).
Presso il nostro stand al Salone sarà possibile ritirare la cartolina invito che darà diritto a un sconto sulla consumazione.

Sabato 12 alle 12:45  presso il Salone, spazio Clinic Dimensione Musica: presentazione di Io volevo Ringo Starr di Daniele Pasquini.  Con l’autore interviene Vanni Santoni.

Sabato 12 alle 20 presso il Salone, Sala Incubatore: presentazione di Prossima fermata Trambusto di Luca Gallo. Con l’autore interviene Clara Caroli, giornalista di Repubblica. Musica di Paolo Sasso. Letture di Alice Bertocchi.

Domenica 13 alle 17:30 nell’ambito del SALONE OFF, presso il Parco Ruffini, Viale Hugues davanti allo Stadio Primo Nebiolo: Luca Gallo, autore di Prossima fermata Trambusto, partecipa all’incontro “Scartando i confini” con Dan Lungu, autore de Il paradiso delle galline e Valeria Mocanasu, autrice di Straniera nella mia terra.

Intermezzi Editore
www.intermezzieditore.it

************************************************