Arte

Made in Italy

terrymay

Esposizione con asta di opere pittoriche e fotografiche aventi unico denominatore comune la dicitura Made in Italy (visibile nell’opera), come da etichetta.
Made in Italy può essere un paesaggio, Made in Italy può essere un ritratto, Made in Italy può essere un’astrazione… qualsivoglia opera fatta in Italia (e non) può essere Made in Italy.
“apporre la bandiera italiana, la dicitura “Italy” o “Made in Italy” su un prodotto è possibile per riferirsi alla parte imprenditoriale del “produttore”, mentre quella produttiva (manifatturiera, coloro che materialmente lavorano il prodotto) vera e propria può trovarsi ovunque.
Basta quindi che il prodotto sia “pensato o disegnato” se non tout-court “gestito” da un imprenditore italiano, per potersi tranquillamente fregiare di tale marchio, anche se questo è costruito in un qualsiasi altro luogo.
Attualmente il “marchio” Made in Italy è il terzo al mondo per notorietà, dopo Coca Cola e Visa.
Nel 2009 è stata emandata una legge per tutelare il Made in Italy: Il D.L. 135 del 25 settembre 2009 contiene l’art. 16 dal titolo “Made in Italy e prodotti interamente italiani”.
Da questo wikipediano assunto la mostra è un atto d’orgoglio all’amor patrio, alla manifattura e al genio italiano, alla bandiera e soprattutto all’asta.
Opere messe all’asta, sbandierate per poco, quel tanto che basta a sostenere, come un’asta, la bestialità (fatti non fummo a viver come bruti) della popolazione italiana. Cani! Il ricavato andrà ai cani*, mentre le perle del proprio amor patrio andranno ai porci: un mondo e un modo insolito di porci.
*artisti
*Oipa Italia Onlus – Sezione di Ferrara http://www.oipaitalia.com/sezioni/ferrara.html

Annunci

Un pensiero riguardo “Made in Italy”

  1. Gentile Redazione,
    vi invio notizia dell’Asta Benfit che si terrà giovedì 24 Ottobre alle 21:00 in Viale IV Novembre 9, a Ferrara, presso il Centro Servizi per il Volontariato.
    Le opere esposte in Made in Italy saranno vendute all’asta e i proventi andranno per metà all’Oipa di Ferrara e per metà divisa tra i 19 artisti che hanno aderito all’esposizione tenutasi presso la Terry May Home Gallery.

    Con preghiera di pubblicazione.
    Terry May

    +39 320.9019.341

    http://it-it.facebook.com/pages/Terry-May/241018927437

    https://www.facebook.com/pages/Terry-May-Home-Gallery/166541713400302

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.