fantascienza

Storie meravigliose

Si chiamava Wonder Stories la rivista che nel 1934 pubblicò Un’odissea marziana. Il suo editore Hugo Gersback non poteva sapere – nel dare alle stampe quel lavoro di un allora ignoto esordiente – che nel 1970 (ben 36 anni dopo), quando i membri della Science Fiction Writers of America votarono per scegliere i migliori racconti brevi di fantascienza di tutti i tempi, Un’odissea marziana si sarebbe piazzato secondo dietro a Notturno di Isaac Asimov: una fama che ancora oggi, a distanza di altri 40 anni, non si è oscurata. I motivi sono esattamente quelli che aveva indicato Lovecraft e che furono condivisi da altri grandi autori di fantascienza (Asimov in primis). Rompendo una tradizione che era incapace di immaginare un vero “altrove” (ma che proiettava semplicemente su altri mondi storie “troppo umane”), Weinbaum compì un vero balzo e descrisse un mondo alieno veramente “estraneo” al modo di essere e pensare terrestre, ma non per questo privo di una sua logica e di una sua coerenza.

DESTINI INCROCIATI

Purtroppo, un destino avverso attendeva Weinbaum.  Pochi mesi dopo aver pubblicato un’opera destinata a lasciare un’imponente traccia nel destino della fantascienza, modificando nel cuore l’immagine che si aveva di una possibile esistenza aliena, il giovane scrittore venne stroncato da una polmonite. Anche per questo Un’odissea marziana ha ancora più valore: unica densa testimonianza di una carriera stroncata sul nascere ma capace, nel poco tempo della sua attività, di scavare una potente linea di demarcazione tra un prima e un dopo e conquistandosi così lo statuto – eterno – di immancabile classico.

NOVITÀ GIUGNO 2011

UN’ODISSEA MARZIANA di Stanley G.Weinbaum

Delos Books, Odissea Fantascienza, pagg. 120, euro 10,00
» Un’odissea marziana sul Delos Store: -30% di sconto! http://www.delosstore.it/delosbooks/scheda.php?id=38843

Annunci
Contrassegnato da tag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.